frai92

Realtà 2.0

Recommended Posts

Salve a tutti, leggendo le vostre storie mi sono appassionato tantissimo e ormai frequento assiduamente questo forum. 

Sono amante di FM da un decennio ormai ma solo negli ultimi anni è diventato un'ossessione, forse perché crescendo diventa molto più di un semplice gioco che ti regalano per Natale o compleanno. 

Grazie al forum ho acquistato qualche giorno fa FM18 e sempre sul forum ho trovato il DB ampliato per quanto riguarda l'Italia.

Cosi, per la prima volta da quando gioco a FM, ho deciso di iniziare un'avventura del tutto nuova ed innovativa per me: 

Partire dal calcio dilettantistico ed in particolare dall'eccellenza siciliana. 

E qui veniamo al titolo della discussione: perché realtà 2.0?

Perchè la squadra con la quale sto intraprendendo questa nuova avventura è la stessa che ogni domenica vado a vedere nei campi di periferia, essendo vicino alla dirigenza, alla presidenza e ad alcuni fondatori del Club. 

In questa mia storia, iniziata già da un poco ma ero in dubbio se scrivere o meno sul forum, non troverete, almeno per i primi anni spero, nomi altisonanti, cifre faraoniche o vittorie di prestigiosi trofei. Quello che questa carriera può offrire è il sangue, il sudore e la passione che ogni fine settimana ognuno di noi mette nel giocare o semplicemente andare a guardare le partite del calcio dilettantistico nei campi di periferia, magari con una birretta in mano e una chiacchierata con gli amici/parenti giocatori a fine partita. 

Adesso, senza annoiarvi ulteriormente, farò il punto della situazione e nei prossimi aggiornamenti vi presenterò la squadra e la situazione in questo momento.

Edited by frai92

Share this post


Link to post
Share on other sites

Benvenuto ragazzo, sono molto contento che le carriere qui sul forum possano essere d'aiuto agli utenti che le leggono! Bell'idea partire dall'eccellenza, una scalata molto difficile ma che può darti notevoli soddisfazioni!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ovviamente ti seguo, in generale non amo le scalate lunghissime perchè richiedono tantissimi anni e noto che edizione dopo edizione praticamente nessuno riesce più a portarle al termine. Ciò nonostante mi intriga il fatto che conosci la realtà che vai ad allenare, pertanto eccomi! 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Signori buonasera. Piccolo aggiornamento contenente la rosa attuale, sulla quale non mi dilungo molto essendo per lo più gente sconosciuta; il modulo con cui ho deciso di giocare che per ora sta dando discreti risultati; la situazione attuale in campionato. Considerato che l'obiettivo societario era di evitare la retrocessione per ora posso ritenermi soddisfatto. Peccato per i tanti punti che ci separano dal 1 posto( promozione diretta in serie D) e dal 2 posto ( valido per i playoff).

2me1u6a.jpg168bi1x.jpg11hb5mo.jpg6e2moj.jpga1tstt.jpg14d3tbs.jpgIl 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Inizia il girone di ritorno

I GIORNATA DI RITORNO

Partita impegnativa ma non proibitiva che ci vede affrontare una buona squadra, partita per una salvezza tranquilla ma che adesso non naviga in ottime acque. Partita che scorre tranquilla e senza affanni sin dai primi minuti, quando prendiamo il pallino del gioco e al 21' il nostro giovane bomber ci porta in vantaggio. Arriva una decina di minuti dopo il raddoppio sempre ad opera del nostro lanciere. 3-0 prima dell'intervallo e pratica che sembra archiviata. Nel secondo tempo dormiamo un poco e rischiamo di subire una clamorosa rimonta che viene tuttavia prontamente sventata. 4-2 risultato finale e thè caldo per tutti.f1gm4l.jpg

II GIORNATA DI RITORNO

Trasferta impegnativa in un campo non certo facile come quello di Mazara. Squadra tosta e solida che già nel girone d'andata ci ha dato più di qualche grattacapo. Pronti al sacrificio e forse rassegnati a tornare a casa con al massimo un punticino. Sfoderiamo, invece, la più bella prestazione da inizio anno. Precisi, cinici, compatti, inattaccabili. 5-2 il risultato finale che descrive una netta superiorità. Per la verità fino al 40' del primo tempo creiamo molto e sprechiamo troppo ma una volta sbloccata la partita, la trasferta di Mazara diviene una piacevole gita per i nostri tifosi ed una partita di allenamento per noi. 3 punti e rientro a casa con il sorriso.

