• Announcements

    • LolloViola

      Nuovo utente? Leggi qui!   11/13/2016

      Per tutti coloro alle prime armi ed appena registrati, ecco una breve lista di linee guida che vi permetteranno un rapido ambientamento.
    • jefftribou

      FMBetting   09/12/2017

      Nasce l'area scommesse di FM.it dove i nostri esperti vi daranno tutte le dritte possibili. Iscrivetevi qui

Smølf

Members
  • Content count

    845
  • Joined

  • Last visited

About Smølf

  • Rank
    Allenatore locale
  • Birthday 07/05/1989

Profile Information

  • Sesso
    Maschio
  • Città
    Ferrara

Squadra del cuore

  • Squadra del cuore
    SPAL

Recent Profile Visitors

2,616 profile views
  1. [Top del Mese] The Way Of Vikings

    Precampionato Stagione 2020 Dopo aver chiuso in bellezza la scorsa stagione con il secondo posto nel girone di Champions League è già tempo di pensare all'inizio della prossima. Le sfide e i dubbi non mancano. Riuscirà Andersson ha far vincere all'HIF il suo terzo scudetto di fila? Continuerà l'avventura europea? Sarà l'ultimo anno di Andersson alla guida dell'Helsingborgs? Prima però di poter rispondere a questi quesiti bisogna pensare alla programmazione e in primis al mercato. Mercato Come sempre andiamo prima a scoprire chi ha lasciato la squadra. Tra i vari prestiti e cessioni a titolo definitivo di alcuni giovani spiccano i nomi di Goransson e Ben Wade. Il primo ha giocato qualche partita con i titolari nella stagione della promozione, senza però riuscire mai a convincere a pieno. Negli anni successivi è rimasto nelle giovanili senza però ottenere una crescita soddisfacente e per questo non gli è stato rinnovato il contratto. La Lazio si è fiondata su di lui, anche se non ne capisco bene il motivo. Spero di non essermi sbagliato sul suo conto. Il secondo era un giovane attaccante australiano di ottime speranze, ingaggiato durante la scorsa annata e che si è distinto particolarmente con l'under 19. Purtroppo le sue qualità non sono rimaste inosservate. L'Inter ci ha quindi prontamente consegnato un'offerta di quelle difficilmente rifiutabili, sia per la società che per il giocatore. Dalla prima squadra invece se ne sono andati in 4. L'esterno Sullay Kaikai, è rimasto giusto qualche mese con noi per poi tornarsene in Inghilterra. Non era mia intenzione venderlo ma vista la sua insistenza alla fine ho pensato solo alla plusvalenza che l'HIF poteva ottenere. Ci lascia dopo 3 stagioni anche il centrocampista difensivo Edwin Gyimah, che cercava nuove motivazioni già da un po' e a cui avevamo promesso di lasciarlo andare in caso di offerte dall'estero. Il giovane centrocampista Matija Vujovic è stata la cessione più dolorosa di questa sessione, perchè era considerato uno dei punti fermi sia del presente che del futuro dell'HIF. Purtroppo però lo scarso prestigio del campionato svedese prima o poi si fa sempre sentire e i giocatori migliori dopo un po' aspirano a sfide più grandi. Così è stato anche per Vujovic e l'accordo poi raggiunto con la Dinamo Dresda era anche difficile da rifiutare. L'ultimo ad andarsene dalla prima squadra è stato il portiere di riserva Atanackovic che voleva avere più spazio. Prima di passare agli acquisti veri e propri ci sono tre giocatori che già conosciamo e ognuno di loro per motivi diversi si è aggregato alla prima squadra in maniera definitiva. Il primo è Edvin Crona, giovane attaccante acquistato