• Announcements

    • LolloViola

      Nuovo utente? Leggi qui!   11/13/2016

      Per tutti coloro alle prime armi ed appena registrati, ecco una breve lista di linee guida che vi permetteranno un rapido ambientamento.
    • Andrew1684

      Esalogos'17   02/11/2017

      Ti piacciono gli Esalogos'17 ma non hai ancora il logo della tua squadra? Questo è il posto giusto per farlo, vieni qui ed esprimi la tua richiesta
    • tia204

      Fmstories Magazine Marzo 2017   04/17/2017

      Con colpevole ritardo, ecco l'uscita del Magazine di Marzo, dedicato alle nostre storie!!!!

masu85

Members
  • Content count

    1,130
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    24

masu85 last won the day on June 27

masu85 had the most liked content!

About masu85

  • Rank
    Allenatore provinciale
  • Birthday 07/12/1985

Profile Information

  • Sesso
    Maschio
  • Città
    Torino
  • Interessi
    Calcio, FM, Fifa, Basket, Musica, Cinema

Squadra del cuore

  • Squadra del cuore
    Milan

Recent Profile Visitors

742 profile views
  1. GIORNATA 10 Trasferta di pochi km e si gioca contro la "Cenerentola" Pro Vercelli, data per spacciata ad inizio anno ma in piena lotta salvezza (al momento è 18^). Nonostante il periodo intenso di partite, un po' di turnover rispetto alla gara col Torino e una chance per Tomassoni e Zanellato. Ci abbiamo provato in tutti i modi ma Pasotti, i legni, la sfortuna,...si sono messe tutte di traverso e la gara finisce con un scialbo 0-0. Pro Vercelli che fa la sua onesta partita, chiaramente difensiva, e, nonostante le molte conclusioni, diverse sono da fuori e andiamo vicini al gol davvero solo in 4/5 occasioni. Ancora una volta pessime prestazioni per Belotti e Keita. GIORNATA 11 Dopo diversi anni si rivede in Serie A il Bari, autore finora di un discreto campionato. 11 scelto con un occhio alla sfida infrasettimanale di Champions League contro il Bayern Monaco; spazio a Locatelli, Paolini, Benini e Lucchi. Gara più complicata del previsto con un bel Bari che rimane in corsa per tutta la gara, aiutato anche dalla precoce espulsione di De Sciglio che ci lascia in 10 dal 7° (parità numerica poi ristabilita a fine primo tempo). E dire che la gara era iniziata benissimo per noi con il gol di Lucchi dopo appena 25"; come detto, però, l'espulsione di De Sciglio fa riprendere coraggio al Bari che, al 15° su rigore, trova anche il pareggio di Mercado; Bari che prende campo e crea altre difficoltà ma, nonostante tutto, ripassiamo in vantaggio con una splendida azione di contropiede finalizzata da De Martin a metà della prima frazione. Nella ripresa, in 10 contro 10, adottiamo comunque un atteggiamento più accorto e, anche senza creare occasioni, portiamo a casa il risultato. Benissimo De Martin e, soprattutto, Lucchi che si candida per una ballottaggio serrato con Belotti per la sfida Champions. Proprio Lucchi finisce nel TOP Team Settimanale. GIORNATA 4 Sfida fondamentale contro il Bayern a San Siro; con una vittoria saremmo quasi qualificati per la fase ad eliminazione diretta. Alla fine in campo Belotti come punta, affiancato da Keita e Berardi. La partita viene fatta da noi per 90' ma i 3 punti vanno ai bavaresi; non basta il gol del momentaneo pareggio di Belotti (ancora negativo comunque). Dopo una prima mezz'ora a senso unico, con diverse occasioni per noi, arriva il gol del Bayern sugli sviluppi di un corner, con Haas che anticipa Romagnoli e firma l'1-0; patiamo il colpo e il finale di tempo è dominato dei tedeschi. Nella ripresa ritorniamo a controllare l'incontro e, infatti, arriva subito il pareggio di Belotti che è abile a sfruttare una disattenzione difensiva