• Announcements

    • LolloViola

      Nuovo utente? Leggi qui!   11/13/2016

      Per tutti coloro alle prime armi ed appena registrati, ecco una breve lista di linee guida che vi permetteranno un rapido ambientamento.
    • Andrew1684

      Esalogos'17   02/11/2017

      Ti piacciono gli Esalogos'17 ma non hai ancora il logo della tua squadra? Questo è il posto giusto per farlo, vieni qui ed esprimi la tua richiesta
    • tia204

      Fmstories Magazine Marzo 2017   04/17/2017

      Con colpevole ritardo, ecco l'uscita del Magazine di Marzo, dedicato alle nostre storie!!!!

Sloth

Aiuto Staff Tattico
  • Content count

    441
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    7

Sloth last won the day on August 7

Sloth had the most liked content!

About Sloth

  • Rank
    Allenatore di periferia
  • Birthday 05/16/1970

Profile Information

  • Sesso
    Maschio

Squadra del cuore

  • Squadra del cuore
    Juventus

Recent Profile Visitors

933 profile views
  1. Non c'è una regola universale nell'impostare il tipo di allenamento, dipende dalle caratteristiche proprie del giocatore e quale evoluzione vuoi che abbia. Magari cerca di non appesantire il carico, evitando un allenamento "Molto pesante"
  2. Grazie. Mi stai chiedendo un lavoro un tantinello complicato... Magari con FM18... Proprio niente non direi, ma a volte non hanno una visione complessiva. E comunque: nope, risposta errata! Errore veniale. Vediamo il nostro bravo allenatore in seconda quali ruoli suggerisce per la posizione di mediano: Proviamo a capire, anche solo sommariamente, quale potrebbe essere il metro di giudizio utilizzato. La cosa più semplice, a mio parere, è calcolare la media degli attributi per ciascun ruolo: Il ruolo di RAr nel grafico è presente una volta soltanto, mentre nella tabella sopra sono stati distinti nei compiti di difesa e supporto; più avanti risolveremo la faccenda. Nel frattempo, però, vorrei sottolineare alcuni problemi che la media potrebbe dare quando si vogliono comparare (almeno) due set di dati: utilizzata da sola, la media non ci da conto della variabilità e della distribuzione dei dati stessi e potrebbe indurci a considerare equivalenti i due set di dati anche se non lo sono. Facciamo un esempio: Le quattro serie di valori, sebbene diverse tra loro, hanno tutte identica media aritmetica: un modo semplice per distinguerle e creare una “gerarchia” è l’uso della media geometrica (la formula è piuttosto complicata, ma ogni foglio di calcolo che si rispetti ha la funzione predeterminata che facilita parecchio la vita!). Un altro metodo potrebbe essere quello di calcolare la Deviazione Standard dei set di dati, ma in questo modo avremmo due valori numerici da “maneggiare”. Perciò, calcolando la media geometrica degli attributi per ciascun ruolo si ottiene: Facendo la media dei due valori del RAr si ottiene un’altra tabella: Siamo molto vicini ai suggerimenti del nostro allenatore in seconda, ma non ancora del tutto. Del resto egli non usa dei valori numerici, ma un grafico a torta con gli “spicchi” più o meno riempiti di verde. Proviamo in questo modo: posto il ruolo di Incontrista come riferimento massimo, quanto variano in percentuale gli altri ruoli? La graduatoria non è ancora cambiata. Però a pensarci bene, i valori delle diverse qualità che noi leggiamo come numeri interi in realtà sono numeri decimali che ci vengono mostrati “arrotondati” all’intero (nella sezione “Attributi cambiati” è possibile visualizzare ogni singolo valore espresso con numeri al primo decimale). Perciò se al nostro allenatore in seconda piace arrotondare, potrebbe darsi che lo faccia anche nel nostro caso. Procediamo: Beh, direi che ci siamo! Oltre che arrotondare, potrebbe darsi che al nostro vice piaccia parecchio l’ordine alfabetico, così che, a parità di valore approssimato, la graduatoria di ruoli proposta diventa proprio Incontrista, Centrocampista Difensivo, Centromediano Metodista, Mediano Incontrista, Regista Arretrato (per inciso, i ruoli di Regista e Regista Mobile non li ho inseriti per semplificare la spiegazione, ma se volete provare, troverete che seguono in classifica con quest’ordine). Per arrivare alle conclusioni abbiamo fatto alcuni assunti e affrontato alcuni passaggi logici, per i quali non abbiamo nessuna certezza, ovviamente. Quindi perché credere che sia il procedimento corretto? La risposta che mi sono dato è: perché (per chi mastica di database e di set di dati) i criteri utilizzati sono i più ricorrenti e semplici per creare elenchi ordinati. Magari la SI potrebbe smentirmi, affermando (in