nella scorsa stagione e girato subito in prestito all'Orebro in Superettan. Come si può vedere dalla statistiche Crona ha giocato un ottimo campionato, trovando la rete per 14 volte in 25 presenze e segnando altri 5 gol in coppa. Ci si aspettava proprio questo tipo di prestazioni da lui e giustamente ora è entrato a far parte della prima squadra, visto anche il peggioramento delle qualità di Gausdal a causa dell'età. Non poteva poi mancare Wiklund. Il ragazzino ha colpito tutti quando è arrivato durante la "giornata delle nuove leve" per le qualità strabilianti vista l'età. Non sono mancati gli interessamenti di grandi squadre, ma per ora rimarrà qua e sarà il nostro jolly. La terza ed ultima vecchia conoscenza è il brasiliano Itinga che finalmente abbiamo potuto acquistare a titolo definitivo. Ci è costato caro, ma le sue prestazioni negli ultimi anni parlano da sole e per l'HIF è diventato un giocatore imprescindibile. Passiamo ora agli acquisti veri e propri. Tolti i giovani ingaggiati per rafforzare le giovanili, i giocatori che sono stati presi per la prima squadra sono stati 4. Lo stesso numero dei partenti. Il primo è un giovane terzino olandese che era senza squadra, dalle spiccate doti fisiche. Jaimy Bosman è un'ottima alternativa a Joel Andersson per il ruolo di terzino destro e col tempo potrebbe anche superarlo per quel che riguarda le doti tecniche. Al momento proprio dal punto di vista tecnico non è impressionante, però il potenziale c'è e sicuramente compenserà con la grande determinazione che sembra avere e con le qualità fisiche sopra la media. L'acquisto più oneroso di questa sessione è stato quello di Oscar Lewicki. Un nazionale che proviene dai rivali del Malmo e che è tra i migliori giocatori svedesi che attualmente giocano in patria. Come già detto l'esborso è stato importante, ma le qualità e la costanza non si discutono. Sarà titolare certo e andrà a prendersi il ruolo che era di Gyimah, ovvero quello di centrocampista difensivo. La partenza di Vujovic ci ha lasciato con un buco importante in rosa da dover riempire e dopo una ricerca abbastanza lunga, in cui siamo andati ad osservare anche campionati molto lontani dal nostro la scelta è ricaduta su un ventenne proveniente dalla Corea del Sud. Hwang Jung-Hyun ha impressionato positivamente i nostri osservatori e anche Andersson dopo aver visto le sue qualità. Sulla carta appare migliore di Vujovic, con ancora un buon potenziale da sviluppare e già diverse abilità molto interessanti. Altro aspetto molto importante è che il Seoul lo ha lasciato andare per una cifra tutto sommato contenuta visto il valore del giocatore. Speriamo solo che si ambienti in fretta perchè per il resto sembra già più che pronto ad esordire tra i titolari. Chiudiamo la lista con l'ingaggio di un portiere di riserva. Oscar Linnèr è stato preso per sostituire in panchina Atanackovic. Non è un fenomeno ma in casi di emergenza può rivelarsi una discreta alternativa ad Hansson. Amichevoli Chiuso il capitolo mercato si passa al campo con le prime amichevoli pre-stagionali. Nel complesso la squadra si è comportata egregiamente. I nuovi giocatori sembrano già essersi integrati abbastanza bene col resto del gruppo e iniziano ad entrare nei meccanismi ben rodati della squadra di Andersson. Nel prossimo aggiornamento avremo i primi impegni ufficiali, compresa la sfida con la Juventus.
  2. Wanderin' in Europe