avversaria; da li è un nostro monologo con un assedio totale alla porta tedesca ma sono ancora loro ad andare avanti con una punizione dal limite di Amiri (fallo di Romagnoli al limite). Alziamo i ritmi e andiamo vicini al pari in almeno 2 occasioni ma, sul più bello, ci facciamo beffare ancora da Haas che scappa a Romagnoli (oggi disastroso) e firma la personale doppietta. Nel finale ancora una grandissima occasione per noi ma Fruchtl si supera e ci nega il secondo gol. Belotti si salva per il gol ma ha almeno 2 occasioni sul groppone che fallisce e decidono il match; malissimo, come detto, Romagnoli che entra in tutti e 3 i gol avversari. GIORNATA 12 Torniamo al campionato dove dobbiamo subito cancellare il brutto risultato europeo, si va a Verona contro il Chievo. Turnover inevitabile con Cortes e Tomassoni dentro e si cambia modulo passando al 4-2-3-1. Ancora una sconfitta... E non giochiamo nemmeno male ma subiamo due reti ingenue mentre davanti non riusciamo a centrare la porta nemmeno a porta vuota (e succede davvero al 70° con Belotti che calcia alto dal limite dell'area piccola con Di Gennaro fuori causa). Il Chievo, invece, è bravissimo a sfruttare gli spazi che concediamo tra le linee e a castigarci con due gol sugli sviluppi di corner e punizione (sulle palle inattive non riesco a trovare rimedi quest'anno). Unica nota positiva il ritorno al gol di Keita che, in parte, salva il suo match. Piccolo problema per Gonzalez durante il match con la nazionale. Pausa per le nazionali sfruttata per rivedere alcune cose, dai calci piazzati ai movimenti difensivi; tutto testato contro l'Atletico Madrid in amichevole. Una vittoria è sempre una vittoria, anche in amichevole; buona gara contro gli spagnoli con delle ottime risposte da Locatelli e Lo Faso. GIORNATA 13 Gara casalinga contro l'Udinese dove proviamo le nuove modifiche tattiche provate in amichevole. Anche oggi formazione con un occhio alla Champions League, anche perchè non possiamo più sbagliare. Non sto nemmeno a commentare...altra sconfitta, altra mezz'ora regalata agli avversari e poco da recriminare ai friulani che fanno la loro partita e non rubano nulla. Mattatore del match Armenakas (con Paolini ridicolizzato), doppietta per lui, mentre De Martin segna il gol della bandiera; poi, tante azioni ma poco gioco e, soprattutto, poche occasioni. Paolini, dopo la pessima prestazione in campionato, si ferma per 6/7 settimane...potrà riflettere. GIORNATA 5 Sfida delicatissima che arriva dopo 3 sconfitte consecutive (sicuramente la peggior serie negativa a Milano ma, forse, la peggiore di sempre). Rispolvero Zanellato e torniamo al 4-3-3. Finalmente una vittoria...senza illusioni di aver risolto i problemi ma, almeno, conquistiamo 3 punti che vogliono dire QUALIFICAZIONE!!! Risultato di misura deciso da una prodezza di Berardi da fuori; partita dominata ma, sia chiaro, il vecchio Milan è ancora lontano...ma questi e punti con annessa qualificazione danno, certamente, morale. Due notizie importanti! Una davvero buona, con la società che ci concede una quarantina di milioni da investire sul mercato... ...ed una negativa con Donnarumma che fa le bizze visto l'interessamento del Bayern (ok il fascino dei bavaresi ma non vincono nulla da 3 anni e li abbiamo appena cacciati fuori dalla Champions League). Col nostro portierone tengo la linea dura e gli dico che non va da nessuna parte. RESOCONTO MESE DI NOVEMBRE Mese pessimo con 3 sconfitte pesanti e inattese con soli 4 punti su 12 conquistati; perdiamo la vetta e la Juve prende il largo andando a +4 mentre si avvicinano Napoli e Torino. Ancora male l'Inter e la Roma mentre risale la Fiorentina. In Champions League ci qualifichiamo e, nonostante le 2 sconfitte nel girone, ci giocheremo il primo posto nell'ultima partita nello scontro diretto con il PSV; a sorpresa va fuori il Bayern che rischia seriamente di rimanere fuori dall'Europa in caso di sconfitta nella sfida finale con l'Olympiakos. STAY TUNED!!!
