• Announcements

    • LolloViola

      Nuovo utente? Leggi qui!   11/13/2016

      Per tutti coloro alle prime armi ed appena registrati, ecco una breve lista di linee guida che vi permetteranno un rapido ambientamento.
    • jefftribou

      FMBetting   09/12/2017

      Nasce l'area scommesse di FM.it dove i nostri esperti vi daranno tutte le dritte possibili. Iscrivetevi qui

FabriBianconero

Members
  • Content count

    823
  • Joined

  • Last visited

About FabriBianconero

  • Rank
    Allenatore locale
  • Birthday 10/13/1992

Contact Methods

  • Facebook
    fabri55@hotmail.it
  • Steam
    0
  • Website URL
    http://

Profile Information

  • Sesso
    Maschio
  • Città
    Milano

Squadra del cuore

  • Squadra del cuore
    Juventus

Recent Profile Visitors

5,397 profile views
  1. [Top del Mese] The Way Of Vikings

    Straordinaria la qualificazione agli ottavi di champions
  2. [Top del Mese] La mia terra, la mia carriera

    Proseguiamo con un mini aggiornamento. Serie B, settima giornata. La trasferta del sabato è al Tardini di Parma. Con questo incontro chiudiamo il secondo trittico ravvicinato di partite. I ducali si schierano con un 4-2-3-1 molto ambizioso. Noi confermiamo per la terza partita consecutiva gli stessi undici. La partita: Le prime fasi della vedono i ducali in controllo del match. Soffriamo il loro baricentro alto, i loro quattro uomini deputati alla fase offensiva. Al 23' trovano il vantaggio su una ripartenza in seguito a un nostro corner. Pochi tocchi, tutti rapidi e precisi, e Barillà realizza. Chiedo ai ragazzi di osare, di andare in pressione e di alzare il baricentro; chissà che un pressing ben organizzato non mandi in tilt un Parma così spregiudicato. E così accade, perchè dopo soli sei minuti ribaltiamo con grande caparbietà un'azione. Beruatto lancia La Gumina nello spazio, l'attaccante scuola Palermo sfonda sulla sinistra e pennella un cross morbido per il solito Moncini, che insacca con un colpo di testa angolatissimo. La successiva ora di gioco è un'altalena di emozioni. Le due squadre giocano a viso aperto, azioni da gol da entrambe le parti, ma al fischio finale è uno a uno. Un punto che sa di bicchiere mezzo pieno. Le prossime due partite saranno contro Perugia e Pescara, le prime della classe.
  3. [Top del Mese] La mia terra, la mia carriera

    Troppo buono Il cambio tattico si riallaccia a quello che hai scritto tu nelle pagine addietro. In serie B ci vuole cura dei dettagli, capacità di adattarsi all'avversario a partita in corso o anche con piani tattici per il singolo incontro. Solo con grande umiltà possiamo ottenere buoni risultati. Il salto di categoria è davvero impegnativo e secondo me ben riprodotto in fm, però i ragazzi stanno reggendo l'urto. Speriamo di continuare così
  4. [TOP del Mese ] Sulle orme del Boemo

    Lo splendido cammino continua, e fa impressione la frequenza con cui la squadra va a segno. Speriamo di eliminare la Juve in coppa Italia, disputare la finale sarebbe un sogno
  5. [Top del Mese] La mia terra, la mia carriera

    Serie B, sesta giornata Allo Stadio Giana si gioca il secondo turno infrasettimanale della stagione. Viene a farci visita il Benevento, in cui milita un grande ex, Alessandro Rossi. Confermo modulo e uomini di tre giorni prima, sperando che la stanchezza non prenda il sopravvento. La partita: Iniziamo con buona personalità e nella prima mezz'ora creiamo molto, purtroppo senza concretizzare. Le buone sensazioni di equilibrio e familiarità con il nuovo sistema di gioco permangono, ma gli ultimi minuti del primo tempo sembrano una dichiarazione di guerra da parte del Benevento, che inizia a pressare alto e a farsi pericoloso. Al terzo della ripresa, però, Moncini viene pescato all'interno dell'area, un difensore giallorosso lo stende da dietro: per l'arbitro è rigore. Dal dischetto va chi si è procurato il penalty, e la trasformazione è glaciale come sempre. Per lui quinto gol in campionato. Da quel momento gli avversari premono tantissimo; tolgo proprio Moncini e irrobustisco il centrocampo. Giochiamo con un 4-5-1, La Gumina è solo come non mai ma dobbiamo resistere alla pressione avversaria. Gli ultimi dieci minuti sono una vera sofferenza, ma siamo determinati a non concedere nulla e riusciamo a resistere. Quarta vittoria in sei gare, sono successi di vitale importanza per tutti noi e li stiamo conquistando con sudore e umiltà. Sono orgoglioso del nostro lavoro.
  6. [Top del Mese] La mia terra, la mia carriera