un futuro remoto) che in realtà gli allenatori in seconda usano un algoritmo di fattorizzazione di Shor, ma prima di allora, e in assenza di informazioni, preferisco pensare che la spiegazione più semplice sia quella più probabile. Quindi, dato per buono il metodo, abbiamo ottenuto anche una spiegazione (ipotetica) generale sul significato degli spicchi verdi nei grafici della adattabilità: ogni spicchio rappresenta un’approssimazione del 5%, o comunque inferiore al 10% che si è portati a credere semplicemente guardando il grafico. Anche se la funzione che lega i valori numerici alla rappresentazione grafica non fosse lineare ma, per esempio, logaritmica o percentile o discreta per classi predeterminate, comunque l’indicazione che viene data è in termini relativi (al ruolo “migliore”) e non assoluti. Questo potrebbe spiegare perché giocatori con un solo spicchietto rosso in un dato ruolo a volte offrano prestazioni molto più che buone, mentre in altri ruoli (generalmente in altre posizioni), dove in teoria sarebbe più “attrezzati”, faticano a strappare la sufficienza. Per usare le informazioni fornite dal profilo di ogni giocatore dobbiamo costruirci un foglio di calcolo e calcolare i valori per ogni ruolo, posizione e compito? A-ehm… io l’ho fatto, ma… no, non è necessario! Thutmose con le poche informazioni fornite è riuscito a caratterizzare il giocatore in questione in modo molto simile al mio, perciò con la giusta pazienza e esperienza lo studio delle qualità è impresa alla portata di tutti. Obiezione: ma se il ruolo migliore indicato dall’allenatore in seconda è effettivamente quello con i valori più alti, perché non seguire i suggerimenti? Se volessi un incontrista, ben volentieri seguirei i suggerimenti. Ma se nel mio sistema di gioco non c’è spazio per un incontrista, che faccio, licenzio un ottimo mediano/centromediano, un più che buono regista arretrato, un buon regista arretrato o centrocampista centrale in posizione più avanzata, un discreto regista/regista mobile e difensore centrale e, se necessario, anche libero? E poi l’allenatore in seconda sarà anche bravo con i numeri e (più o meno) efficiente nel descrivere le caratteristiche di personalità dei giocatori, ma è un po’ meno bravo nel mettere assieme queste informazioni e scegliere davvero per il meglio. Proprio il giocatore che stiamo analizzando ha tra i tratti di personalità quella che potrebbe essere una iattura per un incontrista o un centrocampista difensivo: Quindi, anche se il ruolo non è la prima scelta, io preferisco schierarlo in un centrocampo a tre come regista arretrato, tendenzialmente con compiti di difesa, ma se dietro ha tre centrali, può cavarsela anche in supporto senza creare troppo sbilanciamento offensivo. Anche se nella sua carriera i voti migliori li ha presi giocando da Libero che avanza/Attaccare...
  3. Mi merito il premio per il peggior contest a premi! Un ringraziamento a Thutmose per aver partecipato, sperando che ci spieghi come è arrivato a formulare le sue risposte. Non sei andato molto lontano dalla risposta corretta, anche se al punto 3) hai fornito una posizione e non un ruolo. Ecco il grafico delle posizioni: Abbiamo dunque un M-naturale e CC-bravo, che col tempo e l'allenamento è diventato M-naturale, CC-naturale, DC-bravo e Lib-può giocare. A questo punto, considerando che il giocatore ha come tratti caratteristici "Fa passaggi corti e semplici" e "Sta sempre in difesa" diventa più facile trovargli una collocazione tattica adeguata. I ruoli con i quali lo fareste giocare coincidono con quelli suggeriti dall'allenatore in seconda?
  4. Fa molto caldo: le mie capacità cognitive, normalmente limitate, sono ridotte al lumicino e le (dis)connessioni neurali che ne derivano producono effetti probabilmente indesiderabili. Vi propongo un gioco. Per niente facile, secondo me. Ma forse potrebbe essere istruttivo. Almeno, a me è servito per provare a capire meglio alcuni aspetti di FM. Di seguito vi mostro le qualità di un giocatore (21 anni nell'agosto 2025), depurate di tutte le altre informazioni: La sfida che propongo è di indovinare: la posizione naturale eventuali altre posizioni, con relativo livello di competenza il ruolo migliore suggerito dall'allenatore in seconda l'ordine dei diversi ruoli nella posizione naturale (almeno i primi tre) secondo l'adattabilità stimata In subordine, ma di maggior importanza secondo il mio punto di vista, vi chiedo di indicare quello che secondo voi è/sarebbe il ruolo migliore per il giocatore in questione, prescindendo da quelle che sono le posizioni naturali o meno. Al vincitore sarà garantito un enorme "Bravo!", con relativa pacca sulla spalla virtuale, di più non posso permettermi.