14aa2c8.png

III GIORNATA DI RITORNO

Altra trasferta tostissima. Facciamo visita ad una squadra molto forte e partita con i favori del pronostico per quanto riguarda la promozione in serie D. Il Dattilo Noir è una squadra forte, tecnica e molto vicina, per quanto riguarda le strutture e i giocatori, alla Paceco, suqadra vincitrice del girone l'anno precedente e militante in serie D. Partiamo molli, scarichi. Forse appagati dalla vittoria di sette giorni fa o forse con la testa alla prossima settimana quando in casa affronteremo la seconda forza del campionato nel big match decisivo per noi. Il primo tempo scorre veloce e senza emozioni. Negli spogliatoi striglio per bene la squadra, li guardo in faccia, uno ad uno, chiedo loro di dare tutto adesso, per continuare a credere in quel sogno che si chiama promozione. Il secondo tempo è una bruttissima copia del primo fino a quando il nostro leader e capitano trova il colpo vincente. Un tiro sporco, deviato da un difensore che si insacca dietro l'incolpevole portiere. 1-0! Dopo ci siamo solo noi in campo. La chiudiamo sul 2-0 e torniamo motivatissimi a casa. Tra sette giorni ci aspetta la sfida che può decidere il nostro campionato!o7u0et.png

IV GIORNATA DI RITORNO

La sfida che tutti aspettiamo. Non abbiamo dormito la notte, mi confessano i giocatori nelle ore che precedono la partita. Anche io non ho dormito, ma non glielo dico, voglio tranquillizzarli. "E' una partita come le altre. Il nostro campionato lo abbiamo già vinto." Lo dico ma non lo penso. Sono ambizioso, voglio portare questi ragazzi ancora più in alto. Stiamo scrivendo la storia, promossi due anni fa, salvi per miracolo la scorsa stagione, una rosa ridotta all'osso e dirigenza che ci implora ad inizio anno di evitare la retrocessione diretta....e invece ora siamo lì, 4 in campionato a 5 punti dalla seconda piazza valida per i playoff promozione. Il primo posto, promozione diretta, non sembra più essere alla nostra portata visto che abbiamo ben 7 punti da recuperare. Da ex giocatore so bene che questa partita vale una stagione, è una partita da dentro o fuori. Vincerla vorrebbe dire allungare la nostra striscia positiva ed inanellare ben 5 vittorie consecutive oltrechè riavvicinare il secondo posto e dare, quindi, morale ai ragazzi. Perderla significa terminare qui il nostro campionato. Sono dubbioso, sono piuttosto impaurito e temo seriamente di perdere la partita. Tutta la sera prima ripenso al modulo con cui andare in campo...il nostro bel 4-3-3 collaudato ma alle volte spregiudicato oppure un bel 5-3-2 coperto ma potenzialmente micidiale sei i terzini riescono a punire nelle ripartenze. Guardo i ragazzi negli spogliatoi, parlo con loro e alla fine mi convinco che non serve a nulla lasciare la via maestra. Siamo in casa e i nostri tifosi accorrono per vedere una bella partita allora che 4-3-3 sia! Cambierò solo qualche interprete.

