Crispino_91

Members
  • Content count

    116
  • Joined

  • Last visited

About Crispino_91

  • Rank
    Prendi il patentino
  • Birthday

Squadra del cuore

  • Squadra del cuore
    Roma

Recent Profile Visitors

441 profile views
  1. FORZA CATANZAROOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO
  2. Non vedo l'ora di vedere l'esordio in serie C
  3. NOVEMBRE Promozione Veneto - Girone D Risultato risicatissimo in squadra contro una squadra in zona retrocessione: non molto bene, per me. Tra l'altro Sakajeva persiste nel suo pessimo stato di forma e con questa sono quattro le partite in cui non ha segnato. Coppa Italia Promozione/Veneto - Quarti di Finale (Ritorno) Classico borgo medievale, che ospitò Carlo V prima della sua incoronazione come imperatore e fu teatro di scontri tra veneziani e tedeschi durante la guerra della Lega di Cambrai, Sendrigo segue la propria squadra con discreto interesse. Purtroppo ce la giochiamo malissimo: prendiamo subito gol e solo Sakajeva (rinsavito, grazie al cielo) ci porta ai supplementari. I calci di rigore, tuttavia, non lasciano scampo: ne sbagliamo due su cinque che ci condannano all'eliminazione. Dobbiamo assolutamente reagire. Promozione Veneto - Girone D Seconda partita interna, altro risultato sparagnino, altro gol di Seck. I ragazzi se la prendono molto comoda, visto anche l'ampio divario tra noi e la seconda classificata. A me non piace tutto questo rilassamento, siamo solo a novembre e sembra già che abbiamo vinto il campionato. E' imperativo restare concentrati. Andiamo a giocare ad Oderzo, ridente borgo trevigiano risalente all'XI secolo a.C. e citato da innumerevoli autori latini come Opitergium. Il nome è stato trasferito ai numerosi impianti sportivi, tra i quali anche lo stadio dell'Opitergina, squadra fondata dall'ex podestà locale e poi sindaco Eno Bellis nel 1946. Negli anni Ottanta ha giocato in C e in D e tra i suoi giocatori ha annoverato anche Luigi Del Neri. E' la nostra diretta concorrente alla promozione, o almeno una delle tante. E' però la più pericolosa, dato che approfitta della nostra lassezza per infliggerci un pareggio a pochi minuti dal termine. L'unica soddisfazione è il ritorno al gol in campionato per Sakajeva, del resto posso dirmi ben poco soddisfatto. Seconda trasferta consecutiva (chi ha redatto il calendario deve aver bevuto parecchio). Giochiamo a Vazzola, luogo di nascita del centrocampista anni Cinquanta Giovanni Costariol, cresciuto nelle giovanili della Roma e militato in Lazio, Barletta, Cosenza, Akragas e Tevere Roma. La Vazzolese è una delle squadre che sta sorprendendo, arrivando ad una tranquillissima posizione a metà classifica a ridosso dei play-off. Finalmente una prestazione brillante contro una squadra che sta facendo molto bene. In particolare mi ha fatto incredibilmente piacere la prestazione di Buriola, monumento a centrocampo. CLASSIFICA I nove punti di vantaggio sul gruppo delle play-off non mi lascia tranquillo, mancano troppi mesi per sentirsi sicuri del tutto. La prestazione contro la Vazzolese non deve restare una prestazione isolata. Intanto, il Falmec riesce ad uscire dalla zona play-out ma deve ancora combattere con il San Gaetano. TOP & FLOP Martin Ciaghi Il 24enne di Merano è diventato una presenza inossidabile sulla fascia sinistra. Crossa che è un piacere, dribbla, fa segnare in quantità e che lanci in area. La sua espulsione di qualche mese fa è solo un lontano ricordo e lui ha continuato a crescere partita dopo partita. Bernard Frimpong Il ragazzo era venuto per fare la riserva, era partito bene ma poi si è perso e ciò si è fatto sentire soprattutto in coppa. A meno che non arrivano sostituti preziosi nel mercato invernale dovrebbe restare, intanto gli ho chiesto di impegnarsi di più. Lui, con un sorriso sghembo, mi ha promesso migliori prestazioni. Speriamo.