  2. Molto bene...senza la sconfitta con l'Augsburg saremmo in vetta e tanta buona sorte nel sorteggio per il primo turno ad eliminazione, con l'Ajax siamo nettamente i favoriti!!! Nel mercato appoggio la tua scelta di relegare in tribuna Sanson...infame irriconoscente...ma rimpiango l'addio di Fabian che, proprio in questa situazione, poteva dare una mano...
  3. GIORNATA 2 Il mese di Ottobre inizia con la sfida di Champions League contro il PSV; gli olandesi, campioni nazionali, sono una bella squadra con tanti giocatori di esperienza e qualche giovane interessante. Turnover mirato con le sole sorprese di Cortes e Locatelli dal 1° minuto; solo panchina per i mattatori di Novara, Lucchi e Berardi. Buona partita, dominata nettamente, ma pessimo risultato. Partiamo meglio noi ma, alla prima occasione, Dabbour porta in vantaggio i suoi; cerco di spronare i ragazzi dalla panchina ma viviamo una fase di grande difficoltà e ci facciamo vedere nella metà campo avversaria solo sul finire del primo tempo. Nell'intervallo cerco di risistemare le cose ed entriamo con il piglio di inizio gara prendendo subito il controllo del gioco ma, purtroppo, il PSV si difende bene e concede pochissimo. Primi cambi e, con l'ingresso di De Martin, passiamo ad un più offensivo 4-2-3-1: la mossa funziona e mette in grossa difficoltà gli olandesi. Sfioriamo per ben due volte il gol ma, prima, Belotti e, poi, Keita sprecano due occasionissime a tu per tu con Subert. Quasi esaurite le speranze, arriva il gol del pari e lo firma De Martin con un tap in su assist di Dufau; gol che ci carica e ripartiamo subito alla ricerca del pareggio in totale proiezione offensiva ma ci facciamo sorprendere dopo appena 90" da una splendida azione di contropiede con gol firmato da Gakpo. Sconfitta amara ma questo PSV non è da sottovalutare. GIORNATA 7 Torniamo in Italia e affrontiamo un Bologna sorprendente, in vetta alla classifica e trascinato da Immobile, autore finora di 8 gol in 6 gare. Per lasciarci alle spalle la trasferta olandese, torno alla formazione tipo ma concedo una seconda opportunità a Cortes, davvero negativo ad Eindhoven. Vittoria importante ma, ancora una volta, palesiamo delle difficoltà non da poco negli ultimi 20 metri. Bologna che passa subito in vantaggio grazie proprio al suo bomber Immobile che dopo appena 12' porta in vantaggio la sua squadra (imbarazzanti Romagnoli e Hoedt); avversari che, dopo il gol, piazzano il bus davanti alla porta e non concedono più spazi. Noi facciamo tanto possesso, tanta melina ma le conclusioni sono solo dalla distanza (alla fine della gara saranno ben 20 i tiri da fuori). Questa volta non aspetto e, nella ripresa, entriamo subito con un atteggiamento più offensivo. La scelta paga e, dopo appena 2', Bamonte pareggia con l'ennesimo tiro da fuori (e che tiro!!!) sugli sviluppi di un corner. Bologna che un po' si scioglie e ragazzi che creano qualche occasione interessante ma, in area di rigore, Belotti non sembra più il bomber implacabile della passata stagione. Gara che sembra trascinarsi verso un pareggio che sarebbe, comunque, una beffa clamorosa ma, dal nulla, ancora da corner, sbuca Hoedt che insacca con una semirovesciata da attaccante vero allo scadere. Portiamo a casa 3 punti ma dobbiamo rivedere qualcosa nel nostro modo di giocare, lento e prevedibile...e poi urge il recupero di Belotti. Nonostante