  5. Non è necessario "chiedere" l'opinione di un collaboratore. Nel profilo giocatore i grafici a cerchio a spicchi sono l'opinione di un osservatore, se il giocatore non è in squadra, del vice allenatore, se il giocatore fa parte della rosa; nella sezione "Tattica", il grafico dell'idoneità è lineare e, assieme alle stelle di valutazione, è l'opinione del vice. In "Rapporto squadra", invece, si può scegliere il collaboratore che valuta la rosa, ruoli e idoneità: cambiando collaboratore cambiano i valori di giudizio abilità/potenziale e spesso cambiano anche le opinioni su chi è più bravo a fare cosa. A scanso di equivoci, non sto dicendo che le indicazioni di idoneità al ruolo siano irrilevanti, ma solo che vanno valutate con attenzione.
  6. Il punto è che l'individuazione di qual è l'uomo giusto al posto giusto (spesso) può essere l'opinione di un collaboratore non propriamente all'altezza. Personalmente preferisco decidere da me l'idoneità ai ruoli basandomi sulle qualità dei giocatori piuttosto che sulle indicazioni del vice, valutandole anche in relazione agli avversari.
  7. L'abilità nella posizione riguarda la "familiarità" con la posizione stessa, cioè dipende dal tempo (virtuale) che il giocatore ha impiegato e/o si allenato in quella posizione. L'idoneità al ruolo, invece, dipende dagli attributi propri del giocatore: le diverse combinazioni dei valori possono dare maggiore o minore idoneità a determinati ruoli anche in posizioni in cui il giocatore risulta essere "bravo" o "competente" e non necessariamente "naturale". Anzi, andando oltre, si potrebbe dire che lo studio delle qualità potrebbe rivelare idoneità a ruoli in posizioni in cui il giocatore in questione non si è mai allenato o non ha mai giocato e che l'allenatore in seconda non sa valutare perché l'abilità alla posizione risulta "inutile"; anche se "inadatto" o "fuori ruolo", il vice non da una valutazione di idoneità e tocca all'allenatore capire quali potrebbero essere ruoli alternativi. E in ogni caso, anche se "bravo" o "naturale", non fidarti troppo del giudizio dei collaboratori. Da mettere in conto è che l'allenamento e il gioco in un ruolo in una nuova posizione è un processo più o meno lento a seconda della versatilità intrinseca di ogni giocatore e che le prestazioni, soprattutto le prime volte, potrebbero essere al di sotto delle aspettative. Anche se capitano delle belle sorprese. Riguardo al tuo esempio, Kuki: la caratteristica di giocare spalle alla porta da sola non è sufficiente per farti propendere per il ruolo di punta centrale, dovrai valutare anche le qualità che concorrono al ruolo che hai intenzione di utilizzare. Per un fulcro del gioco potrebbe essere utile saper giocare spalle alla porta (ammesso che sia questo il ruolo scelto), ma se tra le qualità del giocatore ci sono carenze proprio in quelle importanti per un fulcro del gioco, forse potrebbe essere più utile fargli disimparare quella caratteristica. E' solo un esempio, senza conoscere il profilo in questione, ma è per rendere l'idea del quadro generale all'interno del quale decidere ruolo e allenamento di un giocatore.
  8. Dirigenza Finanze Formazione del mese. In attacco i giovani fanno meglio dei titolari. Questo mi fa un po’ pensare… Lavoro. La dirigenza mi offre il rinnovo, ma io temporeggio, preferisco arrivare a fine stagione e poi si vedrà. Notizie. Giovani talenti crescono? Infermeria 06/01/2026 – Giornata 19 Formazioni. Piccole modifiche tattiche, avanziamo gli esterni e proviamo a essere più incisivi in attacco. Partita Commento. Partita equilibrata, forse anche troppo equilibrata per quello che avrei voluto vedere, ma il guizzo vincente in area di Versuraro ci è sufficiente per ottenere i tre punti. Finiamo in dieci per l’infortunio (procurato) proprio del nostro centravanti. Pagelle e statistiche Serie A – Giornata 19 Infermeria. Un mese di stop per Versuraro: con gli incontri difficili che ci aspettano non sono propriamente contento. 11/01/2026 – Giornata 20 Formazioni. Il modulo avversario mi preoccupa, dovremo ancora una volta ricorrere alle marcature a uomo per non soccombere a centrocampo. Partita Commento. Niente da fare, il 4-2-3-1 stretto ci risulta decisamente indigesto. Questa volta, però, non possiamo imputare la sconfitta all’abilità tattica avversaria, quanto a una buona dose di fortuna (altrui!): i due gol del doppio svantaggio nascono da due tiri da distanze impossibili, contro i quali c’è ben poco da fare, a parte stracciare gli appunti tattici e imprecare contro il fato ostile. In ogni caso il Novara è stato sempre lì lì per segnare, mentre noi passiamo solo grazie a una prodezza di Apollonio che cesella un cross per la testa di Pazzoni. Male, molto male. Pagelle e statistiche Serie A – Giornata 20 Giudice sportivo Nazionale – Notizie. Brutte notizie, perdiamo ancora posizioni. 