  4. L'ASPETTAVO DA UNA VITA Peccato cominciarla dopo già due promozioni, dovrai spiegare un sacco di cose, ma sono fiducioso!
  5. OTTOBRE Promozione Veneto - Girone D In casa ospitiamo la Robeganse, che al momento naviga a metà classifica. Altra grande prestazione di Sakajeva, che mette a segno una doppietta in due tempi. Negli ultimi minuti corriamo il rischio con una grave disattenzione che manda Silva a rete. Alla fine, però, raccogliamo altri tre punti. Nata intorno all'anno Mille, Spinea sorge lungo la via Miranese, antica strada di collegamento tra Mestre e Padova. Qui nacque anche la celebre nuotatrice Federica Pellegrini. Al Salvador Allende, stranamente intitolato all'ex-presidente cileno, veniamo sorprendentemente fermati nel nostro primo pareggio stagionale. Partita priva di episodi salienti, se non un palo preso da Spahija nel primo tempo. Si poteva decisamente fare di più. Coppa Italia Promozione/Veneto - Terzo Turno (Ritorno) Chiudiamo il discorso qualificazione uccidendo i sogni di gloria del Cadidavid. Per circa 70 minuti sembra che la partita sia in perfetto equilibrio, poi il nigeriano Aloizie apre le danze, chiuse da un devastante uno-due firmato Seck-Pelati. Ai biancoazzurri resta solo il gol della bandiera con Sorrentino. Onore all'unico tifoso avversario venuto in trasferta. Purtroppo durante la partita Mazzarella si sloga la caviglia e dovrà restare fuori per un mesetto. A questo punto dovrò stare attento alle sostituzioni in attacco... Promozione Veneto - Girone D Questa partita a San Giustina era vicina a farmi morire, gloriosamente, sul campo. Dopo essere partiti benissimo con il gol di Pelati, ci facciamo superare in neanche mezz'ora. Pareggiamo con Seck all'inizio del secondo tempo, ma poi Gecchele riesce a compiere un clamoroso autogol. Lo mando sotto la doccia, faccio entrare Frimpong e Urbani: niente, la palla non entra. Poi l'ala riesce a pareggiare all'85 e, proprio a tempo scaduto, Seck ci fa ottenere un'insperata vittoria. Mi hanno fatto incazzare come una iena, ma ho dovuto anche ammettere che è stata una grandissima rimonta. In casa otteniamo un risicatissimo 1-0 con un San Gaetano veramente sorprendente. La squadra bellunese sta combattendo per un posto ai play-off, contro qualsiasi pronostico. Lo dimostra in una partita molto tirata, dove tira fuori le unghie e deve arrendersi solo ad una bella punizione di Buriola. Coppa Italia Promozione/Veneto - Quarti di Finale (Andata) Nel sorteggio di coppa otteniamo l'Azzurra Sandrigo, un'altra delle grandi di categoria. La prestazione è scarsa, rispetto a quella degli azzurri che a momenti passano anche in vantaggio. In attacco deludenti tutti, non me l'aspettavo veramente. Il ritorno è in casa loro, speriamo bene. Promozione Veneto - Girone D Se in coppa cominciamo a fare fatica, in campionato va tutto liscio come l'olio. La pratica Fossaltese viene chiusa già nel primo tempo, mentre nella ripresa conteniamo le loro poche offensive e spadroneggiamo in lungo ed in largo. Comincia a preoccuparmi la mancanza di reti da parte di Sakajeva... CLASSIFICA CAMPIONATO Dopo dieci partite guidiamo saldamente la testa della classifica, con un ruolino di dodici vittorie consecutive interrotte solo dal pareggio a Spinea. Dietro di noi, quella che dovrebbe essere la diretta rivale, la Union; anche se non è detto perché le posizioni dei play-off sono tutte attaccate tra di loro. In zona play-out continuano a trovarsi le altre due candidate alla promozione, Falmec e Sile, che persistono nella loro crisi nera. Non vorrei essere nei panni dei loro mister... TOP & FLOP Luigi Pelati Il ragazzo si è rivelato veramente fondamentale in più di un'occasione, con le sue sgroppate sulla fascia e anche qualche gol. E' anche grazie a lui se siamo arrivati ai quarti in coppa e piano piano si sta prendendo il posto da titolare a sinistra. Fatimir Sakajeva Da top a flop nel giro di un mese. Non so veramente cosa passa nella testa di Fatimir, ultimamente. Le sue ultime prestazioni sono state deludenti e sotto tono. C'entreranno forse quei suoi truci connazionali che sono venuti a trovarli al campo d'allenamento qualche settimana fa?