    Serie B, quinta giornata Dopo i tre schiaffi ricevuti dall'Ascoli andiamo a trovare la Cremonese, consapevoli che un'altra sconfitta potrebbe minare il morale dei ragazzi. Come annunciato nel post precedente, ci schieriamo a sorpresa con un 4-4-2. Pasotti in porta, Spanò e Montesano terzini bloccati, Rigione e Bonalumi al centro. Iovine ala destra, Beruatto a sinistra con disciplina, al centro Marotta uomo d'ordine e Pontisso incursore. Davanti la splendida coppia formata da La Gumina e Moncini. La partita: In campo c'è una Giana organizzata e matura. L'occupazione degli spazi è davvero soddisfacente, e svolgiamo entrambe le fasi con estrema praticità: ordinati in difesa e pungenti in attacco. Notevole la capacità di ribaltare rapidamente il fronte grazie al movimento costante delle due punte. Sono proprio loro due a confezionare i due gol che ci mandano all'intervallo in doppio vantaggio. In 45' non c'è ombra degli avversari. La Cremonese sembra davvero incapace di reagire e noi ne approfittiamo, segnando addirittura lo 0-3, ancora con Moncini. A nulla vale la rete di Brighenti. Portiamo a casa altri tre punti. Merito del cambio tattico? Troppo presto per dirlo.
  7. [Top del Mese] La mia terra, la mia carriera

    Un problema di natura tattica, scrivevo poco fa. Queste prime quattro partite di B hanno avuto una costante: soffriamo tantissimo, soffriamo sulle fasce. Il perchè è semplice: praticamente tutte le avversarie si schierano con il 4-3-3 o il 4-2-3-1, hanno tendenzialmente dei giocatori con individualità ed esperienza superiori a quelle dei nostri e l'inferiorità numerica sulle corsie laterali diventa un fattore decisivo. Veniamo infilati davvero troppo spesso, e a poco è servito rendere più prudenti i nostri cursori in alcuni momenti del match. Ho la sensazione che ci sia bisogno di schierarsi con delle catene esterne composte da due uomini per fascia. La grande intesa che si sta creando tra La Gumina e Moncini mi fa propendere per un 4-4-2. In estate abbiamo lavorato su questo modulo, si tratta perciò di un rischio ben calcolato. Un sistema di gioco di facile comprensione e generalmente di grande profitto per le squadre più umili, e si dà il caso che noi dovremo fare più arrosto che fumo in questa stagione. La costante sarà il ritmo sostenuto in fase di possesso, con l'idea di giocare la palla negli spazi ogni qual volta ce ne sarà la possibilità, mentre in fase di non possesso cercheremo sempre di fare densità, chiedendo ai quattro centrocampisti di avere un atteggiamento molto equilibrato. Già dal prossimo match ci schiereremo così, ovviamente essendo disposti a cambiare e a lavorare su alcuni dettagli, a gara in corso e non.
  8. [Top del Mese] La mia terra, la mia carriera