Stringo la mano al mio collega e l'arbitro fischia l'inizio. Partita spenta e a tratti impaurita. Noi abbiamo molto più da perdere di loro e si vede. Siamo entrambe le squadre chiuse e compatte. Poche azioni dal goal in un primo tempo noioso. Negli spogliatoi striglio i ragazzi, li guardo in faccia uno per uno e gli ricordo che abbiamo un conto aperto con il Castelbuono che all'andata tra le loro mura amiche ci rifilò ben 4 goal. Sono l'ultimo a lasciare lo spogliatoio. Mi metto davanti la porta d'ingresso ed ad ogni giocatore o membro dello staff do il cinque. Il secondo tempo non sembra essere molto diverso dal primo. Inizia allora la giostra dei cambi. A mia disposizione ne ho 5. Decido di cambiare un terzino e un centrale. A centrocampo il nostro incontrista è ammonito, fuori subito, non possiamo rischiare di restare in 10. Staffetta anche in attacco. La nostra giovane punta sta soffrendo e allora largo all'esperienza. La nostra stella, Palmiteri, fatica oggi sulla sinistra ma a destra il giovane D'amico fa anche peggio. Dentro allora Arena, ex della partita e in un buon periodo di forma. Giochiamo meglio dopo i cambi ma non tanto da potere dire di meritare la vittoria. Minuto 81, una palla sporca arriva ad Arena, la mette dentro e Palmiteri la gira verso la porta, tutto lo stadio con il fiato sospeso, qualcuno in realtà già esultava ma...miracolo del portiere....tutti pensiamo ormai ad un 0-0 scritto....tuttavia sulla ribattuta il più lesto è Arena, proprio lui, proprio l'ex che va a siglare il più classico dei goal nel calcio: quello dell'ex. Oggi forse anche il più bello dei goal. 1-0 per noi! E così scorre la partita fino al liberatorio fischio finale. Noi esultiamo, i tifosi esultano, la squadra corre sotto la curva. Sembra una situazione trionfale e di fatto lo è. Tuttavia ancora il campionato è lungo e lo ricordo ai ragazzi. Domani però gli concedo la giornata libera e vedendo qualcuno bere una birretta per festeggiare, mi giro dall'altra parte fingendo di non avere visto e sorridendo torno a casa a riposare anche io.

10y1fgi.png

LA CLASSIFICA

Con le 5 vittorie consecutive e soprattutto con l'ultima fondamentale vittoria, riaccorciamo sul secondo posto valido per i playoff promozione. Difficile invece la corsa al primo posto visto che la capolista non sbaglia un colpo....Avremo comunque anche con loro lo scontro diretto.30m0ht2.png

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 17/1/2018 at 13:17, alex_91 dice:

Bellissima idea, ancora di più per chi come me ha sempre giocato su un campo di terra in prima categoria :wub:

Chiedo scusa a tutti. Nel primo aggiornamento sono stato poco garbato dimenticandomi di salutarvi ma sono nuovo nel forum e sto cercando di imparare tutto piano piano. Ti ringrazio, anche io ho frequentato e frequento assiduamente quei campi :)

Il 17/1/2018 at 14:40, tia204 dice:

Benvenuto ragazzo, sono molto contento che le carriere qui sul forum possano essere d'aiuto agli utenti che le leggono! Bell'idea partire dall'eccellenza, una scalata molto difficile ma che può darti notevoli soddisfazioni!

Grazie. Si, leggendo alcune delle vostre avventure ho trovato ispirazione e vi considero degli assoluti top ai quali ispirarmi. Speriamo di avere le giuste soddisfazioni :)

Il 17/1/2018 at 18:56, Scud87 dice:

Ovviamente ti seguo, in generale non amo le scalate lunghissime perchè richiedono tantissimi anni e noto che edizione dopo edizione praticamente nessuno riesce più a portarle al termine. Ciò nonostante mi intriga il fatto che conosci la realtà che vai ad allenare, pertanto eccomi! 

Ti ringrazio. Si è una scalata lunga e faticosa ma chi lo sa dove tutto questo può portarci!!

Il 18/1/2018 at 13:02, masu85 dice:

Eccomi... ti seguo anche io!!!

Grazie e benvenuto :)

Il 18/1/2018 at 13:06, Kroomor91 dice:

Ci sono! Sono nuovo anche io e farò presto una carriera dal basso quindi ovvio che ti seguo! 👍

Grazie e benvenuto. In bocca al lupo anche a te allora :)

17 ore fa, AndreaultrasLazio dice:

Presente! Il Parmonval l'ho affrontato da avversario in una carriera col Marsala su fm 17

Benvenuto. Ah bene. La tua ex squadra mi sta dando più di qualche pensierino ahah

Share this post


Link to post
Share on other sites

V GIORNATA DI RITORNO

Aggiornamento veloce in quanto abbiamo giocato solo una giornata di campionato prima del mese di riposo. Abbiamo operato sul mercato andando a completare alcuni reparti e lasciando partire chi era di troppo(Non mi dilungo molto sugli acquisti e le cessioni perchè parliamo sempre di giocatori molto ma molto modesti, buoni ovviamente per l'Eccellenza o al massimo la serie D). In classifica non cambia nulla perché vincono tutte le prime della classe. Disputiamo 3 amichevoli. La prima dominata e vinta; la seconda dominata (20 tiri ad 1) ma persa; la terza di prestigio perché credo che i ragazzi meritino un premio: perdiamo 0-1 anche questa purtroppo. Tra sette giorni nuovamente in campo per il campionato e per continuare un sogno che si chiama Promozione!!

