Bekvr83

Sognando notti magiche

Recommended Posts

PREMESSA

Lo sport è meraviglioso e genera tanti miti, alcuni di questi però restano nella leggenda non perché vincitori ma bensì perché hanno lasciato una traccia indissolubile; per quel che riguarda il calcio è sin troppo banale pensare alla meravigliosa Ungheria di Puskas piuttosto che all'Olanda di Cruijff - due volte beffata in finale mondiale - o la spettacolare Danimarca del 1986. Anche a livello di allenatori esistono dei miti che però sono entrati nella leggenda non tanto per quello che hanno vinto, spesso poco, ma per quello che hanno lasciato; la figura che crescendo mi ha più impressionato personalmente è stata quella di Velibor "Bora" Milutinovic, un uomo che definire istrionico è eufemistico ma è stato un assoluto precursore e ha fatto credere che l'impossibile se ci provi diventa possibile. Ha partecipato a cinque mondiali con cinque rappresentative diverse, per ben quattro volte ha superato il girone e nella sua prima esperienza ha guidato il Messico al suo più importante risultato continentale (quarti di finale, eliminato ai rigori dalla Germania Ovest poi vice campione) quindi è riuscito a mettere lo sconosciuto Costa Rica sulla cartina geografica del calcio (Italia '90, le Notti Magiche per l'appunto). Poi Stati Uniti, Nigeria ed infine il "battesimo" alla massima competizione calcistica della Cina, una capatina a regalare un sogno pure all'Iraq (semifinali di Confederation Cup sfiorate) in piena crisi di guerra; come avrete capito la carriera si baserà esclusivamente sulle nazionali e visto che siamo in avvicinamento al grande evento del prossimo anno cercherò di portarvi in clima :lookaround:

download.jpg

Spoiler

So benissimo che è un tipo di carriera ambiguo e che può annoiare, purtroppo ho poco tempo e se con i club è meglio essere costanti con le nazionali ci si può prendere tempi più "larghi" come nella realtà :soso:

    _____

LA GENESI DELLA CARRIERA

Niente di eclatante, il profilo iniziale è molto banalmente il mio: un mister 33enne italiano che il 31/07/2016 è alla ricerca di una panchina su cui iniziare la sua carriera dopo aver completato gli studi meritandosi il Patentino Pro Continentale (allenando solo nazionali non posso chiedere di fare i corsi e mettendomi come "giocatore dilettante" se volevo essere assunto dovevo giocoforza fare così) 

cifre%20mister.jpg

 

Ovviamente il sogno è quello di emulare il grande Bora, quindi giocarsi cinque mondiali e magari facendolo in più continenti possibili. Farlo nel 2018 pare missione impossibile, le panchine libere più prestigiose - tra cui Ghana e Costa d'Avorio - ovviamente non mi considerano e le uniche che risultano interessate sono Guyana (già fuori dalla corsa per la Russia), il Vietnam (idem) e la Libia; i nord africani invece sono in corsa ed optando anche per il fatto che seppur in guerra sono il paese più vicino a quello natìo ecco che la scelta cade sui Mediterranean Knights :huh:

assunto%20libia.jpg

 

La corsa alla coppa d'Africa del 2017 in realtà è già compromessa (qualificato il Mali) e pertanto non mi resta che preparami che da ottobre si inizia a sognare di andare a Mosca, l'urna non è stata generosa e le possibilità sono pressoché rasenti allo zero ma bisogna farsi coraggio e provarci :soso:

girone%20per%20mondiale.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 ore fa, Bekvr83 dice:

PREMESSA

Lo sport è meraviglioso e genera tanti miti, alcuni di questi però restano nella leggenda non perché vincitori ma bensì perché hanno lasciato una traccia indissolubile; per quel che riguarda il calcio è sin troppo banale pensare alla meravigliosa Ungheria di Puskas piuttosto che all'Olanda di Cruijff - due volte beffata in finale mondiale - o la spettacolare Danimarca del 1986. Anche a livello di allenatori esistono dei miti che però sono entrati nella leggenda non tanto per quello che hanno vinto, spesso poco, ma per quello che hanno lasciato; la figura che crescendo mi ha più impressionato personalmente è stata quella di Velibor "Bora" Milutinovic, un uomo che definire istrionico è eufemistico ma è stato un assoluto precursore e ha fatto credere che l'impossibile se ci provi diventa possibile. Ha partecipato a cinque mondiali con cinque rappresentative diverse, per ben quattro volte ha superato il girone e nella sua prima esperienza ha guidato il Messico al suo più importante risultato continentale (quarti di finale, eliminato ai rigori dalla Germania Ovest poi vice campione) quindi è riuscito a mettere lo sconosciuto Costa Rica sulla cartina geografica del calcio (Italia '90, le Notti Magiche per l'appunto). Poi Stati Uniti, Nigeria ed infine il "battesimo" alla massima competizione calcistica della Cina, una capatina a regalare un sogno pure all'Iraq (semifinali di Confederation Cup sfiorate) in piena crisi di guerra; come avrete capito la carriera si baserà esclusivamente sulle nazionali e visto che siamo in avvicinamento al grande evento del prossimo anno cercherò di portarvi in clima :lookaround:

qJhl9Sy.jpg

  Mostra contenuto nascosto

So benissimo che è un tipo di carriera ambiguo e che può annoiare, purtroppo ho poco tempo e se con i club è meglio essere costanti con le nazionali ci si può prendere tempi più "larghi" come nella realtà :soso:

    _____

LA GENESI DELLA CARRIERA

Niente di eclatante, il profilo iniziale è molto banalmente il mio: un mister 33enne italiano che il 31/07/2016 è alla ricerca di una panchina su cui iniziare la sua carriera dopo aver completato gli studi meritandosi il Patentino Pro Continentale (allenando solo nazionali non posso chiedere di fare i corsi e mettendomi come "giocatore dilettante" se volevo essere assunto dovevo giocoforza fare così) 

Pq74lTR.jpg

 

Ovviamente il sogno è quello di emulare il grande Bora, quindi giocarsi cinque mondiali e magari facendolo in più continenti possibili. Farlo nel 2018 pare missione impossibile, le panchine libere più prestigiose - tra cui Ghana e Costa d'Avorio - ovviamente non mi considerano e le uniche che risultano interessate sono Guyana (già fuori dalla corsa per la Russia), il Vietnam (idem) e la Libia; i nord africani invece sono in corsa ed optando anche per il fatto che seppur in guerra sono il paese più vicino a quello natìo ecco che la scelta cade sui Mediterranean Knights :huh:

zGpO1eR.jpg

 

La corsa alla coppa d'Africa del 2017 in realtà è già compromessa (qualificato il Mali) e pertanto non mi resta che preparami che da ottobre si inizia a sognare di andare a Mosca, l'urna non è stata generosa e le possibilità sono pressoché rasenti allo zero ma bisogna farsi coraggio e provarci :soso:

BMj3r1c.jpg

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
23 ore fa, Filo1512 dice:

Ti seguo, ovvio

Non si vedono le immagini però :ph34r:

grazie per la segnalazione scarsone :wub:

23 ore fa, Blublack94 dice:

Ti seguo anche io molto interessato! Andiamo a berci un po' di Vodka! :birra:

in Libia non penso che sia il massimo della vita, meglio nelle mie amate terre dell'Est! :wub:

18 ore fa, Scud87 dice:

Idea grandiosa, anche io da ragazzino ero molto affascinato da milutinovic  eil suo girovagare vincente. Ottimo partire dalla Libia, molto stimolante

in realtà non è che avevo molte scelte se non Guyana, Vietnam e Yemen .asd Bora mito assoluto, anche per le sue uscite non sempre "a modo" :ginoch:

45 minuti fa, AndreaultrasLazio dice:

Nooooo la Libia.....che spettacolo! :clapping::clapping:

Curiosissimo di vedere i giocatori

non vedrai dei gran campioni, promesso :lol2:

Share this post


Link to post
Share on other sites

LE INTENZIONI 

Prima di tutto bisogna cambiare il credo, inutile vivere tutte le gare chiusi in difesa sperando di resistere sino alla fine per strappare un punto che poi - in competizioni di qualificazione - è assolutamente superfluo: si giocherà a calcio, a costo di prendersi delle imbarcate contro nazionali più forti voglio instaurare una mentalità di gioco non dico offensiva ma quantomeno autoritaria. Questo vuol dire provare ad avere il pallino del gioco, sfruttare le qualità tecniche e di palleggio dei nostri migliori dato che fisicamente ed atleticamente giochiamo in un continente dove praticamente tutti ci distruggeranno; pertanto gioco lento, passaggi corti e si prova ad entrare in area di rigore per provare a far gol :soso:

uHKu2yk.jpg

Lo schema è un 4-1-2-2-1 con i due esterni d'attacco che giocheranno per accentrarsi sfruttando le sponde del fulcro del gioco; centrocampisti e terzini dovranno appoggiare le azioni mentre un trio resterà bloccato dietro per darci equilibrio in fase difensiva

JtNoCJH.jpg

_____

 

LA SQUADRA

Senza dubbio non brilliamo per talenti naturali e grandi campioni ma posso dire che siamo una discreta rappresentativa di medio basso rango africano, di certo serve molta organizzazione e tanta buona volontà per mettere in piedi qualche trappolone con le "big" ma non siamo nemmeno dei scappati di casa; per provare a fare un paragone europeo direi che posso essere considerato una sorta di Macedonia: ci batti, ma se non fai attenzione ti possiamo fregare qualche punticino :chewing:

I primi ad essere convocati sono questi 23, mancano di importanti solo un centrocampista centrale ed un terzino sinistro con solo il primo che dovrebbe avere i galloni del titolare. 9 dei 23 presenti in rosa giocano all'estero, dopotutto il campionato libico ha qualche problema per lo svolgimento in questo periodo.. :unsure:

oCZvz3t.jpg

Inutile che mi metto qua a presentarvi tutti gli effettivi, quindi vi presento solamente il neo capitano Mohamed Esnani che è un gladiatore che gioca in Tunisia e sarà il mio uomo di fiducia da utilizzare come schermo davanti alla difesa..

gdsRwyH.jpg

..e la "stella" di questa nazionale che in Italia conosciamo anche abbastanza bene: Ahmad Benali  

YuLoGhP.jpg

_____

 

LE PRIME USCITE

LIbia - Capo Verde (qualificazioni coppa d'Africa 2017): gara ufficiale ma nella realtà è una amichevole dato che siamo abbondantemente eliminate entrambe, partiamo fortissimo con Zubya che fa da sponda ed Elhouni colpisce con un destro potente dai 20 metri. Controlliamo il match in maniera agevole, rischiamo davvero poco e sopratutto abbiamo una identità e cerchiamo sempre di giocare come il 61% di possesso palla conferma; nelle battute finali arriva pure il raddoppio e l'esordio sulla panchina dei Mediterranean Knights è un vero e proprio successo! :drunk:

vpM6gQe.jpg

Finita la gara il nostro terzino sinistro rimarca che abbiamo fatto un impresa, vero che i capoverdiani ci dovevano essere notevolmente superiori ma l'entusiasmo mi sembra troppo: vittoria largamente inattesa, manco avessimo battuto il Ghana! .asd

elTW7C5.jpg

Per dovere di cronaca, il risultato finale del girone di qualificazione. Grazie a questa ultima vittoria abbiamo pure evitato l'ultimo posto, che grande soddisfazione :ahah:

Gs0Vqwn.jpg

 

Botswana - Libia (amichevole): sgambata contro una rappresentativa del nostro livello che dominiamo ma senza molta fortuna, infatti solo all'ultimo assalto il centravanti di scorta Soltau trova il guizzo vincente. La sua entrata in campo è stata determinante dato che aveva provocato pure il calcio di rigore poi sprecato; nella sostanza sono soddisfatto dato che è stata una sfida a senso unico :soso:

LUTNx4X.jpg

 

Bene, ora che si è fatto qualche esperimento e scelta la filosofia di vita si allacciano le cinture: iniziano le qualificazioni per Russia 2018 e il primo impegno è a Conakry, capitale della Guinea!! :lookaround:

Share this post


Link to post
Share on other sites
19 ore fa, Crispino_91 dice:

Strano tu non abbia convocato Gheddafi, era così forte...

guarda, visti gli attaccanti che ho a disposizione mi sarebbe potuto tornare anche utile :lookaround: :lol2:

17 ore fa, Scud87 dice:

Una partenza che dà buone indicazioni anche se forse c'è qualche difficoltà nel far gol

si, buone indicazioni ma davanti in proporzione facciamo troppo poco e quando si giocherà con le grandi può diventare un vero problema <_<

11 ore fa, AndreaultrasLazio dice:

Guinea sulla carta superiore a noi con la stella Kevin Costant...."se sbaglio mi corrigerete" cit.

decisamente superiore, le stelle sarebbero altre ma visto che tu l'hai invocato... :ph34r:

Share this post


Link to post
Share on other sites

GUINEA - LIBIA (qualificazioni coppa del Mondo 2018)

I padroni di casa dovrebbero essere il terzo incomodo alla lotta tra Tunisia e Repubblica Democratica del Congo per la corsa al mondiale; squadra che ha tanti giocatori in Francia e Belgio, i nomi più importanti sono chiaramente quelli di Keita del Lipsia e Bangoura del Vallecano oltre ad alcuni giovani molto promettenti come Diawara (Napoli) e Kamano (Bordeaux) fanno si che il futuro sia roseo per i guineiani :soso:

cLwaLep.jpg

 

Da parte nostra patisco gli infortuni dei due terzini titolari quindi rispetto alle gare del mese precedente devo cambiare mezza difesa, bene ma non benissimo :lookaround: per il resto non ci sono sorprese e confermo in toto il nucleo della squadra 

nXpJuXc.jpg

 

Loro sanno che questa è una gara da vincere senza storie se vogliono giocarsi le proprie chanches mondiali e schierano un 4-3-3 di gran valore sopratutto in mediana :mmm:

74taTB1.jpg

 

L'inizio è abbastanza traumatico con i padroni di casa che ci schiacciano e dopo aver fatto le prove ecco arrivare il gol con Costant che si inserisce perfettamente su un cross di Sylla dalla sinistra; passano solo 3' e sui sviluppi di un corner è lo stesso Costant a mandare la pratica in archivio. Loro attaccano fortissimo sugli esterni con i due terzini che sono praticamente due ali, solo nella ripresa prendiamo coraggio: un palo di Tajouri è un piccolo segnale di speranza al 66', poi al 73' ecco il netto rigore a favore nostro che Benali realizza regalandoci una timida illusione. Un tiro centrale da fuori di Mhadeb e un pallone non toccato da Saltou sotto misura le uniche emozioni prima del doppio giallo di capitan Esnani impegnato a recuperare un pallone per sognare ancora :rosso: sconfitta per una doppietta di Costant, dite che è meglio chiuderla qua? :facepalm:

n0GIzYU.jpg

 

Purtroppo il terzino destro non si è dimostrato all'altezza del titolare, troppo grave la sua mancanza sul cross che ha generato il vantaggio guineiano; i migliori alla fine sono il solito Benali e il portiere..

hklkZYj.jpg

..Nashnoush che si merita quindi la presentazione ufficiale :applause:

tx8K2CZ.jpg

_____

 

Seychelles – Libia (amichevole): A volte le federazioni ti organizzano amichevoli in dei postacci, questa volta però possiamo perdonarli .asd il clima di vacanza dura un bel po', solo alla mezz'ora riusciamo a passare poi nella ripresa con l'entrata in campo di Zubya che segna e provoca la punizione realizzata da Tajouri mandiamo i titoli di coda per un impegno utile a guadagnare entusiasmo nello spogliatoio ma inutile tecnicamente :soso:

HOxCujd.jpg

prima rete in nazionale per Ismael Tajouri, potenziale stella del calcio libico che milita nell'Austria Vienna :wub:

PPpXrB1.jpg

_____

 

Libia – Repubblica Democratica del Congo (qualificazioni coppa del Mondo 2018)

Nel match di apertura sono riusciti ad imporsi di misura sulla Tunisia mettendosi subito in vantaggio nella corsa verso l'obbiettivo russo; squadra fisicamente assurda ha tantissimi elementi di spicco che giocano tra la Premier League e gli altri principali campionati europei. Forse la star è il bomber Bakambu del Villareal ma la qualità è altissima :cry:

BdClXzp.jpg

 