    Serie B, quinta giornata Torniamo a giocare allo Stadio Giana, e ospitiamo un'altra neopromossa, quell'Ascoli che lo scorso anno ci ha soffiato la Supercoppa di C. Le due vittorie su tre gare ci hanno dato morale; confermo così gran parte dei titolari, ad eccezione di Giandonato che rileva Luci. Beruatto torna titolare. La partita: Giochiamo un primo tempo brillantissimo, e tra il 29' e il 38' troviamo due gol in fotocopia, firmati da La Gumina, con la preziosa collaborazione di Moncini; questa coppia promette moltissimo. Poi un errore: un gol su calcio piazzato concesso allo scadere del primo tempo. Da quel momento abbiamo il grave demerito di abbassarci troppo, pensando solo a non subire il pareggio. Una seconda frazione giocata in maniera troppo attendista ha dato coraggio agli avversari, noi così schiacciati anzichè creare un fortino come a Lecce siamo sembrati paradossalmente più vulnerabili. A 18' dalla fine Santini realizza il pareggio sfruttando un cross dalla destra, al 92' l'amara beffa è ad opera di Mazzocchi. Oggi la squadra ha ceduto prima di tutto a livello mentale, ma per onestà devo ammettere che c'è un problema di natura tattica e ho intenzione di apportare dei cambiamenti già a partire dai prossimi match.
  9. [Top del Mese] La mia terra, la mia carriera

    Serie B, terza giornata Reduci dal successo casalingo con il Bari, chiudiamo il ciclo di tre partite in sette giorni contro il Lecce, compagine neopromossa come noi. Qualche variazione negli uomini rispetto alla gara precedente: rientra Pasotti in porta, Spanò sul centrodestra in difesa, Pedrelli sostituisce lo squalificato Beruatto. Davanti Moncini si guadagna i galloni da titolare dopo la splendida doppietta rifilata al Bari. La partita: I primi venti minuti sono una vera e propria sofferenza. Gli esterni offensivi leccesi fanno scintille e sfondano a più riprese, solo i grandi interventi di Pasotti ci tengono a galla. Quando la pressione avversaria si attenua ecco il nostro gol. Ottima combinazione del tandem d'attacco, con Moncini che arriva sul fondo e mette una bella palla a La Gumina, che stavolta non manca l'appuntamento con il gol e si fa perdonare i numerosi errore delle due gare precedenti. Il secondo tempo è un susseguirsi di azioni da una parte e dall'altra. La spuntiamo noi ma è stata una grande fatica. I tre punti sono comunque molto preziosi.
  10. [Top del Mese] La mia terra, la mia carriera

    3 Settembre 2019: seconda giornata. Tre giorni dopo l'infelice esordio a Carpi, ospitiamo un'altra formazione biancorossa: il Bari. Scelgo di confermare in blocco l'undici titolare dello scorso match, voglio dare fiducia ai ragazzi. Pasotti ancora assente, rientrerà alla terza; Sanchez però si è ben comportato. Gli avversari si schierano con un 4-4-1-1 e sono particolarmente temibili sulle corsie laterali. La partita: Il primo episodio saliente del match corrisponde a un gol, e purtroppo non è nostro. Luci perde un sanguinoso pallone in uscita, i biancorossi aprono sulla destra e fanno arrivare un comodo assist al centravanti Torregrossa, che attacca bene il primo palo e realizza: 1-0 propiziato da un errore macroscopico dei nostri. Al 34' commettiamo un altro incredibile errore: Beruatto rimedia il secondo cartellino giallo della sua partita e ci lascia in dieci. Per noi è un duro colpo, ma scelgo di continuare a giocarmela, e come unico accorgimento allargo La Gumina a sinistra, per colmare almeno parzialmente quel buco. Nella ripresa ripeto il cambio di tre giorni prima: Moncini per Latte, e da qui accade ciò che non ti aspetti. Siamo al 67' quando il volenteroso neo-entrato prende palla al limite dell'area e prova a fare tutto da solo; salta due avversari e il terzo lo stende prima che possa calciare: è rigore! Lo stesso Moncini si presenta dal dischetto e realizza con grande freddezza. Il pareggio in inferiorità numerica dovrebbe accontentarci, invece con un pizzico di follia continuiamo a giocare a viso aperto. Gli avversari sono vivi e pericolosi, ma su una bella palla recuperata Pontisso trova un magnifico filtrante per il laterale destro Parodi, che vede accorrere Moncini in piena area e lo serve rasoterra: conclusione di prima ed è ancora gol, siamo in vantaggio a 15' dalla fine!!! Da quel momento serriamo le fila e chiudiamo ogni varco, oltre quindici minuti di strenua difesa, di trincea. Portiamo a casa tre punti pesantissimi e sudati come non mai. Ringrazio i ragazzi per l'impegno ma faccio notare loro che commettiamo troppe ingenuità.
  11. [Top del Mese] La mia terra, la mia carriera