    Direi che come valutazione finale ci stanno i complimenti per l'ottimo mercato svolto ad inizio stagione. Praticamente tutti i nuovi innesti si sono rivelati fondamentali, con un Yashin sugli scudi. Quindi complimenti ancora!
  3. Verso l'infinito e oltre...

    Dopo l'inizio un po' stentato per quel che riguarda i risultati di campionato finalmente si inizia ad ingranare. Bisogna ancora crescere ma il potenziale c'è. In Champions invece il cammino prosegue com'era iniziato, giocando bene e dominando.
  4. [TOP del Mese ] Sulle orme del Boemo

    In campionato tolta la sfida con l'Udinese se non si segnano 4 gol non si è contenti . Peccato solo aver subito il pareggio a Udine, vista anche la superiorità numerica, ma non è comunque nulla di grave. In coppa italia i 3 gol segnati a Torino sono un ottimo bottino, in casa però non dovremo sbagliare nulla se si vuole arrivare in finale.
  5. [Top del Mese] The Way Of Vikings

    Sorteggio Ottavi di Finale - Champions League Prima di osservare le statistiche finali di stagione e i premi conseguiti andiamo subito al sorteggio di Champions. Il passaggio del turno grazie al secondo posto ottenuto nel girone è già una grande soddisfazione per tifosi e società, per cui non c'è pressione e qualsiasi sarà l'esito non potrà cancellare l'impresa di questa squadra. Il caso ha voluto mettere sul nostro cammino la Juventus. Inutile stare qui a disquisire sul tasso tecnico dei bianconeri, la differenza tra i due team è enorme e partiamo quindi nettamente sfavoriti. Come accennato in precedenza non siamo qui per vincere il trofeo ma solo per fare bella figura e dare qualche dispiacere ai team più grandi. Siamo già riusciti a raggiungere questi obiettivi e affronteremo questa fase ad eliminazione con almeno una certezza: la pressione sarà tutta sulle spalle della Juventus. Gli altri accoppiamenti vedono alcune sfide molto interessanti come Bayern - Arsenal e Monaco - Chelsea, inoltre possiamo notare una sorprendente Fiorentina che dovrà vedersela con la corazzata targata Paris Saint Germain. Tra le teste di serie le uniche squadre che forse ci avrebbero dato qualche speranza in più erano Porto e Valencia, ma comunque sarebbero rimaste delle sfide molto squilibrate sulla carta. Premi Stagionali Concluso il campionato e il girone di Champions è calato il sipario su questa stagione e come di consueto sono arrivati i premi. Il primo è quello per il nostro Anderson che ottiene per la seconda volta consecutiva il riconoscimento come miglior allenatore dell'anno. L'allenatore svedese continua a far parlare di sé e con la bella prova dell'HIF in Europa ha aumentato l'interesse nei suoi confronti da parte di team di tutta Europa. I riflettori sono accesi su di lui e le tentazioni saranno svariate da qui all'estate. Staremo quindi a vedere come proseguirà la sua carriera nel prossimo futuro. L'esterno d'attacco Kroon già nella scorsa annata era stato un dei migliori giocatori del club ed ora è riuscito anche ad ottenere l'importante premio per essere stato il miglior Centrocampista Svedese dell'Anno. Battendo quindi la concorrenza di giocatori del calibro di Sebastian Larsson, Albin Ekdal e di Emil Forsberg e altri giocatori già affermati nei migliori campionati del continente. In campionato Lorentzen ha ottenuto la seconda posizione ad ex aequo nella classifica cannonieri, Hansson è stato il miglior portiere e Bojanic si è distinto per l'ennesima volta in diversi aspetti. Nella squadra dell'anno figurano 3 nostri giocatori tra i titolari e due tra le riserve e trovo abbastanza bizzarro la mancata presenza di Bojanic, ma in fin dei conti queste interpretazioni lasciano sempre un po' il tempo che trovano. I tifosi d'altro canto non hanno non potuto incoronare come giocatore dell'anno Bojanic, che ormai è diventato una vera leggenda del club. Molti giocatori si sono distinti