• Announcements

    • LolloViola

      Nuovo utente? Leggi qui!   11/13/2016

      Per tutti coloro alle prime armi ed appena registrati, ecco una breve lista di linee guida che vi permetteranno un rapido ambientamento.
    • jefftribou

      FMBetting   09/12/2017

      Nasce l'area scommesse di FM.it dove i nostri esperti vi daranno tutte le dritte possibili. Iscrivetevi qui

Smølf

Members
  • Content count

    734
  • Joined

  • Last visited

About Smølf

  • Rank
    Allenatore locale
  • Birthday 07/05/1989

Profile Information

  • Sesso
    Maschio
  • Città
    Ferrara

Squadra del cuore

  • Squadra del cuore
    SPAL

Recent Profile Visitors

2,330 profile views
  1. The Way Of Vikings

    Hai evidenziato un aspetto sicuramente positivo, quello del rapporto tiri/gol che da un lato fa piacere per la precisione sotto porta, ma che dall'altro mostra anche le nostre difficoltà nel creare occasioni. Ora bisogna sicuramente migliorare se si vuole dominare questo campionato. Vero, in trasferta non siamo ancora riusciti a trovare una certa continuità di gioco e risultati. Alcune x in effetti sono di troppo visti i valori in campo. Lo spero, anche perchè da giocatori del genere ci si aspetta il gol quasi ad ogni match. Grazie! La rimonta col Varnamo è stata quasi irreale per come si è sviluppata, ma la felicità per aver ripreso una partita che sembrava persa evidenzia anche le mancanze avute in questa partita ed in questo inizio di stagione. La speranza è quella di riuscire a migliorare e trovare la quadratura della squadra. Grazie. Se la squadra ingrana sono convinto che potremo raggiungere i nostri obiettivi senza troppi problemi. Giusto, i tre punti sono fondamentali ma per ottenerne altri bisogna migliorare anche la qualità della prestazione.
  2. Nel segno di Kubi

    Non posso non seguire. Turkyilmaz è stato uno dei primi giocatori che vidi dal vivo allo stadio, anche se non me lo ricordo perchè avevo 4 anni. Spal - Bologna 1 a 1, stagione 1993 di serie B. Questo era il girone di ritorno, all'andata a Bologna (non c'ero, ero troppo piccolo per andare in trasferta ) Turkyilmaz segnò il gol del momentaneo 1 a 0 dei rossoblu che alla fine persero per 1 a 2 a causa dei gol di Soda e Nappi. Che ricordi che mi hai fatto tornare alla mente .
  3. The Way Of Vikings