Giochiamo in casa e non voglio assolutamente andare contro i miei dogmi: proveremo a giocarcela lo stesso, pazienza se alla fine ci faranno una goleada. Esordio in mediana per Al Badri dopo l'infortunio che mi ha privato di lui nei primi mesi, Belraysh passa sulla destra per mettere i centimetri di Dawood in mezzo alla difesa mentre toccherà a Mhadeb prendere il posto del capitano squalificato :soso:

M7n4Nl4.jpg

 

Loro sono molto superiori e giustamente il loro CT non vuole fare cose molto complicate, quando hai tutto quel ben di dio un semplice 4-4-2 basta ed avanza

v3mGuqS.jpg

 

Esattamente come contro la Guinea crolliamo per un improvviso uno-due nel giro di pochi minuti, questa volta però lo sviluppo del match è ben diverso. Dopo i primi rischi corsi sull'asse Bolasie – Bakambu prendiamo le redini del gioco e riusciamo pure a creare qualche azione pericolosa, all'intervallo è un zero a zero che quasi ci va stretto; purtroppo non usciamo dagli spogliatoi e se è vero che il loro gol è quantomeno fortunoso (rimpallo su un tiro di Imbula e Mbemba con tanta cu.o...re la mette dentro) la seconda rete è l'emblema della nostra svagatezza: lancio lunghissimo di Tisserand con Mputu che scatta e nessuno prova a frenarlo. Ci stiamo confermando quello che immaginavo, una squadra scarsa che ci prova ma non ci riesce :crying:

y6mpR7I.jpg

 

Dawood purtroppo non si rivela una scelta felice ma non ho difensori e l'infortunio di Ellafi (il terzino destro delle prime due gare) mi obbliga per forza a spostare le pedine e ho sempre una falla dietro; bene la mediana mentre davanti hanno faticato specie Tajouri che ha talento ma è molto incostante

V3SHK1k.jpg

La palma del migliore va' a Mhadeb anche per la buona prova offerta nella amichevole precedente :ok:

ii6iKD0.jpg

 

Bene terminate le partite ufficiali per questo 2016, il prossimo incontro degno di nota è tra 9 mesi (!!) e sarà quello con la Tunisia mentre nel mezzo ci sono una serie di amichevoli di cui farò un sunto rapido nel prossimo aggiornamento; si ripartià da questa situazione, a sorpresa la Guinea ha fermato i tunisini a domicilio..

iBxuy1b.jpg

..in virtù di questa graduatoria (al mondiale ci andrà solo la prima) mi pare doveroso dare una bella iniezione di fiducia a tutti :lol2:

NA9N9Kl.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grande inizio, continua così!

A parte gli scherzi, difficile fare di meglio con questa squadra. Più di giocarcela bene contro squadre come Guinea e Rep. Democratica è complicato

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sfida interessantissima, seguo!

Peccato per questo inizio, però vista la differenza di valori in campo contro Guinea e Congo sarebbe stato quasi impossibile sperare in risultati diversi.

Edited by Smølf

Share this post


Link to post
Share on other sites
13 ore fa, Crispino_91 dice:

Ma l'Indonesia nun c'ha un posto libero?

 

Mi sa che è ora di tornare a Giacarta...dove dovrebbero ancora esserci un certo giornalista e una certa soubrette...;)

Intanto molto male, se parliamo di nazionali dovresti pensare alla mitica golden generation persiana! :wub:

e comunque non disperare, il loro attuale CT è ballerino :lookaround:

xgLkmAw.jpg

12 ore fa, Scud87 dice:

Inizio di qualificazioni davvero complicato, potrebbe essere utopistico recuperare 

è utopistico recuperare, la cosa importante però è migliorare la propria reputazione per puntare a panchine più importanti :soso: il primo mondiale al massimo sarà nel 2022 per me -_-

7 ore fa, Filo1512 dice:

Grande inizio, continua così!

A parte gli scherzi, difficile fare di meglio con questa squadra. Più di giocarcela bene contro squadre come Guinea e Rep. Democratica è complicato

guarda, il rischio di perderle tutte non è nemmeno cosi remoto per la tua gioia :facepalm:

sicuramente, infatti per ora l'unico scopo è quello di fare il meglio possibile per aumentare la propria fama e trovare posti meno tristi dove fare il CT :soso:

5 ore fa, Smølf dice:

Sfida interessantissima, seguo!