e tra le varie voci si può notare un spoiler sulla campagna acquisti della nuova stagione, che era già iniziata quando sono arrivati questi premi (e FM ha fatto un po' di confusione). Visto il cospicuo aumento delle finanze del club siamo riusciti ad ottenere le prestazioni a titolo definitivo di Itinga, dopo due stagioni in prestito. L'investimento è cospicuo ma è più che meritato, perchè il brasiliano è stata una delle pedine fondamentali dello scacchiere di Andersson fin dai suoi primi giorni in Svezia. Statistiche Finali della Rosa Dati i successi stagionali è impossibile trovare anche solo un giocatore deludente, ma andiamo ad analizzarli nello specifico. In porta Hansson si è confermato un ottimo portiere, con 47 gol subiti in 51 presenza. Quest'anno compirà 34 anni, ma per ora non sembra dare segni di cedimento per cui almeno un altro anno da titolare non glielo toglie nessuno. Nel reparto arretrato tutti e 4 i centrali di difesa hanno dimostrato solidità ed Ekstrand è riuscito anche a segnare ben 3 gol. I due nuovi terzini Lundqvist e Joel Andersson si sono ben integrati nel gruppo e hanno mantenuto un costanze di prestazioni lungo tutta la stagione. Le due riserve, Tonnessen e Landgren, hanno anche loro ben figurato quando chiamati in causa. A centrocampo la coppia Vulic - Bojanic è stata fondamentale, 8 gol e 18 assist lo dimostrano. Nota di merito per Hallberg, arrivato a stagione in corso ha giocato splendidamente quando chiamato in causa per sostituire Bojanic. Passiamo ora ad un'altra coppia d'oro, cioè quelle dei due esterni offensivi Kroon e Itinga. Nel campionato svedese confermano di essere i migliori e per l'Helsingborgs sono giocatori imprescindibili. Segnano e fanno segnare con continuità e fanno impazzire le difese avversarie che difficilmente riescono a bloccarli per 90 minuti. Da sottolineare anche le ottime prestazioni fornite dalle due riserve Camara e Kaikai, che hanno segnato ben 12 gol. Un bel bottino per due giocatori arrivati a metà campionato. Concludiamo questa carrellata con gli attaccanti. Il norvegese Lorentzen ha continuato il suo percorso di crescita anche quest'anno, segnando 25 reti in 38 presenze. 8 di questi sono stati fondamentali per i risultati ottenuti dall'HIF in Champions e se non arriveranno offerte irrinunciabili sarà ancora lui la nostra punta di riferimento nel prossimo futuro. Gausdal quest'anno ha iniziato a mostrare qualche cedimento dovuto all'età, ma nonostante tutto è riuscito a dare il suo contributo andando in doppia cifra. Vucinic ha anche lui i suoi anni e considerato che per lo più è stato utilizzato come esterno d'attacco si può dire che il suo lo ha comunque fatto. Nelle fasi di qualificazione alla fase a gruppi della Champions League l'apporto del montenegrino è stato particolarmente soddisfacente, un po' più altalenante invece in campionato ma era difficile chiedergli di più. Non ha deciso di appendere le scarpe al chiodo per cui rimarrà con noi un altro anno, per lo più per fare da mentore ai giovani della primavera. Budget Campagna Acquisti Le cospicue entrate dovute alla Champions hanno mutato profondamente le finanze del club, portandolo anche sotto quest'aspetto ad eguagliare i team più importanti di Svezia. Andersson avrà quindi a disposizione un budget molto più alto rispetto agli altri anni e potrà quindi intervenire per aggiungere quei 3/4 elementi per migliorare ulteriormente il tasso tecnico della rosa senza dover fare i salti mortali per rientrare nei parametri fissati dal club come nelle stagioni precedenti. Prima di concludere questo aggiornamento aggiungo la notizia che riguarda i cambiamenti dovuti alla brexit per il Regno Unito. Per ora non interessa molto, ma nel giorno in cui Andersson deciderà di partire anche questo aspetto avrà un suo peso nella decisione su dove andare.
  6. [Top del Mese] The Way Of Vikings