    Giornata 4 Il Dalkurd è una squadra nata nel 2004 su iniziativa della comunità curda della città di Borlange che nel giro di poco più di 10 anni ha scalato tutti i campionati. Nella realtà è riuscita addirittura a conquista la promozione in Allsvenskan nel campionato che stiamo simulando in questo momento, quindi potrebbe rivelarsi un avversario ostico anche su FM. Le aspettative non vengono disattese e il Dalkurd ci da parecchio filo da torcere, giocando meglio di noi, ma un gran gol da fuori area del giovane Svensson ci consegna la vittoria. Nonostante i tre punti il gioco espresso non è stato esaltante e Andersson dovrà continuare a lavorare per trovare una strategia migliore di quella adottata oggi. Giornata 5 Il Degerfors non è una delle compagini migliori della divisione e non dovrebbe costituire un ostacolo troppo difficile da superare. In questo team ha iniziato la carriera Nordahl (leggenda del Milan) e fu anche il primo club allenato da Sven Goran Eriksson. Anche oggi si fatica e non poco per riuscire ad ottenere i tre punti. Quella che doveva essere una gara abbastanza facile si rivela invece più ostica del previsto, ma più per demerito nostro che per merito loro e alla fine è un loro autogol a decidere l'esito finale. Questo 4-4-2 usato ultimamente non sta dando i frutti sperati, quindi è meglio cambiare prima di farsi male. Giornata 6 In questa giornata incontriamo un'altra squadra fondata da una comunità di immigrati giunti in Svezia negli anni '60 e '70 dal medio oriente. Tant'è che anche il logo del club non lascia dubbi sulle origini: un sole alato sotto la scritta in aramaico Hudro Suryoyo b-Södertälje, traducibile in Club sportivo siriaco-aramaico a Södertälje. Dal punto di vista tecnico non ha giocatori di grande qualità e il loro obiettivo è più vicino alla lotta salvezza che ad ottenere la promozione. Torniamo a giocare con gli esterni d'attacco ed il centrocampo a tre e i risultati si vedono. Partiamo un po' a rilento, fermandoci sull'uno a uno a fine primo tempo, ma nella ripresa Ralani si scatena realizzando una tripletta. Nel complesso tutta la squadra si risveglia dall'intorpidimento iniziale riuscendo ad ottenere una vittoria dal risultato incredibile, e anche un po' bugiardo. Giornata 7 Il Varnamo non è considerato tra le squadre in lizza per la promozione ma fino adesso ha vinto tutte le partite, quindi non è da prendere sottogamba. La partita che viene fuori è da thriller, un 3 a 3 rocambolesco. Per 80 minuti l Helsingborgs è completamente in balia degli avversari e subisce tre reti senza quasi reagire, delineando quindi una pesante sconfitta. Le sostituzioni e il cambio di modulo non sembrano sortire effetti quando esattamente a 10 minuti dalla fine i nostri giocatori sembrano ricordarsi in un lampo di come si fa a giocare a calcio e iniziano ad assediare l'area avversaria. Penso di aver assistito a 20 tiri solo in questi ultimi istanti della gara e 3 vanno a finire in rete regalandoci un pareggio che sembrava ormai irraggiungibile. Purtroppo però Gyimah rimane pesantemente infortunato al 96' e dovrà rimanere ai box per 2-3 mesi. Dopo quest'ultima giornata Andersson ottiene il premio come miglior allenatore del mese. Un riconoscimento che fa piacere, ma il lavoro da fare per migliorare il gioco del HIF rimane ancora tanto. Giornata 8 Il Falkenbergs è retrocesso come noi nella scorsa stagione, ma non sembra avere i mezzi per risalire immediatamente ed anche gli ultimi risultati sembrano confermare questa impressione. Questa volta la gara si svolge in maniera più tranquilla e la vittoria arriva meritatamente. Cominciamo subito bene con il gol del giovane Abdu al 8' e in maniera un po' casuale gli avversari ci recuperano al 32', ma il pareggio dura poco. Appena le squadre tornano in campo dopo l'intervallo Abdu raddoppia e nel finale Essaisi rende il risultato ancora più rotondo. Al momento siamo quarti in classifica (ho dimenticato lo screen per questo aggiornamento ma dal prossimo ci sarà) e dobbiamo migliorare ancora molto se vogliamo vincere il campionato. Finora sia Gausdal che Amauri stanno un po' deludendo, ma onestamente non so quanto sia colpa loro e quanto delle scelte errate dal punto di vista tattico.
  4. Nel segno di Kubi

    Ci sono anche qua
  5. L'Impero dei Galletti

    Questo Bari sta diventando un vero e proprio schiacciasassi. Poi a Pellissier cosa vuoi dirgli? Fenomeno.
  6. The Way Of Vikings