29f2jp3.jpg4q4w7a.jpg33uvrjr.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Aggiornamento un pochino più corposo.

 

VI Giornata di ritorno

Giochiamo in casa una partita difficile contro la quinta forza del campionato. Ci separa una posizione in classifica. Vincendo li faremmo scivolare a 8 punti di distanza. La partita è difficile, non riusciamo a sbloccarla. Nel secondo tempo ci pensa il nostro leader e capitano che su rigore la sblocca. Portiamo a casa la vittoria con il minimo sindacale. 3 punti che fanno morale e muovono la classifica.jh8pjd.png

VII giornata di ritorno

Trasferta molto semplice in quel di Caccamo contro una squadra relegata nei bassifondi della classifica. Un facile 0-3 a domicilio che ci permette di continuare a sperare nella storica promozione in serie D.zkgvgm.png

VIII giornata di ritorno

Riceviamo in casa una squadra che staziona stabilmente a metà classifica. Partita che si mette subito in discesa grazie al nostro roccioso difensore centrare, Bonito, che su calcio d'angolo sigla l'1-0 per noi. Raddoppio intorno alla mezz'ora del primo tempo. Poi fila via tutto liscio come l'olio. Altri 3 punti, 9 vittorie consecutive e quasi record di punti e vittorie in Eccellenza. Stiamo facendo la storia. Ci prepariamo al meglio alla decisiva trasferta in quel di Mazara.34hvvkj.png

IX Giornata di ritorno

La sfida! Si perché si tratta di una partita decisiva. Una di quelle partite che danno il senso del "lavoro" che ognuno di noi, allenatori, svolge. Decido ancora una volta, con l'assenso dei miei giocatori, di affidarmi al 4-3-3. Giochiamo bene e il primo tempo sembra scivolare via senza troppi problemi, alla fine uno 0-0 a Marsala può anche andare bene. Non abbiamo fatto i conti con il nefasto destino e con gli errori di alcuni giocatori non in partita. Il nostro terzino sinistra, neo acquisto del mercato invernale, Paladino, decide di farsi rubare palla dentro l'area, appoggio facile per il bomber del Marsala e 1-0 per loro. Nel secondo tempo proviamo a riacciuffarla con i cambi ma niente di fatto. Torniamo a casa tristi, con la coda tra le gambe e forse amareggiati perché abbiamo voluto osare un pochino troppo. Non è tutto perduto, non ancora, ma adesso non possiamo più sbagliare nulla fino alla fine.154hpu1.png

Calendario e Classifica

Come dicevo ancora non è tutto perduto ma non possiamo più sbagliare. Tra le partite che restano, sicuramente la più difficile è quella con il Licata, le altre potrebbero essere alla nostra portata se giochiamo come sappiamo fare. In classifica, ancora parziale in quanto abbiamo giocato in anticipo, siamo tutti lì. Sarà probabilmente sfida a 3 per due posti. La prima sale direttamente e la seconda raggiunge i playoff. Viste le premesse di inizio campionato, trovarci qui in questo momento è un sogno ma noi non vogliamo svegliarci e anche raggiungere il secondo posto ci renderebbe orgogliosi. Finiamo qui per oggi, a presto.2wdzpc0.png2d9s7wp.png

Share this post


Link to post
Share on other sites

Concordo anche io sul fatto che sarebbe meglio salire diretti! Comunque vedo che quando vinci fai una marea di tiri, mentre quando perdi meno ma il possesso palla è sempre "pari" all'avversario. Magari un po' più di possesso nelle partite sfavorevoli può cambiarti la partita, loro tirano di meno e tu puoi provare a tentare il colpo vittoria. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 20/1/2018 at 00:47, Scud87 dice:

Siamo in piena corsa per la promozione. Certo che sarebbe molto importante salire direttamente visto che i play off di Eccellenza sono infiniti e complicatissimi

Eh si ne sono consapevole....speriamo bene. La stagione sta andando decisamente meglio di ciò che si poteva immaginare.