una prestazione, a mio modo di vedere, ben al di sotto delle sue qualità, Bamonte viene premiato ed inserito nel Top 11 Settimanale... ...mentre Vecchi vince l'MVP de "La Giovine Italia". Pausa per le nazionali che arriva nel momento giusto; fortunatamente, rimane anche un discreto di giocatori della prima squadra a Milanello, questo mi permette di sperimentare qualche piccola modifica tattica nell'amichevole con il Newcastle. Vittoria di misura ma ciò che contava era vedere i movimenti e il gioco...e non sono pienamente soddisfatto; note positive da Zanellato, autore di un gol ma anche di una buonissima prestazione (anche davanti alla difesa dove ha giocato per tutta la ripresa). Male...malissimo ancora la difesa che fa acqua da tutte le parti...fortuna che il Newcastle ha avuto moltissimi problemi di mira. GIORNATA 8 Partita calda: si va a Bergamo contro i nostri storici rivali atalantini. Dopo aver cambiato in corsa nelle ultime gare, spazio dall'inizio al 4-2-3-1; nessuna novità e fiducia ancora per Belotti (prima o poi si sbloccherà?!) e Riedewald al posto dello stanchissimo Dufau. Finalmente una vittoria "limpida" (almeno nel risultato) anche se ce l'abbiamo messa tutta per renderci la vita difficile. Primo tempo dove riusciamo addirittura ad andare in svantaggio nonostante due occasionissime per Belotti (ovviamente fallite ) e un palo dalla distanza di De Martin (pareggiato nella ripresa da Djuricic); Belotti che, però, riesce anche nell'impresa di tornare al gol (non poteva fallirlo) messo davanti a Sulek da uno splendido assist di De Martin. Ripresa dove fatichiamo un po' di più, con l'Atalanta che sembra accontentarsi del pareggio e pensa più alla fase difensiva, ma, alla fine, ci pensa il migliore in campo, De Martin, a portarci avanti con un gran diagonale di prima intenzione ben imbeccato da Lucchi; c'è anche spazio per la ciliegina sulla torta con il gol che chiude definitivamente la gara proprio dell'ex-Torino che segna su assist di Belotti, altro ex-granata. Vittoria importantissima, sicuramente la più limpida delle ultime settimane: meno occasioni ma molta più pericolosità e concretezza...e Belotti-De Martin-Lucchi insieme sono davvero devastanti. Donnarumma e De Martin finiscono nella Squadra della Settimana... ...mentre Vecchi, ancora una volta, è sul podio de "La Giovine Italia". Piccolo infortunio per De Sciglio reduce da una botta nell'incontro di Bergamo. GIORNATA 3 Si gioca all'Allianz Arena di Monaco una sfida che potrebbe indirizzare in modo importante il girone con i bavaresi che, in caso di sconfitta, si ritroverebbero veramente messi male (sono in fondo alla pari con l'Olympiakos... la sfida con i greci era finita 0-0); in caso di vittoria, invece, si rilancerebbero e sarebbe una bella lotta a 3 per la qualificazione. Sfida molto importante per me e per la mia carriera...sono, infatti, 400 panchine tra i professionisti. Atteggiamento molto prudente del Bayern ma anche noi ci approcciamo con una tattica leggermente più coperta; fiducia a Lucchi e Zanellato. Grande gara...finisce con uno scarto minimo ma che dominio da parte nostra; meno testa al possesso palla ma molta attenzione in fase difensiva (una sola occasione concessa nel finale) con Hoedt che ci regala 3 punti con l'ennesimo gol stagionale (ancora sugli sviluppi di un corner). Vittoria davvero importante, con la qualificazione che potrà già essere decisa al ritorno a San Siro in caso di nostra vittoria. GIORNATA 9 Dopo la gloriosa trasferta bavarese torniamo a Milano e ospitiamo il Torino. Fuori il mattatore del match infrasettimanale, stanchissimo, e spazio al giovane Paolini al fianco di Romagnoli; spazio e Locatelli