Peccato per questo inizio, però vista la differenza di valori in campo contro Guinea e Congo sarebbe stato quasi impossibile sperare in risultati diversi.

benvenuto! :groupwave:

come detto sopra, proviamo a fare il meglio possibile e poi vediamo che porte si apriranno :lookaround:

Share this post


Link to post
Share on other sites

LA GESTAZIONE 

9 mesi di attesa per tornare a calcare il campo in maniera seria e quindi vi faccio un piccolo sunto di come li abbiamo vissuti (molto male :facepalm:

Tanzania – Libia (amichevole): Ultimo test del 2016 che inizia con una dormita collettiva che manda in rete l'ottimo Samatta del Genk; il capitano Esnani dimostra sangue freddo e si fa cacciare per doppia ammonizione, la rimettiamo in piedi con un inedito 3-4-1-1 e sembriamo quasi portarla a casa ma il palo ci nega la gioia. Nel finale Samatta tocca il secondo pallone di serata e nel mio CV posso orgogliosamente inserire una sconfitta in Tanzania dopo la doppietta di Costant :facepalm:

0EQGCxe.jpg

 

Si è giocata la coppa d'Africa 2017 e non sono mancate le sorprese e le delusioni come sempre, già fuori nei gironi corazzate come Costa d'Avorio ed Algeria con alla fine il Marocco che si impone come nuovo re del continente. Da segnalare che le mie tre avversarie nella corsa mondiale sono nelle migliori 8 rappresentative africane, la Guinea addirittura è giunta ad un passo dalla finale :soso:

Ovviamente alle Federazioni che hanno licenziato il loro sciagurato CT (Costa d'Avorio, Algeria e Ghana) ho provato a mandare il mio CV dato che domandare è lecito. Rispondere con una sonora risata invece non è molto cortese.. :affanc: 

6Pu2P72.jpg

 

Libia – Mali (amichevole): Impegno di lusso per aprire il 2017, a Bengasi arriva il Mali che solo due mesi prima si è fermato ad undici metri dalla finale del torneo continentale; provo a cambiare approccio chiudendomi un po' ma il risultato è desolante dato che alla fine il gol gli avversari lo trovano sempre (calcio piazzato, siamo una banda di nani) e noi non produciamo praticamente nulla se non quando torno all'idea originale. Bocciata la proposta, proveremo a giocare e non faremo i catenacciari sin dal calcio d'inizio :soso: :lookaround:

cZN5jPp.jpg

 

Etiopia – Libia (amichevole): Organizzata solo per tornare ad assaporare il sapore della vittoria si trasforma in un psicodramma :sad: gli etiopi ci dominano comodamente e il risultato è a dir poco sacrosanto, passiamo avanti poi siamo travolti senza alcun ritegno; mi arrabbio di brutto negli spogliatoi perché finché perdiamo con le nazionali di un certo livello impegnandoci posso lodarli, ma farci spazzar via da chi è nettamente peggio di noi non posso accettarlo :inca:

ZbHaWcF.jpg

 

Viene comunicato che il mondiale del 2022 (mio personale obbiettivo anche se non so ancora con chi .asd) non si farà in Qatar ma bensì in Marocco, i nostri vicini di casa hanno i soldi per farsi una competizione cosi importanti, modalità invidia ON in terra libica :naaaa:

hgpnybz.jpg

 

Intanto viene sorteggiato il girone per le qualificazioni alla coppa d'Africa 2019 in Camerun, abbiamo la fortuna di finire in quello a tre privo di testa di serie. È presto per pensarci (voglio valutare cosa ne pensa la Federazione e se si libera qualche panchina) ma qualificarsi ad una competizione continentale potrebbe aumentare la mia reputazione e magari aiutarmi a trovare posti di lavoro migliori in futuro; voi che ne dite? Apro il sondaggio: rimarreste a giocarvi la qualificazione alla coppa d'Africa? :mmm:

KChIfC4.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Oh che bel trio di partite .asd

Comunque, nelle qualificazioni alla coppa d'Africa chi vince il girone è qualificato? Perchè in caso resta, Uganda e Sao Tome le batte pure una rappresentativa del forum .asd

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now