Il 20/1/2018 at 01:05, Kroomor91 dice:

Concordo anche io sul fatto che sarebbe meglio salire diretti! Comunque vedo che quando vinci fai una marea di tiri, mentre quando perdi meno ma il possesso palla è sempre "pari" all'avversario. Magari un po' più di possesso nelle partite sfavorevoli può cambiarti la partita, loro tirano di meno e tu puoi provare a tentare il colpo vittoria. 

Si hai ragione, ma la partita e direi più in generale la stagione, l'ho preparata così. Non abbiamo, e quasi nessuno eccetto il Marsala e forse il Castelbuono, palleggiatori all'altezza a centrocampo. Per questo motivo decido sempre di giocare di rimessa, recupero palla e ripartenza in contropiede. Il possesso palla non è sicuramente un'arma della mia squadra. Direi che preferiamo la fisicità e le ripartenze.

22 ore fa, masu85 dice:

Ottimo lavoro...peccato la sconfitta esterna contro il Marsala che ci fa perdere terreno proprio nei loro confronti; comunque andamento più che positivo!

Eh si non possiamo sicuramente lamentarci di come sta andando il campionato. Però arrivati lì adesso un pochino ci crediamo, speriamo bene....

Share this post


Link to post
Share on other sites

Finale di stagione.

Tutto d'un fiato in questo aggiornamento vivremo il finale di stagione con le ultime sei partite rimaste.

X Giornata di ritorno

Ospitiamo in casa una squadra temibile che ci mette parecchio in difficoltà chiudendosi bene e ripartendo velocemente. Partita bloccata sia nel primo che nel secondo tempi. Cambi che non fanno la differenza sperata purtroppo. Lo 0-0 sembra ormai apparecchiato. Ma Palmiteri non ci sta!! L'arbitro concedere un rigore, forse generoso, e proprio la nostra stella lo calcia alla perfezione. 1-0 per noi e corsa alla promozione ancora viva. Grazie a questa vittoria stabiliamo il record di vittorie della squadra nel campionato di Eccellenza.rw7y8m.png25q7rk8.png

XI Giornata di ritorno

Sfida durissima in trasferta e lo sappiamo. Giochiamo contro la quarta forza del campionato. Andiamo avanti due a zero. Sembra fatta. Invito i giocatori a scendere in campo più concentrati nel secondo tempo. Ed ecco la beffa...due rigori, uno più generoso dell'altro, e pareggio per il Licata. Perdiamo punti ed un'occasione per allungare proprio sul Licata in classifica. Paladino, terzino arrivato dal mercato, ci è costato una sconfitta con il Marsala e un pareggio con il Licata....giocatore da recuperare ma che per ora più che aiutarci ci fa del male....Prestazione alla Dott. Jekyll e Mr. Hyde ma non me la sento di dare tutte le colpe alla mia squadra...torniamo a casa stanchi e frustati ma consapevoli di essere ancora in corsa a 4 giornate dalla fine!! Piccola soddisfazione l'avere superato un altro record, stavolta di punti. Statistiche che lasciano il tempo che trovano ovviamente.352ps9l.png2iiwfgk.png

 

A quattro giornate dalla fine la situazione è la seguente:

n5r2bd.png

Marsala difficilmente recuperabile e con un calendario davvero abbordabile....Ci giochiamo i playoff con il Castelbuono. Il sorteggio ci mette davanti alle stesse squadre quindi sarà decisivo vedere chi sbaglia meno. Tutte e due non viviamo un buon momento di forma ma visto che abbiamo speso tanto è giustificabile.

XII Giornata di ritorno

Riceviamo in casa una squadra che stazione nella parte bassa della classifica...la differenza tra i due organici si vede nettamente. Prestazione brillante da parte nostra e un 5-0 che non lascia spazio a repliche. 3 punti e testa alla prossima impegnativa trasferta.2pzaeu0.png