e Mendez a centrocampo mentre Belotti torna al centro dell'attacco. Questa si che è stata una vittoria convincente...dominato il Torino a San Siro e messi in tasca 3 punti che ci danno tanto morale. Mattatore della partita Berardi, autore di 2 gol (il primo su rigore), intervallati dal solito gol subito (e questo è un aspetto che dobbiamo migliorare in qualche modo), firmato da Sylla; chiude l'incontro Lo Faso che, appena entrato, segna un gran gol con un destro "alla Del Piero" dal vertice sinistro dell'area. Prestazione davvero convincente del trio di centrocampo mentre deludono Keita e Belotti. Vecchi al secondo posto tra i giovani della settimana. RESOCONTO MESE DI OTTOBRE Mese di Ottobre iniziato male ma finito alla grande. Le ultime vittorie con Atalanta e Torino ci lanciano in vetta alla classifica seguiti a -1 dal Napoli, in più stiamo anche crescendo dal punto di vista del gioco e questo mi lascia ben sperare per il futuro. In risalita la Juventus, a -2, mentre si staccano Bologna e Torino. Momento molto negativo dell'Inter che, dopo la vittoria nel Derby, è incappato in una serie di 4 partite senza vittorie (e soli 3 punti conquistati). Malissimo il Novara, lontano parente della squadra spumeggiante della passata stagione (l'Europa League sta togliendo tante energie) ma anche Fiorentina e Roma non stanno facendo del loro meglio. Adesso un mese che potrebbe darci davvero molte soddisfazioni con una serie di 4 partite "non irresistibili" (Pro Vercelli, Bari, Chievo e Udinese). Premi mensili per Donnarumma, nel Top Team del Mese... ...e per Vecchi, secondo nella speciale classifica de "La Giovine Italia" per il mese di Ottobre. In Champions League la vittoria a Monaco ci fa respirare e, soprattutto, ci mette in condizione di chiudere la qualificazione già al ritorno con i bavaresi (Olympiakos, vincente nell'ultima gara con il PSV, permettendo). Chiuderemo, poi, con i greci e la sfida finale con il sorprendente PSV. STATE CONNESSI...A BREVE NUOVI AGGIORNAMENTI POST-VACANZE!!!
  4. Questa me la ricorderò... Sarà una dura lotta in CL...anche io non mi aspettavo un PSV così combattivo...sarà dura!!! La coppa toglie energie ma credo di avere una squadra completa che può permettersi il turnover...così non va bene, gli innesti devono fare molto meglio. Alla fine perdere il derby fa male ma la prestazione è stata ottima...dobbiamo migliorare nella finalizzazione della mole di gioco creata ed evitare blackout difensivi... L'obiettivo è, certamente, passare il turno...ma voglio arrivare primo a tutti i costi per evitare sorteggi sfavorevoli!!!
  5. Grande stagione e buon mercato per la prossima!
  6. GIORNATA 1 Prima giornata di Champions League! Esordio casalingo contro i campioni di Grecia dell'Olympiakos, sfida dove sulla carta partiamo favoriti ma contro un avversario che potrebbe creare insidie. Miglior formazione possibile con Belotti-De Martin-Keita in avanti; esordio nella massima competizione europea per il trio di centrocampo e per Paolini e Vecchi in difesa (per errore, dentro anche Donnarumma senior). Vittoria impressionante, rovinata in parte dal gol della bandiera da parte dei greci. Primo tempo scoppiettante che si chiude con il 4-0 per noi, grazie alle doppiette di De Martin (che partita la sua) e di Belotti. Nella ripresa abbassiamo il ritmo di molto e l'Olimpyakos ne approfitta accorciando le distanze dopo una disattenzione difensiva; Ozkul, appena entrato al posto del "Gallo", riporta a 4 le lunghezze di vantaggio con un gran gol dalla distanza. Match sontuoso per De Martin che, oltre alla doppietta, firma due splendidi assist e mette in continua difficoltà la difesa greca. Sarà stata l'emozione