14/01/2026 – Giornata 21 Formazioni. Incrociamo le dita e speriamo bene. Partita Commento. Al fischio finale ho tirato un mega sospirone di sollievo! L’Inter ci ha messo sotto dall’inizio, ma in difesa siamo stati una roccia, con Raimondi in palla. L’unica occasione da gol della partita è la nostra, ma Pazzoni se la divora da pivello. Bene così, i tre punti sarebbero stati troppi… Non è vero, ma in questi casi si dice sempre così! Pagelle e statistiche Serie A – Giornata 21 Infermeria 18/01/2026 – Giornata 22 Formazioni. Piccoli cambiamenti, sperando che la Roma sia più stanca di noi. Partita Commento. La Roma ci prende a pallate, ma solo da lontano e in difesa teniamo bene. A centrocampo soffriamo a velocità di palleggio degli avversari, mentre in attacco Rossiter a sprecato come l’ultimo dei brocchi due occasioni a tu per tu con il portiere: non sarà l’ultimo, ma di sicuro è il penultimo! Buon pareggio, ma oggi la vittoria era a portata di mano. Pagelle e statistiche Serie A – Giornata 22 Infermeria 25/01/2026 – Giornata 23 Formazioni Partita Commento. La Sampdoria è venuta a fare le barricate e nel primo tempo troviamo il gol su calci da fermo. Nella ripresa gli avversari si svegliano e ci procurano qualche pericolo che avremmo benissimo evitato, se Micheli non fosse stato in giornata no: niente di preoccupante, ma sprecare il doppio vantaggio ha tenuto la Sampdoria in gioco fino all’espulsione, dopo la quale ci siamo limitati a controllare il gioco e a difendere il vantaggio. Arnarsson irritante come non mai. Pagelle e statistiche Serie A – Giornata 23 Serie A – Recuperi Giocatore Under 19 della settimana Squadra della settimana Calendario Classifica Dopo aver fatto un po’ su e giù, a fine gennaio confermiamo la nona posizione, con un tranquillizzante +12 sulla zona retrocessione. Il -7 dalla zona EL fa fare strani pensieri, ma il calendario è ancora lungo e se arriveremo a quota 45 punti sarà già un grosso risultato.
  9. Dal Chievo?!? Ma nessuno, ovviamente! Ci sono 5-6 giovani nelle nazionali minori, ma dalla prima squadra non ci tiro fuori neanche mezza riserva. Le difficoltà erano (sono e saranno) in preventivo. La nomina a CT è stata decisamente inaspettata, è la prima volta che alleno una nazionale e non so proprio che pesci pigliare. Guarda, una faticaccia! Con lo spogliatoio in subbuglio ogni partita è stata un'impresa riuscire a trovare gli assetti giusti in campo, anche se poi i valori sono quelli che sono. Vediamo come andrà, siamo solo a metà strada. Dirigenza. Entusiasmo per le partite giocate: il gioco espresso non mi soddisfa per niente, ma contenti loro… Finanze Squadra del mese Formazione del mese. Sufficienza risicata generale, insufficiente l’attacco: il peggiore è Rossiter, ma anche gli altri sono insoddisfacenti. Serie A – Recupero 03/12/2025 – 4° Turno di qualificazione Formazioni. La Coppa Italia a questo punto è solo d’impaccio: dentro tutte le riserve. Partita Commento. La partita l’abbiamo stra-dominata, eppure senza il protagonismo dell’arbitro in finale di partita ci saremmo avviati verso i supplementari, con aggravio di impegno fisico decisamente da evitare. Passiamo il turno, ma non so se esserne contento. Però la vittoria fa bene al morale di squadra. Pagelle e statistiche Coppa Italia – Notizie. Impegno proibitivo, ma non abbiamo ambizioni nella competizione. Serie A – Anticipi e recuperi 07/12/2025 – Giornata 15 Formazioni Partita Commento. Partita equilibrata, tranne che per le conclusioni e il punteggio. Lo schieramento 4-2-3-1 stretto ci crea come al solito grandi difficoltà in fase di creazione di occasioni da rete, molte più di quelle che siamo costretti ad affrontare. E così soccombiamo, incapaci di contenere l’attacco avversario. Pagelle e statistiche Serie A – Giornata 15 10/12/2025 – Giornata 16 Formazioni. Super turnover, troppe partite in pochi giorni non sono il massimo. Si cambia, mettiamo temporaneamente in soffitta il 4-3-1-2, troppo esposto in difesa. Partita Commento. Le marcature a uomo predisposte prima della partita cambiano decisamente gli equilibri in campo: il modulo avversario soffre nella gestione del pallone e si espone alle nostre ripartenze. Arnarsson si ricorda di essere un giocatore di rango e