XIII Giornata di ritorno

Trasferta che sapevamo essere impegnativa. Giochiamo in casa della squadra che ci ha eliminati dalla coppa e che anche all'andata ci ha fatto soffrire. La Pro Favara non ha nulla da chiedere ormai al campionato eppure fa una prestazione eccellente complice anche la nostra stanchezza. Usciamo sconfitti meritatamente anche se nel secondo tempo qualche occasione l'abbiamo avuta ma le punte sono state molto imprecise. Nell'ultimo periodo stiamo un poco peccando di concentrazione quindi decido di convocare una riunione di spogliatoio in settimana. La squadra sembra aver capito il mio messaggio, speriamo reagisca bene sul campo alla prossima partita. Intanto a causa della nostra sconfitta e della contestuale non vittoria del Castelbuono, il Marsala festeggia il titolo. Sapevamo che raggiungere il primo posto era difficile se non impossibile. Se vogliamo approdare in serie D ci toccherà passare dai Playoff.9r6j5h.png2zexp21.png

XIV Giornata di ritorno

Penultima giornata di campionato che ci vede affrontare un derby. Partita senza storia e senza nessun patema d'animo portiamo a casa i 3 punti fondamentali e pesantissimi che ci servivano. Dominiamo dall'inizio alla fine. Potevamo finire con un numero di goal in doppia cifra ma nel secondo tempo abbassiamo, giustamente, i ritmi. La riunione di spogliatoio settimanale sembra avere dato i frutti sperati. Archiviata questa partita, ci prepariamo agli ultimi 90' di campionato con questa situazione di classifica.29fuq6f.png2cgdgmv.png

XV Giornata di ritorno

Ultima partita della stagione. Una partita che vale tantissimo, che vale tutto forse. Vogliamo scrivere la storia e per farlo dobbiamo affrontare in trasferta una squadra che cerca punti salvezza. Non è sicuramente il finale di stagione che immaginavamo ma è quello che sognavamo, tuttavia abbiamo un'ultima partita più ostica del previsto.

La partita scivola via veloce ma senza nessuna emozione. Striglio i ragazzi negli spogliatoio ma niente da fare...Solo un goal annullato giustamente per fuorigioco nel primo tempo...Intanto il Castelbuono asfalta i nostri precedenti avversari.....In questo momento siamo fuori dai playoff....Dobbiamo trovare il goal decisivo, il goal della storia....Ci serve vincere....Siamo noi gli artefici del nostro destino ma oggi sembriamo spenti, impauriti, con le gambe molli. Iniziamo i cambi e allora dentro tutti i giocatori di talento e quelli più in forma ma anche così niente da fare...la partita non si vuole sbloccare!!!! Quando ormai quasi tutti ci stiamo rassegnando a quella che sarebbe una colossale beffa, una "Caporetto" quasi annunciata, ecco che arriva il lampo di genio....Minuto 86', il nostro capitano Rappa mette una palla filtrante per la nostra giovane punta Tritone che cade in area trattenuto da un difensore....Rigore!!! Tante proteste ma arbitro che conferma la decisione presa. Onestamente dalla panchina per me il rigore c'è ma si sa che, specialmente in queste categorie, questi contatti si possono fischiare come non fischiare....stavolta siamo stati fortunati. Sul dischietto si presenta il nostro leader tecnico, Palmiteri, al quale non tremano le gambe e nonostante il portiere avversario tocchi e intuisca il tiro, la palla entra in rete...1-0 per noi!!!!! 4' di recupero che sembrano non passare mai ma appena sentiamo il fischio ci sembra il suono più dolce e soave che abbiamo mai sentito. Esultiamo e facciamo festa. Per fortuna la sconfitta non costa nulla alla nostra avversaria grazie ai risultati negli altri campi. I nostri tifosi festeggiano con noi, abbiamo fatto la storia ma non vogliamo sicuramente fermarci, il nostro sogno inizia adesso. Torniamo a casa festeggiando sul pullman e purtroppo mi tocca subirmi un gavettone da parte dei miei fantastici giocatori!!r8waqp.pngizowhx.png33y15pl.png

Share this post


Link to post
Share on other sites

Playoff

L'urna, per la semifinale playoff, ci riserva una bella sfida contro una squadra calabrese ben strutturata: l'Acri. Tutte le partite da ora in avanti si affronteranno in campo neutro e saranno scontri diretti da dentro o fuori quindi testa bassa e pedalare per continuare a sognare. Nel frattempo giunge notizia che battiamo altri due record ( sconfitte e pareggi).2hnny2b.png2ujtta1.pngotl1cx.png