dell'esordio in Champions League ma si ferma ai box Donnarumma A. che starà lontano dai campi per 3/4 settimane. GIORNATA 4 Si ritorna al campionato con una trasferta "semplice" ad Ascoli. Turnover post-coppa e pre-derby, con ben 9/11 cambiati (confermati solo Bamonte e Paolini dalla partita con l'Olympiakos). Primo tempo noiosissimo, giocato per metà in 10 (espulso De Sciglio) ma, comunque, chiuso avanti di due gol, firmati da Berardi, dopo un minuto, e Lucchi. Nella ripresa rimaniamo con la testa negli spogliatoi e l'Ascoli prende campo, prima sfiora la rete due volte e poi accorcia le distanze con Montoya; due urla dalla panchina e, come per miracolo, iniziamo a giocare a calcio. con Weigl che sale in cattedra e prende per mano la squadra: prima mette in porta Ozkul (seconda rete di fila) e, poi, firma il quarto gol con una botta dalla distanza. 3 punti molto importanti, ideali per la sfida infrasettimanale con l'Inter. Weigl e, per la terza settimana di fila, Hoedt nella Squadra della Settimana... ...mentre Vecchi sale sul podio de "La Giovine Italia". GIORNATA 5 Prima grande sfida stagionale: IL DERBY DELLA MADONNINA!!! Stadio Giuseppe Meazza, San Siro...atmosfera di fine estate...tifoseria calde per la sfida tra due delle squadre favorite per il titolo. Anche oggi spazio al miglior undici con Belotti a guidare l'attacco; anche i nerazzurri in campo con la formazione tipo, dovremmo fare attenzione al duo offensivo Jovic/Eze, ben assortito e completo. Spinti dai nostri tifosi, iniziamo alla grande il derby ma troviamo l'Inter molto ben messa in campo e abbiamo difficoltà negli ultimi 20 metri; dopo diversi tentativi passiamo in vantaggio: bella combinazione sulla fascia destra tra Keita e Vecchi con quest'ultimo che, dal fondo, mette una gran palla per l'accorrente Mendez che scarica una bordata in fondo al sacco; gestiamo bene il match ma, sul finire del primo tempo, Hoedt anticipa Donnarumma su un cross dalla sinistra e firma il più clamoroso degli autogol...1-1 e si va negli spogliatoi. Ripresa che inizia nel peggiore dei modi, con Mendez che sbaglia un retropassaggio e mette Jovic solo davanti a Donnarumma: 1-2... Ci proviamo e riproviamo ma facciamo una fatica enorme, l'Inter è forte e non ci concede spazi; nel finale ci si mette pure la sfortuna con il palo colpito da De Martin su punizione. GIORNATA 6 Dopo la sfida persa in settimana con l'Inter siamo chiamati ad un'immediata riscossa. Bocciati Keita (pessimo nel derby), Mendez (gol importante ma errore decisivo nella stracittadina) e Hoedt (ottimo nella prima parte stagionale ma "scioccato" dall'autorete con i nerazzurri), dentro Berardi, Weigl e Tomassoni. Grande risposta dopo la sfida settimanale, concentrati e cinici, ci portiamo a casa 3 punti, anche se aiutati dal fatto che il Novara rimane in 10 dopo mezz'ora. A segno Berardi nel primo tempo e Lucchi, doppietta, nella ripresa; il Novara accorcia con una punizione di Iturbe ma non crea nulla anche se Zanellato cerca di dare una mano ai piemontesi facendosi cacciare al 50°. Ancora una buonissima prestazione per Weigl ma benissimo anche Riedewald e, ovviamente, Lucchi. Weigl e Lucchi entrano, meritatamente, nel Top 11 Settimanale. RESOCONTO MESI DI AGOSTO/SETTEMBRE Il mese di Agosto ci ha regalato due trofei: Supercoppa Europea e Supercoppa Italiana. Anche se erano trofei ufficiali, si trattava di calcio d'estate ma vincere fa sempre piacere. Al via, poi, campionato e Champions League con le prime delusioni, come la sconfitta nel Derby e il pareggio di Sassuolo. La situazione in campionato rimane comunque buona e, con 13 punti, rimaniamo a -2 dall'inedita coppia Bologna/Napoli; avvio shock per le due neo-promosse Lazio e Pro Vercelli mentre non iniziano bene Roma e Fiorentina. L'Inter, invece, con i 3 punti del derby si riporta in alta classifica. Intanto, Weigl viene inserito nella TOP 11 del Mese di Settembre. In Champions League siamo in vetta dopo la prima giornata e, clamorosamente, siamo appaiati al PSV giustiziere del Bayern Monaco nella prima partita del raggruppamento. STAY TUNED...