segna una doppietta vincente. Pagelle e statistiche Serie A – Giornata 16 14/12/2025 – Giornata 17 Formazioni. Lo schieramento avversari mi induce a riprovare il 4-3-1-2, per controllare il centrocampo e avere peso in attacco. Speriamo bene. Partita Commento. Il centrocampo lo controlliamo discretamente, ma in attacco siamo evanescenti e confusionari. L’Atalanta, ironia della sorte, ci crea problemi ripartendo in contropiede e da uno di questi nasce il gol decisivo, con il contributo decisivo di un inspiegabile liscio di Micheli. Peccato, un punto mi avrebbe soddisfatto in pieno. Pagelle e statistiche Serie A – Giornata 17 Squadra della settimana Nazionale – Notizie. L’eliminazione dai Mondiali 2026 ci costa 3 posizioni, mi aspetta un duro lavoro di ricostruzione. 17/12/2025 – 1° Turno Formazioni. La coppa non mi interessa, domenica c’è il derby, perciò in campo ci vanno le riserve. Partita Commento. Il Napoli vuole vincere a tutti i costi e la pressione che esercita è tanta. Noi addormentiamo la partita e di tanto in tanto colpiamo in contropiede. Alla fine riusciamo a rimontare due volte e rischiamo di arrivare ai rigori, ma la mezza papera di Vecchi fissa il risultato in favore del Napoli. Pagelle e statistiche 21/12/2025 – Giornata 18 Formazioni. Squadra titolare al gran completo per la stracittadina: il piano “marcature a uomo” è pronto ad entrare in azione. Partita Commento. Che sofferenza! Nonostante la scarsa forma generale e la posizione di classifica, il Verona ce la mette tutta per non farci vincere. I nostri attaccanti costretti a collaborare in fase difensiva, arrivano poco lucidi in zona gol e così le occasioni latitano. Per fortuna la difesa fa buona guardia e, in assenza delle punte, provvede a segnare il gol decisivo con Riccioli, avanzato su calcio d’angolo. Pagelle e statistiche Serie A – Giornata 18 Squadra della settimana Notizie. Chi la dura la vince! Dopo tante di quelle lavate di capo, finalmente Versuraro si rassegna e rientra nei ranghi. Infermeria Calendario Classifica La Juventus è campione d’inverno e in fondo alla classifica è esplosa una serie di esoneri a raffica. Avrei firmato per ottenere 5 punti e invece sono 6, punti pesanti che ci portano esattamente a metà, a +7 dalla zona rossa e -7 dalla zona blu: siamo dove siamo per effetto anche dei risultati incrociati, perciò scordiamoci la zona blu e teniamo d’occhio il fondo classifica, ché siamo sempre a rischio. Si riprenderà il 6 gennaio, gli osservatori mi dicono in continuazione “compra questo, compra quello”, ma sono molto indeciso se intervenire o meno sul mercato perché per far posto a eventuali nuovi acquisti dovrei sacrificare le giovani promesse del vivaio, mandandoli in prestito con tutte le incognite del caso. Ci penserò.
  10. "Viva" è un po' troppo, diciamo che sopravviviamo, che è esattamente quello che ci tocca fare quest'anno. Dirigenza Finanze Formazione del mese. Versuraro va sempre peggio. Difesa in miglioramento e centrocampo stabile. Giocatore Under 19 del mese Squadra del mese Spogliatoio. Visto che le buone maniere non funzionano, proviamo con le cattive. 01/11/2025 – Giornata 11 Formazioni Partita Commento. Partita equilibrata e giocata alla pari con il più quotato Milan. Abbiamo tenuto bene il controllo del pallone e il palo colpito grida vendetta, ma il risultato rispecchia perfettamente l’andamento della gara. Però mi rode ugualmente! Pagelle e statistiche Serie A – Giornata 11 Giocatore Under 19 della settimana Notizie. Un attaccante spuntato? Infermeria Lavoro. Ma si può?!? La Lazio mi offre un colloquio praticamente all’ingresso dello stadio per l’incontro contro… la Lazio! 09/11/2025 – Giornata 12 Formazioni Partita Commento. La Lazio pressa e attacca a tutto campo e noi fatichiamo a costruire trame di gioco interessanti. L’attacco è inesistente e in difesa ci salviamo un po’ a fatica e con tanta fortuna. Neanche con l’uomo in più riusciamo a renderci pericolosi. Tira una brutta aria nello spogliatoio. Pagelle e statistiche Serie A – Giornata 12 Società Notizie. Dopo la pausa per le nazionali arriva la notizia bomba che sconvolgerà la mia carriera! Nazionale. Il mio incarico arriva in seguito all’esonero di Spalletti, il quale ha miseramente fallito l’obiettivo minimo della qualificazione dei Mondiali 2026. La prima amichevole utile sarà il 24 marzo 2026, ho tutto il tempo per rifondare la rosa azzurra in vista degli Europei 2028. 