    Giornata 29 Penultima giornata di campionato per l'HIF ormai campione di Svezia e che quindi ora deve concentrare tutta la sua attenzione sul girone di Champions. Andersson manda in campo una formazione leggermente rimaneggiata per dare un po' di spazio a quei giocatori che durante l'anno sono rimasti un po' ai margini. Per queste modifiche e per il poco valore della partita i nostri rivali riescono a tenerci testa e nel finale riescono a trovare il pareggio. Giornata 4 - Girone A CL Dopo la conquista dello scudetto l'unico obiettivo rimasto è quello del raggiungimento del terzo posto nel girone di Champions League. Nella scorsa partita il Real ha vinto segnando 5 gol, ma l'Helsingborgs si è comunque ben comportato giocando con coraggio e convinzione. Oggi Andersson chiede ai suoi lo stesso impegno per non sfigurare davanti ai tifosi di casa. I primi 45 minuti volano via senza gol fatti e soprattutto subiti. I blancos ogni volta che toccano palla si rendono pericolosi ma anche l'HIF dal canto suo fa prendere qualche spavento alla retroguardia avversaria. Nel secondo tempo la gara continua su ritmi abbastanza accesi, ma le porte continuano a rimanere inviolate. A 10 minuti dal 90' un intervento sconsiderato del già ammonito Kongolo ci costa l'espulsione e l'inferiorità numerica. Sembra quindi profilarsi un finale di quelli pulp dove il Real potrebbe mettere in rete tutti i palloni che non sono entrati nel resto della partita, ma così non è. Grazie ad un moto d'orgoglio a dir poco commovente e con le ultime energie gli uomini di Andersson non solo riescono a tenere testa ai galacticos ma al 87' fanno venire giù lo stadio. Una splendida azione personale di Kroon va a concretizzarsi nel gol vittoria. Al fischio finale sugli spalti e in campo scoppiano grida di gioia e lacrime per un risultato storico, quasi senza ombra di dubbio il punto più alto nella storia della squadra svedese. Dopo l'Inter nel 2000 ora anche il Real Madrid entra nella breve lista delle vittime illustri dell'HIF. Mentre all'Olympia prendeva vita una pagina memorabile della storia del calcio svedese a Londra l'Arsenal demoliva l'Olympiacos, consolidando la sua prima posizione. Giornata 30 Ancora ci si deve riprendere dalla scioccante vittoria col Real che già arriva l'ultima giornata di campionato. Nonostante lo svantaggio iniziale e le motivazioni praticamente nulle la squadra gioca una bella partita e conclude il campionato con una vittoria per 3 a 2. Classifica Finale Il campionato si è concluso con la conferma dell'HIF come campione di Svezia e con alcuni verdetti abbastanza clamorosi. La mancata qualificazione alle competizione europee del Malmo e la partecipazione allo spareggio retrocessione/promozione del Kalmar. Giornata 5 - Girone A CL Oggi si vola a Londra per la gara a dir poco proibitiva contro l'Arsenal. Al contrario del Real che probabilmente sta attraversando un periodo difficile i gunners sono in ottima forma e ci vorrebbe un altro miracolo per sperare di far punti. Dopo soli 4 minuti siamo già sotto per 2 a 0. Inizio quindi in salita che da già l'idea del divario tra i valori in campo. La partita prosegue rimanendo nelle mani dell'Arsenal che ci lascia ben poco spazio e poco prima dell'intervallo Schurrle segna il terzo gol che ci priva anche dell'ultimo barlume di speranza. Nella ripresa i padroni di casa si limitano a controllare il risultato e nei minuti finali rendono il risultato ancora più rotondo. Perdiamo per 4 a 0 ma non ci si può lamentare, non è sempre natale. In Grecia il Real rimedia un'altra sconfitta clamorosa che a questo punto con una sola giornata ancora da giocare ci tiene in gioco per ottenere il secondo posto nel girone. Giornata 6 - Girone A CL Dopo circa 2 settimane arriviamo all'ultimo atto della fase a gironi dove è ancora in palio la seconda piazza e quindi la qualificazione agli ottavi. In teoria anche l'Olympiacos che è a 3 punti potrebbe passare il turno, vincendo contro di noi e sperando che il Real perda contro l'Arsenal. Quindi i nostri avversari sono motivati come noi e dovremo dare il 110 % per vincere. Fin dai primi istanti della gara si nota la concentrazione dei nostri, che senza lasciarsi schiacciare dalla tensione riescono a giocare come sanno fare. I greci invece dal canto loro sembrano più in difficoltà e si trovano più che altro a dover contenere le nostre incursioni. Arrivati a metà primo tempo nel giro di 2 minuti l'HIF trova la via del gol per ben bue volte, portandoci quindi in una posizione privilegiata di controllo. Nella ripresa i nostri avversari non riescono a trovare la chiave per scardinare il nostro gioco e continuano più che altro a produrre un gioco sterile. Più il tempo passa più in panchina si guarda con sempre maggiore curiosità al risultato della gara tra Arsenal e Real. Al fischio finale nonostante la vittoria cala un silenzio surreale su tutto lo stadio mentre si attende il finale dell'altra partita del girone. I minuti non sembrano voler passare e dopo ben 7 minuti di recupero arriva il verdetto finale: Real Madrid - Arsenal 3 a 3 e quindi l'Helsingborgs ottiene il secondo posto ed il passaggio del turno. Mai l'HIF era arrivato così in alto e comunque vada il sorteggio e il conseguente ottavo possiamo dirci completamente soddisfatti di questo straordinario traguardo. Già il terzo posto sarebbe stato perfetto e un risultato del genere è quindi incredibile. Classifica Girone CL I pronostici sono stati quasi completamente ribaltati. Real clamorosamente fuori e Helsingborgs che guadagna gli ottavi. Nel prossimo aggiornamento vedremo il sorteggio di Champions League e verranno tirate le somme di quest'ultima stagione.
  7. [TOP del Mese ] Sulle orme del Boemo