  7. Nonostante la squadra non sia troppo differente dalla passata stagione siamo un po' in difficoltà con la tattica...dobbiamo lavorare!!! Siamo in alto ma non stiamo giocando benissimo...adesso dobbiamo iniziare bene in CL
  8. Ci avviamo verso una salvezza tranquilla...e magari anche qualcosina di più!!!
  9. GIORNATA 1 Inizia il campionato di Serie A; prima giornata casalinga contro il Pescara che si è mosso discretamente sul mercato ma rimane una squadra che lotterà per salvarsi. In campo il neo-acquisto Lucchi al posto di un affaticato, e ancora non in perfette condizioni, Belotti e partono dal primo minuto Vecchi, Locatelli e Benini. Vittoria di netta e meritatissima per il gioco espresso nell'arco dei 90°; prestazione sublime dal punto di vista difensivo con i terzini (Vecchi e Dufau) autori di una grande gara con un assist a testa. Molto bene il centrocampo con Locatelli che dirige la manovra e si prende il lusso di segnare un grandissimo gol al volo; davanti spicca la prova di Keita che mette a segno una doppietta e fa impazzire la difesa abruzzese. GIORNATA 2 La seconda giornata ci mette di fronte al Sassuolo al Mapei Stadium. In attacco conferma per Lucchi (ancora panchina per Belotti) mentre il centrocampo viene totalmente rivoluzionato con l'inserimento di Bamonte, Weigl e Zanellato; dietro esordio per Bastoni. Pareggio a reti bianche con il Sassuolo che ci ibriglia e, a tratti, ci mette in grande difficoltà, soprattutto nella prima frazione. Pochi tiri in porta e molte conclusioni "sballate" dalla distanza; molto male in attacco dove Keita non incide e Lucchi, fino all'ingresso di Belotti che va a far coppia con lui, è un fantasma mentre a centrocampo la rivoluzione non paga. Bene la difesa con buone prestazioni del quartetto titolare, in particolar modo da parte di De Sciglio. Riconoscimenti settimanali per Vecchi, che sale sul podio de "La Giovane Italia", sul secondo gradino... ...mentre Hoedt entra nella TOP 11 di queste prime due giornate di campionato. Notizie poco felici dall'infermeria con De Sciglio che si deve fermare per qualche giorno a causa di una commozione celebrale; durante la sosta si ferma anche Plizzari, all'ennesimo infortunio in questi due anni (per di più non grave ma fastidioso per un portiere). Pausa per le nazionali dove partono molti giocatori della prima squadra ma anche molti giocatori della primavera. Ne approfittiamo per la solita amichevole, questa volta di fronte al Lione; gara che si conclude con una cocente sconfitta nella quale i francesi si dimostrano sempre superiori a noi e vincono nettamente per 3-1. Note positive per noi da Locatelli, ancora in gol, mentre lavoriamo molto male in difesa dove ci facciamo sorprendere per ben 3 volte dal giovane Tessier, punta 21enne davvero interessante. Approfittiamo della sosta anche per rivedere un po' il nostro staff, facendo esplicita richiesta di ampliamento di staff tecnico e di ricerca e, in entrambi i casi, vengo accontentato. Decisioni sofferte ma ponderate soprattutto riguardo allo staff tecnico con il licenziamento di ben 3 elementi: due preparatori dei portieri, Benatelli e lo storico Magni, e di un preparatore atletico, il brasiliano Carravetta. Al loro posto arrivano ben 6 elementi: Due nuovi allenatori