23/11/2025 – Giornata 13 Formazioni Partita Commento. In una partita che sembrava potessimo controllare agevolmente, rischiamo di perdere per errori marchiani: oltre al gol del pareggio, regaliamo almeno due occasioni agli avversari a causa di retropassaggi sbagliati e in entrambi i casi veniamo salvati dal palo. Roba da matti! Fortunatamente Apollonio indovina il tempo per l’inserimento e può segnare il gol vittoria praticamente indisturbato. Pagelle e statistiche Serie A – Giornata 13 Notizie. Che si sia sbloccato? 30/11/2025 – Giornata 14 Formazioni Partita Commento. I ragazzi del Sassuolo corrono come diavoli scatenati, arrivano al tiro con una facilità estrema, ma Raimondi in giornata di grazia salva più volte il risultato. Nonostante la pressione avversaria, saremmo anche riusciti a difendere il gol in apertura di Versuraro, ma dopo un cambio di modulo degli avversari nella ripresa, nel tempo intercorso tra le mie istruzioni e il cambio di asseto in campo, il Sassuolo trova il gol del pareggio. Peccato davvero, ci avevo creduto nella vittoria, ma dobbiamo imparare a essere più incisivi nell’ultimo terzo di campo. Pagelle e statistiche Serie A – Giornata 14 Calendario Classifica Mentre tutte le altre squadre fanno su e giù lungo la classifica, noi manteniamo la 13° posizione, con +6 sulla zona retrocessione. Nei prossimi incontri metterei la firma per ottenere 5 punti, ma ormai è chiaro che non c’è niente di scontato e i pronostici spesso falliscono. Versuraro ha ritrovato la via del gol, ora dobbiamo (provare a) costruire un gioco che lo metta in condizione di realizzare con regolarità.
  11. Dipende da che gioco vuoi creare/ricreare, dalla versatilità/abilità dei tuoi giocatori, dai moduli/abilità degli avversari. Sì, la familiarità cambia, proporzionalmente alla quantità/qualità delle modifiche. Tieni presente che modificando la disposizione si modificano il pressing, la libertà di inventare e le mentalità individuale dei giocatori (alcuni, non tutti). Modificando la mentalità cambiano anche ritmo di gioco, ampiezza, linea difensiva, pressing e stile di passaggi. Provali, osservai comportamento in campo dei giocatori e apporta le modifiche che riterrai necessarie per creare equilibrio di squadra. Sul forum trovi delle guide molto utili a riguardo. Possono essere utili, a volte sono necessarie, altre potrebbero essere ininfluenti. Dipende dalle istruzioni di partenza, dai giocatori in campo e dagli avversari. La tattica non è una scienza esatta e bisogna spesso procedere ad aggiustamenti in corso d'opera.
  12. Bisognava prendere le "misure" del nuovo campionato, speriamo di aver imboccato la strada giusta. Dirigenza Finanze Formazione del mese. Attacco sotto la sufficienza, Arnarsson inguardabile; a centrocampo due giovani riserve scalzano i titolari. Caputo una sicurezza. Tattica. Il 5-3-1-1 così impostato non rende per niente bene, in Serie A siamo tra le candidate alla retrocessione, perciò non possiamo pensare di imporre il nostro gioco agli avversari. Per forza di cose dovremo adattare agli schieramenti che affronteremo il nostro modo di disporci in campo e la difesa della nostra area dovrà essere la priorità. Il 5-3-2 con il libero sarà impiegato contro 4-4-2, 4-3-1-2, 5-3-2 TF e 5-1-2-2 TF; il 4-3-1-2 contro 4-2-3-1 larga, 4-4-1-1, 5-4-1-1 TF a rombo, 3-4-3 2M larga; il 5-3-1-1 contro i meno frequenti 4-3-3 stretta e 3-4-3 stretta, con la possibilità di diventare un 5-3-2 in partita, avanzando il trequartista. In ogni partita sarà necessario modificare alcune istruzioni individuali ad hoc e le vecchie e care marcature a uomo saranno utilizzate a piene mani. Caso particolare è rappresentato dal 4-2-3-1 stretto adottato come secondo modulo da diverse squadre: il 4-3-1-2 con parecchie marcature a uomo è la prima scelta, se non dovesse funzionare si dovrà ripiegare sul 5-3-1-1. Manteniamo l’approccio cauto e conservativo del contropiede, arretriamo la linea di difesa e proviamo a strutturare meglio la squadra in campo. Notizie. La rivolta è ormai uscita dallo spogliatoio ed è stata data in pasto i media. Io ribadisco le mie posizioni: l’allenatore sono io, se la squadra vorrà seguirmi, bene; altrimenti che se vadano tutti la diavolo! 