LolloViola

Vuelvo al Sur

60 posts in this topic

LolloViola2_zpsq5matxac.jpg

disclaimer:

dopo la TREMENDA fine dell'avventura di Southend ho preso una pausa di riflessione,
durante la quale mi sono costretto a non aprire FM, non seguire la sezione, fare altro.

Poi ho smesso e sono tornato a casa.

mondo33h_zpss97eszw6.jpg

...o un po' più giù.

Share this post


Link to post
Share on other sites
6 ore fa, makka dice:

Ci sono, ovviamente

 

:birra: 

5 ore fa, Scud dice:

Ti seguo anche io!

..benvenuto, anche dall'altro account .asd 

4 ore fa, THEGLADIATOR dice:

We we we!!! .asd

uè uagliò bell sta carriera! .asd 

4 ore fa, molinaro93 dice:

Ti seguo!!

benvenuto!

1 ora fa, Andrew1684 dice:

Dove andiamo in Africa? :huh:

:facepalm: io metto la cartina dell'Italia meridionale e tu...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Adesso, Andrew1684 dice:

Hai detto un po' più giù...in basso c'è l'Africa a meno che non l'abbiano spostata in questi giorni -_-<_<:lol2:

un po' più giù di casa mia.............. :facepalm:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ottima scelta gli elefantini...certo che per la scelta della squadra per quanto riguarda il girone C per impersonificare una scalata coi fiocchi c'era l'imbarazzo della scelta! Continuerai la tradizione sudamericana del Catania?

Share this post


Link to post
Share on other sites

2193_zpsgcszkuav.png

Screen17.01.11.15.o630b_zpslrtgbvvu.jpg

Di clamoroso, al Cibali, è rimasto poco e nulla. Quella squadra che aveva vissuto, nella prima decade del nuovo millennio, una seconda giovinezza e sembrava poter rimanere al vertice della piramide italiana, lanciando giocatori e allenatori rincorsi da tutta Europa, è scomparsa, dopo retrocessioni, multe, penalizzazioni e vergogne varie, nel fondo del professionismo: il mappazzone della Serie C, dove vecchie glorie e piccolissime realtà si mischiano, talvolta cercando di emergere, più spesso per - semplicemente - sopravvivere.

Screen17.01.09.18.j9ywp_zpsr2dzcncc.jpg

Al mio arrivo la situazione è, a mio parere, disastrosa: un monte ingaggi decisamente ottimo per la  categoria, ma ripartito malissimo, tra contratti esorbitanti, giocatori sul viale del tramonto e uno staff talmente grande da fare provincia… unico lato positivo è l’assenza di debiti.

Screen17.01.10.18.ivxed_zps460u4ug7.jpg

Neanche passa la mezzanotte del primo giorno a Torre del Grifo e sono in molti a fare i bagagli, dimezzando le spese per far posto a gente più valida, nei limiti delle nostre possibilità.

Screen17.01.10.17.2s9sw_zpsfv0q9wxt.jpgScreen17.01.10.17.uib77_zpsww7jj0eb.jpg

Screen17.01.10.18.3yleg_zpssslbsqzh.jpg

Il risultato finale non è dei migliori, ma è il massimo che abbiamo potuto fare; la dirigenza non permette ampliamenti nell'organigramma, soprattutto ora che lo abbiamo sfoltito in tutti i suoi rami. Bisognerà metterci ancora mano pesantemente l'anno prossimo.

Screen17.01.09.23.t135u_zpsu57askk8.jpg

Instauriamo anche un rapporto di collaborazione con il Napoli, che speriamo possa dare buoni frutti e che, ad ora, è l’unica concessione ottenuta.

Screen17.01.10.17.k8qjk_zps9z7sbxz0.jpg

Taglia e cuci decisamente profondo e proficuo anche nella rosa; vi basti osservare la differenza tra la spesa degli ingaggi al mio arrivo e quella a mercato finito, che ci lascia anche parecchie possibilità di correzioni lungo la strada.

Presentazione Rosa

Screen17.01.10.17.7iz67_zps78uw8fho.jpg

I portieri sono Pisseri e Dossena, dalle abilità molto diverse, e si giocheranno entrambi il posto durante l’anno. Reparto difensivo dalla scelta abbastanza vasta: ai già presenti Dràusio, Mbodj e Bergamelli ho aggiunto Carbonell e Diaby (dati i bei ricordi di Southend) oltre all’esperto svincolato Bocaly, mentre, sulle fasce, a destra si alterneranno De Santis e Parisi, a sinistra Djordjevic se la giocherà con Nava, di proprietà dell’Atalanta.

Centrocampo numeroso, ma portato al vertice della categoria, con tante opportunità prese al volo sulla lista dei parametro 0. In rosa c’erano già capitan Biagianti e l’italo-argentino Scoppa, che ora si giocheranno il posto con N’Goyi, Celestino, Molina e Dogan; dopo un primo rifiuto, inoltre, a mercato quasi finito decide di accettare il prestito anche Locatelli.

Tra gli esterni offensivi c’è un giocatore tra tutti che ha stimolato la mia fantasia di allenatore: Andrea Russotto, probabilmente il top player di questo girone di serie C, subito blindato con un contratto triennale per evitare mal di pancia quasi scontati; assieme a lui c’è l’esperto Caetano Calil e i giovanissimi Chiesa, prestatoci dalla Fiorentina, e Di Grazia, già inseguito dall’Udinese. Infine, a guidare l’attacco bomber Paolucci, di ritorno da una stagione poco fruttuosa in Romania, e alle sue spalle due giovani pianticelle di vivai di A: Pinamonti dell'Inter e Pierini del Sassuolo.

Screen17.01.10.18.ub9o8_zpsuu6zxr7f.jpg

Precampionato breve, ma intenso, con il girone di Coppa Italia di Lega Pro a darci una mano per trovare la forma e affrontare, sin da subito, avversari del nostro livello; sugli scudi da subito Paolucci nei 2-0 con cui liquidiamo Siracusa e Akragas. Peccato per la scontata dose di infortuni che ci ritroviamo all’alba dell’esordio in campionato.

Ah, quasi dimenticavo… 

abbiamo 7 punti di penalizzazione, ma o saliamo in B sin da subito o il prossimo nome sulla lista dei partenti è il mio.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Copione anche te con Locatelli :lol2: Comunque piccolo consiglio, tieniti d'occhio Di Grazia che cresce molto bene e Russotto che per la C è un lusso anche se da me non ha mai sfondato anche perché il Catania non ci ha mai creduto fortemente

Ottimi gli innesti oltre che di Locatelli anche di Chiesa e Pierini...hai un reparto avanzato che fa paura a chiunque in terza serie

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!


Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.


Sign In Now