dei portieri, Barbosa e Valero (due errori di valutazione visto che come caratteristiche si equivalgono ai precedenti preparatori)... ...3 preparatori fisici, Bartlett, Little e Dias... ...ed un nuovo collaboratore tecnico, Murty. Nello staff di ricerca mi vengono concessi 5 nuovi osservatori; la scelta ricade su Vicente (ex-giocatore e, poi, osservatore del Valencia), Policano, Balzaretti, Hunter e Reis. GIORNATA 3 Terza giornata di nuovo in casa contro il Cagliari, partito con una vittoria ed una sconfitta. Dentro l'ex di turno, Benini, con Belotti che ritorna al centro dell'attacco; dietro riposa Romagnoli, in vista dell'esordio europeo, e si conquista la maglia, a sinistra, Riedewald. Tre punti sofferti ma d'oro firmati dall'ex Benini e dal primo gol in campionato di Belotti. Gara che, però, poteva finire con un margine nettamente maggiore con i sardi che possono ringraziare Colombi in almeno 3 occasioni; ottimi punti dopo la sosta (e si sa che non è mai facile) ma soprattutto dopo la battuta d'arresto con il Sassuolo. Hoedt inserito per la seconda settimana di fila nella Squadra della Settimana. E adesso ci attende l'esordio Champions League contro l'Olympiakos...STAY TUNED!!!
  10. Ottimo il passaggio del turno in Champions...adesso non sarebbe male prendere Leverkusen, Ajax e non saprei il Tottenham o il Napoli! In campionato siamo li in lotta...la sconfitta con lo Schalke ci priva del primo posto ma siamo ampiamente in corsa...
  11. Periodo sfortunato e negativo...ma la stagione è solo all'inizio!!!
  12. Bella risalita in campionato mentre in coppa l'impegno era davvero ostico, poco male!
  13. Al via la Champions League...o meglio, i sorteggi europei. Come Campioni d'Italia, ci ritroviamo in prima fascia con le altre vincitrici dei principali campionati europei; sicuramente ci toccherà una big della seconda urna nel girone (su tutte Bayern, Arsenal, Manchester United e Real Madrid). In terza e quarta, eccetto Monaco, Porto, PSV e Leverkusen, non credo che le altre ci possano creare grossi problemi. Via al sorteggio...finiamo nel gruppo F; raggruppamento certamente non facilissimo con Bayern (vicecampione di Germania), PSV (campione d'Olanda) e Olympiakos (campione di Grecia). Tra gli altri gruppi spiccano solo quelli delle italiane Inter, Roma e Napoli, molto sfortunate. Nerazzurri che, forse, capitano in quello più tosto contro Tottenham e RBL (d'altra parte era in terza fascia), i giallorossi se la dovranno vedere con PSG e Leverkusen mentre gli azzurri avrà Atletico Madrid e Sporting come avversarie toste. Più semplici per le big gli altri raggruppamenti. Nella registrazione della rosa ho pochi dubbi; fuori tutti gli U21 (che tanto potranno prender comunque parte alla competizione) e dentro tutti gli altri. Ed ecco le quote...siamo dati a 19,00...non male!!! A questo punto siamo pronti per iniziare...e si parte con la prima di campionato in casa contro il Pescara...rimanete connessi!!!
  14. Avvio con due trofei ma non dobbiamo illuderci! Col PSG abbiamo vinto anche grazie al fatto che i nostri rivali sono rimasti in 10; con l'Udinese non abbiamo giocato la nostra miglior partita...ben lontana dalla finale dello scorso anno di Coppa Italia. Vedi sopra... Ci proveremo...con 2 trofei già conquistati sarebbe bello portare a casa tutte le competizioni possibili; in campionato partiamo favoriti con Roma e Juve prime antagoniste (secondo la mia opinione saranno loro a metterci in difficoltà maggiormente) mentre in Europa il cammino sarà certamente più arduo, già a partire dal girone!
  15. Palmares aggiornato con la stagione 2022/2023!!! AC MILAN TROFEI STAGIONALI Serie A Coppa Italia Europa League