  6. @Matteo., evita di parlare bene di Sakajeva nella mia
  7. Come diceva il maestro Ferretti... E DAI, DAI, DAI!!!!
  8. Bella grafica, sembra quella di Tuttocampo. Facciamo un percorso simile, noi due.
  9. Forse meglio allenare in patria...
  10. Insomma, non molto diverso dal mio Portogruaro. Se non vinci, fai na figuraccia.
  11. COPPA ITALIA PROMOZIONE/VENETO - PRIMO TURNO San Nazario è un piccolo borgo nato sulle rive del Brenta. La partita sembra mettersi male a causa dell'espulsione di Govoni, che mi costringe a togliere Mazzarella per Cusin e a lasciare Frimpong da solo in attacco. Ed è proprio il senegalese a salire in cattedra, segnando la doppietta che ci permette di passare il turno. PROMOZIONE VENETO - GIRONE D La prima di campionato è ostica: giochiamo in trasferta contro una delle dirette concorrenti del girone. Località strana: è un comune strano e la sede del comune è nella frazione di Carità. Villorba fu uno di quei borghi a lungo contesi tra i signori medievali veneti e fu scenario di diverse battaglie del periodo risorgimentale. La partita è nervosissima, i cartellini si sprecano. Quando sembrava che riuscissimo a portarla a casa, nei minuti finali ci distraiamo e gli permettiamo di fregarci. Ovviamente nello spogliatoio ho caldamente espresso ai ragazzi la mia contrarietà. COPPA ITALIA PROMOZIONE/VENETO - SECONDO TURNO Vittorio Veneto: madre della vittoria più grande dell'Esercito Italiano e medaglia d'oro al valor militare per la resistenza contro i nazisti. Qui affrontiamo un'altra diretta contendente per la promozione, ma in coppa. Il Vittorio Falmec ha un nobile passato in serie C e D, ma la storia non impedisce di perdere sul campo. Un'altra doppietta di Frimpong e un bellissimo sinistro dai 25 metri di Longhi ci permettono di accedere al Terzo Turno, dove affronteremo in doppia sfida il Cadidavid. PROMOZIONE VENETO - GIRONE D Questa partita è indescrivibile a parole. La nostra prima partita casalinga dà spettacolo con tre rigori, di cui uno sbagliato, e un attacco letteralmente scatenato: Seck e Sakajeva segnano una tripletta a testa, interrotti solo da Macolino. La squadra ospite non scende mai in campo e non si rende mai pericolosa. E' il segno che siamo sulla strada giusta per vincere questo campionato. La settimana successiva torniamo a Vittorio Veneto e carpiamo un'altra vittoria: doppietta dell'albanese Sakajeva, che ha ormai superato Frimpong nelle marcature, nonostante un espulso e centinaia di cartellini gialli come consuetudine del calcio di periferia. Sono particolarmente contento della sua forma, è sempre bello vedere crescere un giovane così. Partita tra le più toste affrontate finora. La porta ospite sembra stregata: 23 tiri, solo tre nello specchio! Nonostante tutto, guadagniamo i tre punti anche oggi. Nel finale, ritorna finalmente Capitan Gecchele per fargli riprendere ritmo. Silea è un borgo antichissimo, risalente all'epoca longobarda. Fino al 1935 era chiamato Melma (perché ridete?), poi il re acconsentì al cambio di nome. Ce la caviamo con due rigori, a breve distanza l'uno dall'altro, segnati sempre da Sakajeva e poi la gestiamo tranquillamente fino alla fine. Non la migliore delle prestazioni offerte sinora, ma può andare. COPPA ITALIA PROMOZIONE/VENETO - TERZO TURNO (ANDATA) Frazione di Verona, cessa di essere comune nel 1927. Il nome deriva dalla famiglia che abitava la zona, i Davi. La squadra locale ci tiene molto in apprensione, ci nega più volte il gol e un paio di volte si rende anche