04/10/2025 – Giornata 7 Formazioni. Proviamo subito il nuovo modulo e andiamo con l’attacco “pesante”. Partita Commento. La prudenza dei primi minuti viene rotta dal piedone di Carrozza che in mischia in area beffa il portiere: il Bologna si rovescia in attacco e prova a sfondare il muro difensivo, ma lascia sguarnite ampie porzioni di campo. Da un contropiede nasce il gran gol in diagonale di Madrigal che ci permette di tirare il fiato e controllare le folate offensive avversarie. Il Bologna le tenta in tutte le maniere, ma Raimondi non è quasi mai in pericolo e in almeno due occasioni avremmo potuto arrotondare il risultato. Pagelle e statistiche Serie A – Giornata 7 Giocatore Under 19 della settimana Squadra della settimana Infermeria 19/10/2025 – Giornata 8 Formazioni. Riproviamo il 5-3-2 con il libero, diamo un occasione a Pazzoni. Partita Commento. La Fiorentina non è il Bologna e in campo si vede. Fortunatamente per noi, invece di giocare palla a terra, si ostinano a lanciarla lunga dalle retrovie e a provare la conclusione a tutti i costi. Il gol in apertura di Pazzoni (manco a dirlo in contropiede) scatena la furia viola e dopo un assalto di venti minuti subiamo il pareggio in modo fortuito su calcio piazzato. Nel secondo tempo nascondiamo il pallone e lasciamo agli avversari solo la frustrazione di una manovra offensiva che si schianta contro la nostra difesa, da altrettante ripartenze nascono i due gol che ci portano incredibilmente sul 3-1. In chiusura, infine, Raimondi si deve arrendere su un colpo di testa ravvicinato su calcio d’angolo. Le mie coronarie hanno passato un’ora e mezza di sofferenza! Pagelle e statistiche Serie A – Giornata 8 Squadra della settimana Infermeria 25/10/2025 – Giornata 9 Formazioni. Provare il nuovo modulo con la Juventus non è il massimo, ma bisognerà pur cominciare. Turn over oculato, in vista della difficile trasferta infrasettimanale a Napoli. Partita Commento. Gara di sofferenza e di sacrificio. La Juventus passa quasi subito ad attaccarci con il 4-2-3-1 stretto e organizzo un massiccio ricorso alle marcature a uomo: attaccanti e centrocampisti diventano difensori aggiunti, perdiamo parecchia lucidità in fase di costruzione e di finalizzazione, ma oggi l’obiettivo era non prenderle e ci siamo riusciti benissimo. Difesa superlativa! Pagelle e statistiche Serie A – Giornata 9 29/10/2025 – Giornata 10 Formazioni. Si cambia, dentro i più freschi. Partita Commento. Non riusciamo a ripetere il miracolo compiuto con la Juventus, il Napoli costruisce gioco e affonda sulle fasce, costringendoci a giocare nella nostra metà campo e il risultato finale non è più pesante solo grazie a due salvataggi in extremis di Micheli, subentrato nel secondo tempo per rimpolpare la difesa, passata a cinque. Per la prima volta siamo stati letteralmente in balìa degli avversari. Pagelle e statistiche Serie A – Giornata 10 Infermeria Calendario Classifica La classifica è parecchio mobile, risaltano il gran balzo del Sassuolo, che dalla zona rossa passa a ridosso delle prime, e lo sprofondo del Novara, che sembra aver esaurito la spinta iniziale. Il Napoli incamera punti a raffica e si candida seriamente alla vittoria finale. Noi superiamo il terribile mese di ottobre con 6 punti in più rispetto a quelli preventivati: i nuovi moduli sembra che abbiano migliorato il gioco, anche se in attacco facciamo ancora fatica. Grosso problema: la situazione turbolenta dello spogliatoio rende la squadra un po’ sorda alle mie indicazioni e incitazioni, Versuraro ha smesso di parlarmi e in campo il suo rendimento è sempre al di sotto delle sue possibilità. Se entro gennaio la situazione non dovesse migliorare sarò costretto davvero a metterlo in vendita, anche perché così le sue (tante) qualità non solo non servono ma risultano controproducenti. Dopo la sorprendente promozione dello scorso anno, queste prime dieci giornate hanno un po’ affievolito il mio legame con i colori giallo-blu, a meno di sorprese o cambi radicali, credo proprio che non chiederò il rinnovo del contratto in scadenza a fine stagione. Ammesso che la dirigenza vorrà riconfermarmi. Vedremo.
  13. Per "coppia centrale" intendo i due centrocampisti di un 4-4-2. Se vuoi difendere con un 4-4-2, i giocatori andranno schierati con un 4-4-2 (o simili) e da questa disposizione con ruoli e istruzioni si può provare a far assumere alla squadra una conformazione diversa dal 4-4-2 "in linea" di partenza. Ma se schieri un 4-4-2 a rombo (centrocampo su 3 linee) o un 4-3-1-2 (centrocampo su 2 linee) la squadra difenderà secondo quella disposizione e non c'è modo di "spostare" un giocatore dal "binario" verticale lungo il quale si muove.