    In campionato si raccolgono 7 punti meritatissimi in 3 partite e si prosegue rimanendo nelle posizioni che contano della classifica. In Champions il sorteggio è stato a dir poco sfortunato, anche se superati i gironi di sfide semplici è raro incontrarne.
  8. Verso l'infinito e oltre...

    In campionato vero che forse c'è stato qualche errore di troppo sia in difesa che in attacco, però anche una buona dose di sfortuna visto che comunque la squadra non gioca male. Credo che alla fine sia solo questione di tempo per oliare bene i meccanismi e prendere maggiore confidenza. In Champions invece si è cominciato subito bene, dimostrando se ce ne fosse stato bisogno che comunque la squadra c'è.
  9. Una storia tutta da scrivere...

    Partenza bella in salita, però mi piace il fatto che si parta con una società praticamente nuova di zecca.
  10. We will light em'up

    Mi aggrego!
  11. [Top del Mese] The Way Of Vikings

    Grazie! Diciamo che il progetto di far tentare il salto ad Andersson in qualche campionato più complesso e più prestigioso c'è, però vista la crescita positiva che ha avuto l'HIF fino ad oggi non so ancora quando succederà. Alla fine tra i bei risultati ottenuti, la crescita finanziaria del club e la costituzione di un settore giovanile molto interessante la volontà di andarsene è diventata meno pressante, però chissà dipende anche dalle offerte che giungeranno. Sono d'accordo, la sconfitta a Madrid ci sta tutta ed anzi sono abbastanza soddisfatto della prestazione della squadra nonostante tutto. Vero, il girone è molto difficile però alla fine essendo arrivati al sorteggio in quarta fascia avremmo comunque pescato grandi squadre contro cui sarebbe sempre servito un bel colpo di fortuna per riuscire a fare bene. Vedendo gli altri gruppi non saprei dire in quale sarei voluto capitare .
  12. Verso l'infinito e oltre...

    La rosa non è per niente male e si capisce perchè i bookmakers ci vedano favoriti.
  13. Gesù camminò sull'acqua...noi proveremo a correre

    Un ottimo inizio, sembri aver già preso le misure a questo campionato.
  14. [Top del Mese] Da zero

    Si è segnato poco in campionato e buon per noi i passi falsi dei rivali che ci consentono di toccare la vetta. Concordo sulla scelta di non voler fare acquisti se non perchè costretti visto che la squadra sta girando bene.
  15. [TOP del Mese ] Sulle orme del Boemo

    I 10 gol nelle ultime due partite di Champions sono a dir poco incredibili e la qualificazione al turno successivo è più che meritata. Ottimo anche il cammino in campionato, nonostante qualche leggera sofferenza nella gara contro il Palermo ma in fondo l'importante è aver fatto risultato pieno. L'aumento del budget trasferimenti è un'ottima notizia, sia nel caso si voglia rinforzare la squadra sia nel caso ci siano spazi di manovra per acquistare qualche buon elemento della rosa che al momento è in prestito.