    Dopo la coppa e due amichevoli, si parte finalmente con il campionato e andiamo anche a chiudere questa sessione di mercato. Giornata 1 La prima partita di campionato ci vede affrontare il Gefle IF, squadra retrocessa come noi dalla massima serie nella scorsa stagione. Cominciamo quindi con una rivale diretta alla promozione. I -4° si fanno sentire, ma il nostro Andersson da buon vichingo si presenta in panchina solo con la giacca del completo sopra una leggera camicia azzurrina perchè il freddo tempra. Purtroppo però i nostri giocatori invece sembrano subire lo shock termico nel primo tempo, subendo un gol e il possesso palla degli avversari. Nella ripresa però la squadra carbura e si fa più pericolosa, arrivando a strappare il pareggio nei minuti finali. Un esordio non esaltante, ma comunque un buon punto contro un avversario di livello. Giornata 2 La settimana successiva ci attende l'esordio casalingo contro il Trelleborgs FF. Una squadra che secondo i bookmakers si trova subito dietro quelle più quotate alla promozione. Il primo tempo è abbastanza intenso,con un gol per parte ma con una netta superiorità da parte dei nostri. I secondi 45 minuti non differiscono molto dai primi e la doppietta di Christensen ci regala i primi tre punti della stagione. Giornata 3 Iniziamo il mese di aprile contro una delle squadre di Goteborg, il Gais. Nel suo passato conta ben 4 scudetti e diversi trofei vinti, ma il presente li vede relegati in Superettan da parecchio. Quella che viene fuori è una partita piena di colpi di scena e con scelte arbitrali discutibili. Dopo poco più di 10 minuti dal fischio d'inizio viene concesso un rigore a dir poco dubbio ai nostri avversari, che quindi passano in vantaggio. Ci pensa poi Gausdal al 23' a ristabilire la parità, segnando il suo primo gol con la maglia del HIF. Nella ripresa il norvegese è il protagonista indiscusso, raddoppia e a 10 minuti dalla fine viene falciato brutalmente da un avversario che se la cava con la sola ammonizione. Il suo infortunio (non grave fortunatamente) ci costringe a giocare con l'uomo in meno poichè le sostituzioni erano state esaurite. Il Gais prende coraggio e da vita ad un vero e proprio assedio e come se non bastasse l'arbitro concede ben 6 minuti di recupero (che diventano poi 7 effettivi). Il pareggio purtroppo arriva intorno al 95' scatenando le ire dei tifosi ospiti nei confronti del direttore di gara. Fine Mercato Avete presente quando negli ultimi giorni di mercato non avete più molti fondi da investire e andate a osservare distrattamente gli svincolati? E magari provate a fare offerte a giocatori "curiosi" così tanto per fare? Ecco più o meno è questo il contesto in cui si è sviluppata una delle due trattative importanti portate a termine da Andersson. Si, è proprio lui. Amauri, 36 anni e più di un rimpianto nella sua carriera. Ormai a fine carriera l'italo-brasiliano ha deciso di accettare la nostra offerta di contratto: un anno con la possibilità di rinnovo dopo il raggiungimento di determinati obiettivi. Le qualità non si discutono e va ad aggiungersi al nostro parco attaccanti offrendoci ulteriori soluzioni tattiche, l'unica incognita viene dalle motivazioni. In fondo però avendo uno stipendio nella media e un contratto breve le possibili conseguenze negative sono contenute. Questi sono stati i movimenti nel complesso. In uscita c'è Olsson, difensore dalla qualità discutibili che abbiamo sostituito con un giocatore ben più interessante e cioè Joel Ekstrand. Astrom e Gronlund invece sono due sedicenni che vanno a rinforzare l'under 19 e che spero di mostrarvi nel prossimo futuro. Ekstrand è cresciuto nel Helsingborgs dove poi è stato prelevato dall'Udinese. In Friuli non è mai esploso e dopo appena 12 presenze in 3 anni viene mandato al Watford, dove ritrova continuità. La squadra inglese una volta raggiunta la promozione in Premier League non gli ha rinnovato il contratto e dopo alcune esperienze non molto felici in Championship si ritrova svincolato. Ora è tornato a casa, lui è felice e i tifosi anche. Le qualità e le motivazioni non gli mancano quindi ci aspettiamo molto da lui. Finisce quindi questa sessione di mercato ed ora la concentrazione va tutta al calcio giocato.
  7. The Way Of Vikings

    Ora bisogna sperare che Gausdal non soffra troppo il cambio di categoria. La coppa all'inizio l'avevo presa come un allenamento in vista del campionato, visto il poco tempo per le amichevoli, però una volta arrivati alla partita con il Goteborg un po' ci speravo nel colpaccio. Peccato ma abbiamo comunque ottenuto buone indicazioni. Tonnessen spero riesca a migliorare ancora, e il potenziale sembra andare verso questa direzione. Vorrei dare spazio un po' a tutti i giovani interessanti durante la stagione e sicuramente anche Larsson sarà tra questi. Vero, i segnali arrivati dalla coppa fanno ben sperare per il campionato. I numeri di Gausdal sono impressionanti e controllando su google ho visto che sono reali. Strano che durante la sua carriera nella terza categoria norvegese nessuna squadra importante norvegese lo abbia preso. Speriamo che gli acquisti si rivelino azzeccati a ci aiutino a raggiungere l'obiettivo. Siamo riusciti a trovare alcuni giocatori interessanti, ora però devono dimostrare sul campo quello che valgono. Vero, aver pareggiato con il Goteborg ed essere usciti imbattuti (e senza gol subiti) dalla coppa è comunque motivo di orgoglio. Se riuscirà ad ambientarsi bene credo potrebbe veramente rivelarsi un bel colpo in attacco.
  8. L'Impero dei Galletti