  14. Problema interessante. Vediamo alcune soluzioni possibili, quelle che mi vengono in mente al momento. Opzione 1: coppia centrale formata un RAr/D e un CO/S (meno pressing, marcatura stretta, vai avanti appena possibile). Il RAr si accentra e potrebbe formare il vertice basso del rombo, anche se un po decentrato; il CO si propone come vertice alto (anch'esso un po' decentrato), ma potrebbe non offrire abbastanza copertura difensiva. Il vero problema sono gli esterni, che anche con ampiezza stretta e istruzioni personali di giocare più stretti e di tagliare verso il centro, comunque tendono a occupare le fasce. Opzione 2: coppia centrale formata da RAr/D e CC/A. Migliora la tenuta difensiva centrale, ma restano i problemi con gli esterni. Opzione 3: coppia centrale formata da RAr/D e CC/A, ma gli esterni li arretriamo sulla linea dei fluidificanti e li impostiamo come Esterni invertiti, con molto più pressing per farli avanzare sulla linea dei centrocampisti in fase difensiva. Quest'ultima mi intriga parecchio, appena trovo un po' di tempo la provo e vediamo cosa ne viene fuori.
  15. Un fuoco di paglia, ahimè... Dirigenza Finanze Formazione del mese. Tre partite giocate non sono molte, ma in ogni caso spiccano il buon momento di Arnarsson e la pessima prestazione di Lentini. Il voto generale è poco sopra la sufficienza, malino Versuraro. Mercato. Trasferimenti milionari in Serie A. Stabiliamo un record nel numero di trasferimenti. Infermeria. Ahia! Questa non ci voleva! Perdiamo Riccioli per più di un mese. 14/09/2025 – Giornata 3 Formazioni Partita Commento. La sfortuna si accanisce contro di noi in una partita già non facile di suo: un autogol imbarazzante su un cross innocuo mi fa cascare le… braccia! La Roma è una bella squadra e ci mette sotto per gran parte dell’incontro, ma di veri pericoli non ne corriamo. Da parte nostra potremmo anche segnare, ma Versuraro cicca malamente il pallone. Il raddoppio lo subiamo su un contropiede dopo un calcio d’angolo e nella ripresa solo un rinvio intercettato da Versuraro in pieno recupero ci permette di accorciare. Partita imbarazzante, la nostra. Pagelle e statistiche Serie A – Giornata 3 Infermeria. Con Apollonio stanco lo stop di Lentini non ci voleva proprio! 20/09/2025 – Giornata 4 Formazioni Partita Commento. La Samp tiene bene palla ma le conclusioni latitano. Noi ci mettiamo di impegno per sprecare tutte le occasioni create e dopo l’espulsione le rimpiangeremo: gli avversari si arroccano in difesa e la porta diventa un miraggio, Versuraro non ne azzecca una e con Arnarsson in giornata storta perdiamo l’occasione per fare il colpaccio a Marassi. Pagelle e statistiche Serie A – Giornata 4 Giocatore Under 19 della settimana Squadra della settimana Notizie 24/09/2025 – Giornata 5 Formazioni. Turn over obbligato per l’impegno infrasettimanale. Partita Commento. In una partita dominata a centrocampo non riusciamo minimamente a essere pericolosi: Pazzoni e Proietti si perdono tra le maglie della difesa avversaria e vanificano tutto il gran movimento costruito dalla squadra. In più, la sfortuna ci mette nuovamente lo zampino e Carrozza inciampa sul pallone, regalando la facile conclusione all’avversario. C’è qualcuno o qualcosa che ci vuole male in questo inizio di campionato. Siamo alla seconda espulsione consecutiva “a nostro favore”, la statistica va a farsi benedire… Pagelle e statistiche Serie A – Giornata 5 28/09/2025 – Giornata 6 Formazioni Partita Commento. Chievo, abbiamo un problema! Non riusciamo a creare occasioni da gol, nemmeno mezze, anzi nemmeno riusciamo a tirare in porta. La nostra fortuna/salvezza è il modulo spregiudicato dell’Udinese che ci regala un uomo in più a centrocampo: controlliamo il pallone a lungo, così le occasioni degli avversari sono meno numerose e meno pericolose del solito. Raimondi ci si mette di buzzo buono a quasi regalare due gol agli avversari uscendo a farfalle in un paio di occasioni, ma fortunatamente per lui (e per noi!) Micheli fa buona guardia. Un punto rubato, ma preziosissimo. Pagelle e statistiche Serie A – Giornata 6 Calendario Classifica Juventus e Milan sono i vetta anche con una partita in meno, lasciando intuire quale sarà l’antifona del campionato. Noi ci posizioniamo nei bassifondi, rimpiangendo i tre punti persi con il Latina. Sorprese in negativo in fondo alla classifica, con Lazio e Sassuolo in crisi di risultati, mentre stupisce il Novara a ridosso delle grandi. Noi abbiamo bisogno di cambiare gioco, sia per riuscire a concretizzare meglio le (poche) occasioni create, sia per ottimizzare la disposizione difensiva, che in più di un’occasione ha lasciato parecchio a desiderare: dovremo rischiare qualcosa in più, probabilmente, ma non possiamo in nessun modo continuare con questa media punti se vogliamo raggiungere la salvezza. Nel frattempo, però, devo fronteggiare una rivolta di spogliatoio, aizzata da quel grandissimo bip, bip, bip e pezzo di bip di Versuraro, scontento della qualità della rosa. Se continua così lo metto in lista cessioni, vediamo se si raddrizza un po’!