    31 Agosto 2019: esordio in serie B Nei post precedenti vi ho annunciato per errore che avremmo esordito con il Bari, che invece sarà alla seconda giornata. La nostra prima partita di B è invece con il Carpi in trasferta. Elementi come Mbakogu e Blanchard fanno ancora parte della selezione guidata da Massimo Drago. Padroni di casa favoriti e schierati con un 3-5-2 a trazione decisamente anteriore. Noi invece scendiamo in campo con nove degli undici giocatori che hanno steso il Genoa due settimane fa. Rientra Iovine per Parodi, il secondo portiere Sanchez sostituisce l'infortunato Pasotti; assenza che potrebbe pesare molto. La partita: 40 secondi: questo è il tempo che impieghiamo a subire il primo gol nella nuova categoria. Lo firma Mbakogu, noi siamo evidentemente con la testa negli spogliatoi o chissà dove. Fortunatamente lo schiaffo sveglia i miei giocatori, e da quel momento iniziamo a creare gioco e occasioni da gol, ma con un grosso demerito: ne sbagliamo tre a tu per tu con il portiere, e per essere precisi li sbagli tutti La Gumina. Meriteremmo chiaramente il pareggio e per fortuna arriva. Si, proprio per fortuna, perchè si tratta di un autogol Fantozziano del difensore De Santis. Sembra il giusto premio dopo un primo tempo di sforzi, ma dopo nemmeno due minuti gli avverarsi trovano il raddoppio, a conferma che siamo in un mondo nuovo e più crudele, in cui ogni distrazione viene punita; così si chiude il primo tempo. Nella ripresa l'ultimo arrivato Moncini rileva Latte e dà maggiore vitalità all'attacco. La produzione offensiva è molto valida per venti minuti: colpiamo due legni e purtroppo sciupiamo altre occasioni. Per ribadire il concetto di serie B cinica e spietata, ecco che non appena il nostro forcing cala nel ritmo gli avversari trovano il 3-1 e chiudono il match con Nzola, l'altro attaccante. Le statistiche mostrano la quantità di palle gol create da noi, ma il calcio dei piani alti richiede esperienza e freddezza nei momenti chiave. Dovremo crescere moltissimo sotto questo aspetto.
  12. [Top del Mese] La mia terra, la mia carriera

    Grazie per i pronostici ragazzi. Per fortuna nessuno di voi ha previsto drammi sportivi, speriamo in bene Prendo spunto dalle parole di @Filo1512 sul tema attaccanti e vi mostro la nostra ultima operazione di mercato. Per Pinamonti non c'è stato nulla da fare, ma da Cesena torna un attaccante che ben conosciamo, con la formula del prestito: è Gabriele Moncini. Al mio primo anno di Giana arrivò nel mercato di Gennaio e realizzò 11 gol in 18 partite. Speriamo possa fare altrettanto bene in B. Sul fronte cessioni si segnala la partenza in prestito di Maurizio Evangelisti, che a 18 anni da compiere scenderà in C a giocare per il Vicenza. Seguirò con attenzione lo sviluppo del ragazzo. Il mercato è chiuso, la parola passa al campo.
  13. [Top del Mese] The Way Of Vikings

    Innanzitutto complimenti per l'ingresso nella Top Carriere, è strameritato. Hai ridato lustro a questa società con trofei, la partecipazione alla Champions che garantisce prestigio ed entrare importantissime. Anche l'attenzione prestata al settore giovanile va giustamente sottolineata (il ragazzino del 2003 è sbalorditivo ). Hai lavorato bene su tutta la linea e capisco il legame che si è creato con il club!
  14. [Top del Mese] La mia terra, la mia carriera

    Ringrazio tutti per i commenti e do il benvenuto a @Fabio-992 che ha avuto voglia di leggersi dodici pagine di carriera. Da oggi abbiamo un nuovo tifoso A questo punto chiedo a tutti di sbilanciarsi con un bel pronostico: come si piazzerà la Giana in serie B? a) Retrocessione diretta b) Playout retrocessione c) Salvezza/tranquilla posizione a metà classifica d) Playoff promozione e) Promozione diretta
  15. [TOP del Mese ] Sulle orme del Boemo

    Ternana-Chelsea, dalla B agli ottavi di champions in due anni. Quando ti fanno la statua?