    Io dico Mroivili, se migliorasse un po' dal punto di vista mentale potrebbe diventare un gran bel giocatore.
  9. Letter from Tula

    Sono arrivate due batoste contro squadre forti, però il pareggio di 1 a 1 contro la Dinamo è un segnale positivo. La squadra ha reagito e non si è lasciata troppo andare, cosa che a volte può capitare dopo un periodo negativo.
  10. Wanderin' in Europe

    L'est europa è sempre intrigante per me, quindi dico Romania o Polonia.
  11. The Way Of Vikings

    Mercato In Svezia il mercato, così come il campionato, si svolge in date differenti rispetto a quelle dei maggiori campionati europei che ben conosciamo. Il regolamento della Superettan prevede che le finestre di mercato siano due: una che va dal 15 novembre a venerdì 31 marzo e la seconda dal 15 luglio al 11 agosto. Il campionato si svolge nel periodo compreso tra marzo e ottobre, sfruttando quindi primavera ed estate per giocare. La nostra prima fase del mercato ci ha visti abbastanza attivi, ma non si escludono altri movimenti prima della scadenza (il 31 marzo). Per quel che riguarda le cessioni sono due le trattative concluse; la prima è quella dell'attaccante trentunenne Lange, che però si unirà al Siena da luglio, e la seconda è quella del centrocampista Samuel che torna a giocare nel suo paese di origine, la Nigeria. Per quel che riguarda gli acquisti effettuati per rinforzare la rosa a disposizione di Andersson andiamo ora a vederli uno per uno. Il primo è un attaccante norvegese proveniente dalla terza categoria del suo paese. Gausdal ha delle caratteristiche molto interessanti, soprattutto per alcune qualità specifiche, ma quel che è veramente impressionante è la sua carriera in cui ha collezionato 206 gol in 218 presenza. Non so come si comporterà in una categoria decisamente migliore da quella da cui proviene, ma così da zero mi sento di consigliarvelo per le vostre carriere (nelle categorie inferiori) vista anche la cifra che serve per accaparrarselo. L'attacco si rinforza ulteriormente con l'arrivo in prestito dal Midtjylland del diciottenne Aziz Essaisi. Dal punto di vista economico è stata una di quelle trattative che fanno sempre piacere, cioè completamente a costo zero. Non paghiamo nessuna rata mensile e l'ingaggio è completamente a carico della squadra cedente. Le qualità per un giocatore così giovane sono ottime e l'unica nota negativa è l'impossibilità di poterlo aggiungere alla nostra rosa in via definitiva. Proseguiamo con il terzino sinistro Kristoffer Tonnessen, proveniente dalla serie b norvegese. Un altro giovane dal grande potenziale e che già ora potrà dire la sua tra i titolari, andando a contendersi il posto con Eriksson. Dopo un accurata osservazione visti i valori non potevamo non provare a prenderlo. Concludiamo questa prima parte del mercato pre-stagionale con un centrocampista montenegrino. Solo 21 anni per Matija Vujovic ma con qualità da titolare e ancora lontano dall'esprimere tutto il suo potenziale. La trattativa non è stata semplice e ci è costata parecchio, ma almeno siamo riusciti a spalmare il costo su varie clausole. Speriamo quindi che possa ripagare l'investimento importante con le sue prestazioni. Coppa di Svezia Andersson non fa in tempo a sedersi sulla panchina del HIF che già si ritrova impegnato in una competizione ufficiale. Dopo avere disputato solo un'amichevole ci ritroviamo a dover affrontare la fase a gironi della Svenska Cupen. Otto gironi composti ognuno da 4 squadre che si scontrano in tre partite secche , in stile coppa del mondo per intenderci, e passa al turno successivo però solo la prima. Ad aspettare l Helsingborgs ci sono rispettivamente: il Kristianstad, squadra della terza categoria svedese, il Varnamo, nostro avversario in campionato e il Goteborg, uno dei migliori team svedesi e in cui è cresciuto il nostro Andersson. Prima Giornata Contro il Kristianstad sulla carta non dovremmo avere problemi, ma considerato che abbiamo avuto pochissimo tempo per familiarizzare con l HIF non possiamo sottovalutare l'impegno. Vinciamo solo per 1 a 0, ma avremmo potuto rendere il risultato più rotondo se solo fossimo stati più precisi sotto porta. Nel complesso comunque la squadra si è comportata bene. Seconda Giornata Questa volta la sfida è un po' più complessa visto che i nostri rivali sono come nei in Superettan e non sono tra le squadre peggiori della categoria, anzi. La prestazione però si rivela anche migliore rispetto a quella della prima partita e vinciamo per 2 a 0, tenendo sempre le redini del match. Tra tutti spicca l'ala destra Christiensen, che ha fatto impazzire i difensori avversari e ha segnato una doppietta. Terza Giornata Il Goteborg è come noi a punteggio pieno ed inutile dirlo è stra favorito per la vittoria di questa partita. Inoltre noi per passare dovremo obbligatoriamente vincere, poichè in caso di pareggio il vecchio team di Andersson ha fatto un gol in più nel computo totale delle partite. Nonostante i favori del pronostico a giocare meglio siamo noi. Creiamo più occasioni, gestiamo meglio il controllo del pallone, ci difendiamo bene ma tutto questo non basta. Se inizialmente le speranze di vittoria erano poche a fine partita ci ritroviamo col rammarico di non aver segnato il gol decisivo. Purtroppo usciamo dalla coppa, con onore ma usciamo ugualmente. Fortunatamente per la dirigenza l'importante era arrivare alla fase a gironi quindi non ci viene data nessuna colpa. Questa la classifica finale del girone. Nel prossimo aggiornamento inizierà il campionato e forse ci saranno gli ultimi botti di mercato.
  12. L'Impero dei Galletti