La partita è dura, difficile e noi non riusciamo ad esprimerci al meglio. L'Acri crea qualche sporadica occasione ma anche loro non si rendono realmente pericolosi. Sembra tutto scritto, uno 0-0 frutto della paura delle due squadre di scoprirsi...ed invece al 40' la nostra stella decide di cambiare il corso delle stelle e sigla una bellissima rete che ci porta avanti poco prima dell'intervallo. Negli spogliatoi chiedo ai ragazzi maggiore concentrazione e infatti dieci minuti dopo l'inizio della ripresa, ancora lui, ancora Palmiteri, raddoppia e ci porta avanti di due segnature. La partita poi scivola via tranquilla e noi siamo meritatamente ma inaspettatamente in finale playoff. ne8epl.png  

La finale playoff ci vede accoppiati con una squadra fortissima: il Barletta. Sorteggio non certo favorevole per noi....chi vince sale direttamente in serie D; chi perde può continuare a sperare qualificandosi per le ultime decisive partite che metteranno in palio l'ultimo posto utile per salire di categoria. (Sistema playoff lungo ed estenuante).15j3w4.pngIn settimana, anche su consiglio del mio vice, convoco una riunione di spogliatoio per ringraziare i ragazzi e caricarli per avere raggiungo un'inaspettata finale. Gli ricordo di giocare senza pressione e come sanno, mi ascoltano e concordano con me. La partita è molto simile a quella con l'Acri, squadre chiuse ed impaurite. Stavolta però la beffa arriva per noi, ancora una volta sullo scadere della prima frazione di gioco. Difesa che si fa trovare impreparata e che viene bucata da una palla filtrante, per l'attaccante del Barletta, solo davanti il nostro incolpevole portiere, è un gioco da ragazzi insaccare. Siamo sotto. Nell'intervallo striglio un pochino i ragazzi cercando di spremere le loro ultime energie, consapevole che una vittoria ci regalerebbe una storica promozione. Purtroppo nel secondo tempo non riusciamo a ribaltare il risultato nonostante i continui incoraggiamenti da bordo campo e il cambio di modulo, passiamo da un 4-3-3 ad un 4-2-4. Il nostro sogno non finisce qui, abbiamo ancora una chance ma sappiamo che adesso sarà durissima....abbiamo speso tante energie fisiche ma soprattutto mentali. Speriamo in un sorteggio benevolo.2z8t65c.png

Ancora una volta, invece, il sorteggio ci mette davanti ad una sfida proibitiva. Affronteremo una squadra sarda tostissima che ha eliminato, meritatamente, una squadra piemontese candidata alla vittoria finale. Proveremo a gettare il cuore oltre l'ostacolo e a dare sfogo alle ultime energie per non interrompere il nostro sogno.egb76h.png

La partita, nei primi minuti, è un monologo degli avversari. Noi non pervenuti, non scesi in campo. Sono quasi rassegnato a subire un goal da lì a poco. Invece una ripartenza veloce e al 5', dopo avere subito tutto il tempo, siamo avanti. Purtroppo il vantaggio dura poco e la loro giovane punta (giocatore che dopo la partita decido di fare seguire ai miei osservatori perché potrebbe essere un buon rinforzo) su calcio d'angolo stacca indisturbato e pareggia all'8'. Partita che riprende la sceneggiatura già vista in avvio. Muravera che domina e noi che subiamo tantissimo. Ancora una volta però una situazione sporca ci da un vantaggio. Punizione per noi sulla loro trequarti, palla messa fuori dalla difesa ma sulla ribattuta arriva ancora un nostro giocatore che ricrossa in mezzo dove Arena si fa trovare libero da marcature ed indisturbato ci riporta avanti. Poco prima dell'intervallo arriva un'altra rete per noi. Finisce così il primo tempo, 3-1 per noi. Negli spogliatoi invito i ragazzi a rimanere con la testa nella partita nonostante i nostri avversari abbiano subito il contraccolpo psicologico. La ripresa è scialba di emozioni e quindi riusciamo ad approdare al turno successivo con una prestazione davvero da grande squadra.md2zra.png

Stavolta affrontiamo una squadra campana e per la prima volta siamo favoriti. Avremmo preferito affrontarli al posto del Barletta nella finale persa da noi per 1-0 ma purtroppo ci tocca scontrarci con loro solo adesso. 2d7t0g1.png