pericolosa. Solo Galli la sblocca su calcio di rigore. Il ritorno ci sarà tra pochi giorni e dovremo stare attenti a non distrarci, ma piuttosto chiudere subito il discorso qualificazione. CLASSIFICA CAMPIONATO Guidiamo saldamente il girone con tre punti di vantaggio sulla sorprendente Spinea, che deve comunque guardarsi dall'Opitergina favorita e dalle altre sorprese del campionato. Deludenti Union e Vittorio Falmec, con la seconda che rischia addirittura di lottare per la retrocessione. TOP & FLOP Fatmir Sakajeva Partito in sordina, il diciannovenne albanese prende in mano le redini dell'attacco e sforna una rete dietro l'altra, aiutandoci a portare a casa 12 punti. Punta inamovibile dell'attacco, insieme a Frimpong. Fabiano Gecchiele Se il peggiore della tua squadra è chi è stato costretto a stare fuori per due mesi buoni, vuol dire che le cose stanno andando ottimamente. Attendo con fiducia il giovane capitano granata, anche se superato nelle gerarchie da Rolli.
  12. Macheda...ricordo bene quando uscì fuori come promessa nello United di Ferguson. Due mesi alla Samp ed era già finito. Speriamo che tu lo possa rinvigorire.
  13. Te tu l'hai scelto la squadra sbagliata...vedrai il tifo rosso! Maremma maiala! Ovviamente seguo.
  14. Come potete subito vedere, i primi commenti dei social sono abbastanza equilibrati sul mio arrivo qui nel Veneto e starà al sottoscritto trasformarli in commenti entusiasti. Questo è stato il nostro calciomercato: Ben 12 acquisti a fronte di una sola cessione, peraltro di un giocatore che non serviva alla squadra. Arrivano invece un portiere, una punta, un paio di difensori e svariati centrocampisti. Quindi, questa è la rosa del Portogruaro ad inizio stagione: Dopo aver mandato il suo predecessore in Primavera, Luka Gregori si prende il posto di riserva. Ha un buon potenziale, ma mi fido molto di più di Davide Verri, prodotto del vivaio granata. Del resto, tra i due è anche il più grande. Molti ragazzi, non dimostratisi all'altezza, sono stati mandati in Primavera a farsi le ossa e facendo posto ai nuovi arrivati. Considerato che userò un 4-4-2 (ringrazio unasquadra per le sue tattiche), le scelte più obbligate sono sicuramente Rolli e Cusin sulle fasce, con Teso e Dal Fiume centrali. Attendo fiducioso il rientro del capitano, Gecchele, infortunatosi con una frattura alle costole in allenamento. Dovrebbe tornare tra un paio di mesi. Avevamo bisogno di ampliare il centrocampo e l'abbiamo fatto, derubando in qualche caso un paio di nostre concorrenti. Macolino, in caso di emergenza, può anche fare il terzino; i nostri fiori all'occhiello sono però Urbani, Buriola e il vice Cervesato. Credo che con un centrocampo del genere possiamo competere ad alti livelli. Avevamo solo due punte prima dell'inizio del mercato, finiamo con tre. Di Natale è più probabile che non vedrà mai il campo, visto che il suo ruolo non è previsto e sto pensando di cederlo. Frimpong è un bonus, cercavo un centrocampista destro quando ancora non era arrivato Urbani e l'ho ingaggiato accorgendomi dopo che era più offensivo. Si è rivelato essere una sorpresa. I titolari sono ovviamente i gioielli Sakajeva e Seck, con Mazzarella pronto a subentrare nelle partite di coppa. Tutti i bookmakers ci danno come favoriti per la vittoria del girone. Staccati, nella zona play-off, ci sono Vittorio Falmec, Opitergina e Union, con ancora più staccato il Conegliano. Alle neopromosse non viene data alcuna possibilità di salvezza. Le nostre amichevoli sono state abbastanza positive, spicca in particolare il pareggio con il Rimini. La partita con il Castelvetro è stata la peggiore, Cervesato si è fatto espellere per doppia ammonizione nei primi minuti e da quel momento la squadra ha spento la luce. Mancano pochi giorni al debutto in panchina, nella partita di coppa contro il Valbrenta. Non vedo l'ora...