    Aggiunte mica da poco, Pellissier e Viola sicuramente avranno un ruolo importantissimo per questa seconda parte di stagione. I due giovani francesi sono interessanti e Mroivili come caratteristiche non mi dispiace per nulla.
  13. Letter from Tula

    Aggiornamento perfetto e la classifica è da vertigini.
  14. The Way Of Vikings

    Sono d'accordo. Svensson è un ottimo prospetto per il futuro e aggiungo che forse ne abbiamo uno ancora migliore nell'under 19, che ricopre sempre la stessa posizione, ma che per ora non voglio bruciare. Abdu ha un solo difetto e cioè che è in prestito, ma per quest'anno ci accontentiamo. Dal mercato spero riusciranno ad arrivare i giocatori giusti per rinforzare la squadra e soprattutto l'attacco. L'idea è quella, e se riuscissimo a trovarne due sarebbe anche meglio. Concordo, il mercato deve venirci in soccorso per aggiustare quei settori in cui siamo un po' più deboli. A livello atletico la squadra in generale è messa abbastanza bene e giusto un po' più di tecnica sotto porta potrebbe fare la reale differenza. Vero, siamo ben attrezzati per il livello generale del campionato e con 1/2 attaccanti la promozione non dovrebbe essere troppo difficile da raggiungere. Si, nel complesso la rosa ha già una sua conformazione e non è composta a caso. Servono giusto un po' di giocatori per puntellare alcuni settori e per non trovarsi scoperti in caso di infortuni. Te lo passo e ti confesso che io sono stato anche meno diplomatico quando li ho visti . Speriamo di riuscire a tornare presto in Europa, anche se ultimamente c'è giusto un filo di tensione tra Svezia e Italia . Tra l'altro mi sento un po' gufo; stesso risultato, stessa dinamica e stesso stadio del ritorno della disfatta dell'Inter nel 2000 .
  15. Letter from Tula

    Nel complesso l'andamento è buono, perdere contro certe squadre ci sta e anche nelle sconfitte la squadra ha comunque tenuto bene.