Manca una partita per una nuova finale. Non vogliamo certamente fermarci adesso. Siamo i favoriti ma non si vede assolutamente. Rischiamo di prendere una valanga di goal nel primo tempo, forse per la scarsa concentrazione, forse per la giustifica stanchezza fatto sta che dobbiamo ringraziare il nostro portiere per essere ancora in partita all'intervallo. Nello spogliatoio striglio i ragazzi e ricordo loro che possiamo scrivere la storia. Nella ripresa sembra non cambiare nulla...subiamo di meno perché esce fuori la nostra qualità tuttavia non riusciamo a segnare. Decido a sorpresa di sostituire la nostre stella, Palmiteri, ed al suo posto faccio entrare un'interessante ala che si è unita a noi solo a gennaio. Intuizione vincente, proprio lui, Pirrotta, firma il goal che sblocca la partita e ci porta avanti 1-0. Subiamo il ritorno degli avversari che però, nonostante ci provino fino alla fine non riescono a bucare il nostro attentissimo portiere. Finisce così e siamo ancora una volta in finale, altra occasione per ottenere la promozione, stavolta non possiamo fallire perché è l'ultima chiamata.531u6r.png

Sorteggio che ci vede davanti ad una squadra emiliana. Ce la giochiamo alla pari secondo i bookmakers. Arrivati a questo punto tutto può succedere, speriamo che la Dea Bendata sia dalla nostra stavolta.ngr0iw.png

In settimana convoco una nuova riunione di spogliatoio, stavolta chiedo ai miei giocatori di non fallire l'appuntamento con la promozione ma purtroppo loro non la pensano come me....credono di avere già fatto abbastanza e che questa partita vada affrontata con freddezza.....non posso biasimarli ma speriamo che questa riunione non abbia ripercussioni.

Partita bellissima ma si respira un'atmosfera elettrica, non a casa siamo ad una finale. Primo tempo dove entrambe le squadre decidono di affrontarsi a viso aperto ed occasioni che fioccano da una parte all'altra senza però trovare mai la via della rete. Nell'intervallo invito i miei giocatori a crederci perché stiamo giocando nettamente meglio!! Rientriamo in campo e bastano 5 minuti ai nostri avversari per svegliarci con una doccia gelata....ci facciamo cogliere impreparati in difesa e veniamo bucati....1-0 per loro....Incito la squadra da bordo campo, passo al nostro 4-2-4, invito tutti i giocatori a spingersi più avanti, non abbiamo più nulla da perdere. Abbiamo un'occasione clamorosa con la nostra stella, Palmiteri, che però non è in giornata...Sul ribaltamento di fronte subiamo il definitivo 2-0 che ci taglia le gambe e spezza definitivamente i nostri sogni di promozione. 

Non posso dire nulla ai ragazzi se non ringraziarli. Hanno fatto una stagione strepitosa, al di sopra di ogni aspettativa. Siamo stati la sorpresa, la favola di questo campionato di eccellenza. L'anno prossimo però, gli dico guardandoli uno ad uno, dobbiamo essere la realtà, dobbiamo vincere il campionato e salire di categoria evitando nuovamente la beffa dei playoff che ci ha avvicinato per ben due volte alla promozione salvo poi togliercela tristemente. Adesso concederò a tutti un poco di riposo e delle meritate vacanze mentre io mi siederò dietro la scrivania per scovare i giusti giocatori che ci permettano di fare il salto di qualità ed ottenere la tanto agognata promozione.rawxp2.png

Share this post


Link to post
Share on other sites

Prendere il Marsala era impossibile a poche giornate dalla fine, ma hai mantenuto i ritmi alti riuscendo a vincere le ultime sfide e permetterti di partecipare ai playoff... 

La partita con la Virtus Castelfranco purtroppo è andata male, mancava un soffio alla promozione ma loro sono scesi più decisi e (vedendo le statistiche) hanno dominato gran parte della partita, sicuramente il secondo tempo, rientrare dopo la pausa e subire gol subito può aprire due porte: la prima che i tuoi giocatori si rialzano e riprendono il risultato immediatamente, la seconda è che cedono agli avversari...

Dispiace sempre quando non si viene promossi dopo una grande stagione, comunque gran bel cammino per questa prima avventura, mi aspetto sicuramente un mercato di finitura visto che comunque la base della squadra c'è! Qualche colpo ben piazzato nei ruoli e con le caratteristiche giuste aiuterebbe molto.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now